VIETRI SUL MARE (SA). Ragazzo vietrese salvato dalla buona sanità

Vietri-col-Duomo-380x_vivimediaCerto fa sempre notizia un caso di malasanità, ma molte volte un caso di buona sanità ha lo stesso impatto e probabilmente mette in luce le professionalità e l’abnegazione di medici, infermieri e personale sanitario ospedaliero, troppe volte messo all’indice da poche persone che non fanno il loro dovere o lo fanno male. E’ successo ad un ragazzo vietrese, Antonio Magliulo, vittima di un malessere improvviso, tanto da essere portato con urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cava de’ Tirreni e il personale medico, vista la difficile situazione, dopo aver prestato le prime indispensabili cure del caso, hanno deciso di trasferirlo all’Ospedale S.Leonardo, dove è giunto in coma. ”Mio fratello Antonio – dichiara ancora incredulo il fratello Davide Magliulo – stava curando una forte bronchite a casa. Aveva febbre, stanchezza e tanta tosse. Giovedì scorso, verso le 8 di mattina, mia madre cerca di svegliarlo, ma mio fratello con lo sguardo nel vuoto non risponde, allora impaurita chiama il 118 che arriva sul posto subito ed il personale medico si accorge che mio fratello è in coma e lo trasporta a Cava dove viene intubato e sedato. Dopo la stabilizzazione e fatte le dovute analisi, verso le 12.00 viene portato all’Ospedale di San Leonardo di Salerno e messo in sala di rianimazione. Li’dopo 6 giorni di attesa, la determinazione, le cure, la tempestività dei soccorsi e delle decisioni, e molte preghiere, mio fratello riapre gli occhi e ci sorride. Immediatamente i medici lo stubano e gli tolgono il sedativo, viene portato dopo un giorno in reparto e pian piano sta recuperando le forze. Vorremo ringraziare – conclude Davide – tutti i medici e le strutture sanitarie di Cava e Salerno, perché, molte volte deve far notizia anche la buona sanità“.

Condividi

Commenti non possibili