SALERNO. Dragoni da “100 e lode”: al “Vestuti” l’Avellino battuto 100 a 0

arechi-brindisi-vivimediaNon poteva essere migliore l’ultimo saluto stagionale dei Dragoni ai propri tifosi: Finamore e compagni hanno infatti onorato campo, avversari e soprattutto tifosi (oltre 80 i sostenitori accorsi per l’incontro odierno) battendo con un sonoro 100 a 0 i Lupi dell’Avellino Rugby.

16 le mete in tutto, di cui 10 trasformate, hanno permesso all’Arechi Rugby di accaparrarsi altri 5 preziosissimi punti in classifica, ora a +4 dall’Amatori Rugby Torre del Greco che ha vinto lo scontro diretto contro il Rende Rugby senza però aggiudicarsi il punto di bonus.

Al termine dell’incontro il capitano dell’Arechi Rugby, Dario Finamore, ha espresso tutta la sua soddisfazione per il tredicesimo risultato positivo su tredici incontri disputati: “Prima dell’inizio dell’incontro ho voluto ricordare ai miei compagni di squadra quanto importante fosse fare risultato dinanzi ai propri tifosi, cuore pulsante della nostra stagione. Sapevo che tutti avrebbero dato il massimo e così è stato, a tal punto che abbiamo addirittura segnato 100 punti contro un avversario sicuramente rispettabile come l’Avellino Rugby”.

“Ci aspetta ora la parte più interessante del campionato – prosegue il capitano dei Dragoni – con tre incontri lontano dal ‘Vestuti’ quanto mai fondamentali per il raggiungimento del nostro obiettivo. Giocheremo tra due settimane contro la nostra diretta rivale, l’Amatori Rugby Torre del Greco, che dopo il risultato positivo di oggi in casa del Rende avrà sicuramente voglia di esultare dinanzi al proprio pubblico. Il nostro obiettivo però è sempre stato ben chiaro, e non vedo l’ora di poter esultare insieme a tutti i miei compagni per la vittoria finale”.

Segnali più che positivi arrivano anche dai settori giovanili dell’Arechi Rugby, con i piccoli Dragoni del settore under 14 che hanno molto ben figurato al “Vestuti” contro i più esperti pari età dell’Amatori Rugby Torre del Greco e del Rugby Portici, rischiando addirittura di vincere contro i torresi in un match deciso da una trasformazione (5 – 7 il risultato finale). Viva la soddisfazione del presidente dell’Arechi Rugby, Roberto Manzo, che ha apprezzato gli enormi progressi mostrati dai piccoli atleti: “Incontro dopo incontro i ragazzi continuano a crescere e a migliorare nei movimenti e nello stile di gioco. L’ottimo lavoro del duo tecnico Pierri – Falivene ha sicuramente portato i suoi frutti e sono convinto che non ci vorrà molto prima di vedere i nostri piccoli Dragoni esultare per la loro prima vittoria”.

Buona anche la prestazione delle Vibrie, le ragazze dell’under 16 femminile dell’Arechi Rugby impegnate nella Coppa Italia Femminile di rugby a 7 contro le pari età della Partenope al campo “Albricci”: per il roster allenato da Maurizio Criscuolo una prestazione sicuramente incoraggiante che garantisce, nonostante la sconfitta, il secondo posto in classifica utilissimo per il raggiungimento delle finali nazionali della competizione.

Condividi

Commenti non possibili