VIETRI SUL MARE (SA). Amministrative a Vietri: Scende in campo Cesare Marciano, l’ex Sindaco ci riprova

cesare-marciano-vietri-sul-mare-febbraio-2014-vivimediaUna serie di incontri ,di confronti e di distinguo, hanno fatto si che l’ex Sindaco di Vietri, Cesare Marciano,si ributtasse nell’agone politico con più entusiasmo di prima,supportato dai molti cittadini che vedono in lui il vero rivale di Francesco Benincasa alle prossime elezioni politiche.Sindaco per due legislature,con un forte ascendente sull’elettorato cattolico,Cesare Marciano è supportato in questa nuova  avventura da molti ex democristiani,con cui ha sempre avuto un importante feeling politico,tra cui gli ex assessori Tommaso Buono, Nicola Campanile, ma anche ex-pieddini come Luigi Raimondi con cui si sta confrontando,anche in riunioni pubbliche , per capire quanto e come la sua candidatura possa essere vincente.Vicino a Marciano molti giovani, molti esponenti della cultura vietrese e dell’artigianato ceramico, a cui egli ha sempre dato un posto di rilievo nelle sua sindacature.Sembra che anche gli attuali consiglieri comunali Ciro Pica e Salvatore Giordano abbiamo in mente di supportate l’ex sindaco in questa nuova avventura,come sembra che anche alcune associazioni e  movimenti abbiano partecipato alle riunioni ,promettendo il loro appoggio .Ad oggi ,quindi, le liste “forti” sembrano essere tre:quella del sindaco uscente Francesco  Benincasa,quella di Antonio Borrelli ed appunto  la lista di Cesare Marciano, a cui, ma sono  voci di corridoio,anche la destra vietrese e salernitana ,dopo incontri “segreti” sembra dare il suo appoggio,probabilmente non costituendo la lista di centro destra, ma appoggiando il ritorno dell’ex sindaco.Una situazione tutta in evoluzione, ma la canditura di Marciano,dato in un primo momento fuori dai giochi, entra prepotentemente in campo ,mettendo in allarme i due candidati sindaco Benincasa e Borrelli, che sognavano una lotta testa a testa per la prossima legislatura ,dove entrambi avrebbero avuto molte chance di vittoria.Questo invece spariglia il tutto ,e si attende a questo punto cosa faranno gli altri probabili candidati ,che potrebbero ,se non rinunciare ,almeno tentare di proporre accordi politico-elettorali per non restare fuori dalla prossima Assise comunale.

Condividi

Commenti non possibili