CAVA DE’ TIRRENI (SA). Ferreo il controllo del territorio della Polizia Locale

comando-polizia-municipale-cava-de'-tirreni-marzo-2014-vivimediaUn vecchio adagio ci ricorda: “chi la dura la vince”, ovvero: basta perseverare per ottenere costanti risultati.

In esito alla specifiche direttive impartite dal Dirigente-Comandante del Corpo di Polizia Locale di Cava de’ Tirreni, Ing. Antonino Attanasio, volte a garantire un costante controllo del territorio, a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, ma anche della legale vendita di beni d’ogni genere, sabato mattina (1° marzo 2014), due agenti (del gentil sesso) della Polizia Locale: Concetta Albrizio e Rosalia Cassanese, monitorando corso Umberto I, visti adagiati ai pilieri del borgo porticato tre “mucchi” di ombrelli, proposti in vendita da altrettanti giovani di colore, ormai da anni dimoranti a Cava de’ Tirreni, confermando: senso del dovere, spirito di servizio ed attaccamento all’Istituzione d’appartenenza, a conferma del giuramento prestato, dando piglio alla seppur non datata esperienza professionale, in attuazione delle norme che regolano il vigente Regolamento Comunale e le Leggi che tutelano la vendita, in forma ambulante, di beni, certe dell’assenza delle prescritte autorizzazioni amministrative, senza perdersi d’animo, hanno affrontato gli aitanti giovanotti i quali, appena resisi conto delle intenzioni repressive delle due “vigilesse”, abbandonando in loco oltre 30 ombrelli, si sono dati a precipitosa fuga, percorrendo a gambe levate via Pasquale Atenolfi, direzione corso Principe Amedeo. Ad avvalorare il sequestro dei nuovi parapioggia, le operanti avranno stilato una puntuale relazione di servizio, in virtù della quale l’Ufficiale di servizio, il Tenente Giuseppe (Pino) Senatore, redigerà gli atti conseguenti che permetteranno al Sindaco Marco Galdi di destinare quanto sottoposto a confisca amministrativa ad un Ente di beneficenza cittadino. Siamo certi, come in passato, che l’attività svolta non resterà un’occasionalità!

Contestualmente all’accennata operazione di polizia annonaria, in piena mattinata, in un’altra area della città, più esattamente tra via Canonico Aniello Avallone e via XXIV Maggio, Agenti della Sezione Ambiente, del Tenente Vincenzo (Enzo) Della Rocca, fattivamente coadiuvatiti dal personale dell’area ambiente (ex Se.T.A.) della Metellia Servizi S.r.l., del dr. Giovanni Muoio, hanno ispezionato tre bustoni (neri) ricolmi di rifiuti d’ogni genere, fra cui anche frazione organica umida (avanzi di cibo).

Individuato il ristoratore responsabile, gli Agenti, in assenza di recidiva, nel contestargli la violazione gli hanno notificato la rilevante sanzione amministrativa di 250 euroGli sarà servita la lezione? Noi lo auspichiamo, nel mentre ci aspettiamo maggiori interventi!

Condividi

Commenti non possibili