VIETRI SUL MARE (SA). Frane, buche, acqua e buio la ex SS 18 sempre più pericolosa

frana-cava-de'-tirreni-vietri-sul-mare-1-febbraio-2014-vivimediaIl maltempo di questi giorni ha, drammaticamente, messo ancora più in risalto la pericolosità della Ex SS 18 che collega Cava a Vietri. Come se non bastassero le buche che da tempo, anche dopo svariati lavori di rifacimento del manto stradale, tempestano la strada, e su cui gli automobilisti sono chiamati a vere e proprie manovre da rallysti per evitare rotture di semiassi o di ruote, il manto di asfalto reso ancora più viscido dalle piogge insistenti , dalla totale assenza di illuminazione che, per un probabile rimpallo di competenze tra i Comuni di Vietri, Cava e la Provincia di Salerno, rende la strada completamente buia da Molina a Castagneto, ora ci si mettono anche piccole frane che dal costone che delimita la strada sono venute giù, probabilmente per l’incuria dei terreni sovrastanti. Piccole, si ma molto pericolose per gli automobilisti, che all’improvviso vedono cadere sulla strada massi, terra, radici di alberi, che rendono la guida pericolosa e mettono ansia e preoccupazione. 

frana-cava-de'-tirreni-vietri-sul-mare-2-febbraio-2014-vivimedia

La ex SS 18, come è noto, è stata classificata come una delle strade più pericolose d’Europa, e per quanto gli Enti competenti, cerchino di fare per renderla più sicura, sono all’ordine del giorno slittamenti, incidenti e qualche volte ci è scappato pure il morto. Da qualche giorno almeno quattro piccole frane si sono riversate sulla strada, contenute in parte dal marciapiede, su cui bisogna ricordare, molti podisti, anche professionisti, svolgono il loro allenamento soprattutto di mattina e nel primo pomeriggio e quindi soggetti a pericolose cadute di detriti, ma la maggior parte di esse sono ancora lì, in bella mostra a “segnalare” la pericolosità del tratto stradale. La più importante di queste frane, caduta almeno 10 giorni fa, è segnalata agli automobilisti, dagli addetti alla manutenzione della ex SS 18, con una piccola transenna nelle immediate vicinanze della frana, in curva “invisibile di sera, senza un preavviso, per cui gli automobilisti si trovano in una curva a gomito, all’improvviso, questa transenna, posta metà sul marciapiede e metà sulla carreggiata per cui devono essere molto attenti ad evitarla, con grave pericolo per la guida e per la loro incolumità nel caso l’auto dovesse sbandare. Un’altro pericolo cui essi ne farebbero volentieri a meno.

Condividi

Commenti non possibili