CAVA DE’ TIRRENI (SA). Impegnativa e varia l’attività del Corpo di Polizia Locale cavese

cava-forze-ordine-vivimediaNumerose infrazioni al codice della strada, occupazione di suolo pubblico, emissioni sonore oltre i limiti consentiti, conferimento di rifiuti non differenziati, abusi edilizi, spegnimento d’incendio, esecuzione ordinanza Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO): questo ed altro “reso” alla comunità cavese dal Corpo di Polizia Locale dal 18 al 25 marzo 2014.

Il Corpo di Polizia Locale di via Ido Longo (800.279.221 gratis da cellulare e da telefono fisso e 089.341692), agli ordini del Dirigente-Comandante Ing. Antonino Attanasio, stabilmente e molto professionalmente supportato dal Vice Comandante, Ten. Col. Dr. Giuseppe Ferrara, col concorso del Tenente Michele Lamberti, Istruttore di Vigilanza – Funzionario Responsabile Incaricato in Posizione Organizzativa, che si avvale degli Istruttori di Vigilanza, i: Tenenti Gerardo Avagliano, Giuseppe Senatore, Angelo D’Acunto e Franco Ferrara della Sezione Viabilità, Motorizzata, Annonaria e Tributaria, in attuazione dei mirati indirizzi politici  dell’Assessore alla Polizia Locale, Prof. Vincenzo Passa, ha rilevato 220 violazioni al Codice della Strada, di cui 8 per l’uso del telefonino durante la guida, le restanti 212 si riferiscono all’annosa sosta selvaggia in via Canale e via Schreiber, entrambe ubicate nei pressi del Santuario di San Francesco e Sant’Antonio, restituendo, lo ribadiamo ancora una volta, legalità e sicurezza ai residenti dell’intera area; le restanti sono state contestate per la sosta sulle strisce pedonali, agli incroci, nei box di carico/scarico merci, negli stalli riservati ai diversamente abili e nelle aree ove è consentita la sosta gratuita per 30 o 60 minuti, come in via Vittorio Veneto, viale Degli Aceri, viale Guglielmo Marconi, corso Giuseppe Mazzini, via Pietro De Ciccio, via Clemente Tafuri e traverse adiacenti. I Caschi Bianchi della medesima Sezione hanno eseguito un ordinanza sindacale per il T.S.O. a carico di una cittadina di nazionalità ucraina, ricoverata presso la struttura psichiatrica sanitaria dell’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, ma hanno anche effettuato posti di controllo, ispezionando la legittima circolazione di 25 veicoli. Inoltre hanno elevato 2 verbali, con la sanzione di 50 €. cadauno, nei confronti dei titolari di 2 esercizi commerciali per occupazione abusiva di suolo pubblico e 2 verbali per emissioni sonore oltre i limiti consentiti, comminando una sanzione pecuniaria di €. 500 (scattata la recidiva), ma anche 9 accertamenti inerenti i requisiti di sorvegliabilità per pubblici esercizi e trasferimento sede di esercizi commerciali di vicinato. Sono state anche esitate 65 informazioni a richiesta dell’Anagrafe, dell’IACP e del Servizio Federalismo Fiscale, del dirigente, Avv. Angelo Trapanese.

La Sezione U.O.C. – Polizia Edilizia e Giudiziaria, agli ordini del Tenente dr.ssa Annamaria Adinolfi, Istruttore di Vigilanza – Funzionario Responsabile Incaricato in P. O., ha posto in essere 29 attività delegate dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, 8 sopralluoghi urbanistici/edilizi ed 1 sequestro penale, per violazioni urbanistiche/ambientali; mantenendo un carico operativo, da esitare, di ben 339 attività di varia natura.

La Sezione U.O.C. – Polizia Ambientale, agli ordini del Tenente dr. Vincenzo Della Rocca, Istruttore di Vigilanza – Funzionario Responsabile Incaricato in P. O., ha effettuato controlli nelle zone di Rotolo-Maddalena, Corpo di Cava, Sant’Anna, Pregiato e Località Petrellosa, San Giuseppe al Pennino, via Leonardo Angeloni e Località San Martino e San Cesareo, elevando in via Paolina Craven, venerdì 21 marzo, alle ore 9,10 antimeridiane, 2 verbali nei confronti di altrettanti cittadini per aver differenziato i rifiuti; comminando nei loro confronti una sanzione di 150 €.

Il Nucleo Comunale di Protezione Civile, diretto dal Ten. Col. dr. Giuseppe Ferrara e coordinato dall’Assistente Capo Matteo Senatore, unitamente al personale dell’Ufficio Ambiente comunale è intervenuto in Località Cannetiello, della Frazione di San Pietro, vuotando la vasca che raccoglie il percolato, ma  intervenuto anche nel Parco Diecimare per spegnere un incendio.

Alcuna notizia è dalla Sezione U.O.C. – Servizio Contenzioso, Contravvenzioni e Controllo ZTL del Tenente dr. Claudio Zito – Funzionario Responsabile Incaricato in P. O..

Particolare rilevanza deve essere rivolta ai Caschi Bianchi per l’attività svolta nell’ambito dei controlli “pro Movida rispettosa”. Sabato 22 e Domenica 23 marzo, i controlli per le emissioni sonore sono stati eseguiti dalle ore 00,15 alle ore 01,45, sia in via Generale Felice Parisi e sia nella piazzetta Di Mauro e dove il primo controllo è risultato regolare, nel corso del secondo, eseguito dopo un’ora circa, sono state riscontrate inconfutabili violazioni, sanzionate con 500 €.
Ci spiace segnalare che alcuna rendicontazione settimanale ci è pervenuta dal Commissariato di PS e dalle Tenenze della Guardia di Finanza e dei Carabinieri.
Condividi

Commenti non possibili