VIETRI SUL MARE (SA). Tavolo di crisi a Vietri: “Immediatamente azioni forti”. Polemiche sul mancato invito al Sindaco di Vietri

riunione-frana-tavolo-crisi-vietri-sul-mare-marzo-2014-vivimediaSi è svolta la riunione indetta dall’Ente Ceramica vietrese ,presieduta da Nicola Campanile a cui hanno partecipato il Presidente C.C.I.A.A. di Salerno Guido Arzano, il Presidente Provinciale CNA (Conf. Naz.Artigianato) Sergio Casola, il Direttore Provinciale CNA (Conf. Naz.Artigianato) Paolo Quaranta ,il Direttore Provinciale ASCOM-CONFCOMMERCIO Mariano Lazzarini ,il Segretario Provinciale ASCOM-CONFCOMMERCIO Imprese dei Servizi e Balneari Mario Giorgi ,il Segretario Confederale Provinciale CISL Salerno Matteo Buono,il Segretario Provinciale ADICONSUM Salerno Antonio Galatro ,il Presidente Associazione Ristoratori Vietri s/mare Luigi Chirico , e l’assessore al Turismo del comune di Vietri, Giovanni De Simone.Da un acceso dibattito e scaturito un documento inviato Al Prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantaloneal Presidente Conferenza Sindaci Comuni della Costa d’Amalfi Antonio Della Pietra, al Presidente della Provincia di Salerno Antonio Iannone, Sindaco del Comune di Salerno Vincenzo de Luca ed al Sindaco del Comune di Cava de’ Tirreni Marco Galdi

“Il perdurare delle condizioni di inagibilità del tratto di strada Salerno –Cava –recita il documento-sta acuendo le già gravi condizioni economiche e sociali di tantissimi cittadini ed imprese della provincia di Salerno, mettendo a rischio chiusura molte aziende e compromettendo una intera economia locale.
Sono sempre più numerose le segnalazioni di enormi difficoltà che pervengono da cittadini, lavoratori ed aziende che sono costretti a subire una situazione di pesante disagio sia dal punto di vista sociale che economico.
Il crono-programma ufficializzato dalla Prefettura di Salerno in data 26 Febbraio , a sedici giorni dal verificarsi dell’evento calamitoso, risulta disatteso, senza che siano state fornite alla cittadinanza motivazioni chiare ed ufficiali.
Ciò desta forti preoccupazioni circa il ripristino, in tempi certi e rapidi, delle condizioni minime di agibilità .
I firmatari chiedono alle S.V. di essere convocati, unitamente ai rappresentanti istituzionali di cui in indirizzo, con la Regione Campania, le Ferrovie dello Stato, la Società Autostrade Meridionali, ed CSTP di Salerno, affinché vengano definiti i tempi di conclusione dei lavori e il ripristino della viabilità ordinaria.
Inoltre, chiedono che vengano assunti i provvedimenti idonei a garantire la liberalizzazione senza limiti di fascia oraria del tratto autostradale Cava-Salerno e Salerno-Cava, l’incremento delle corse del servizio di trasporto pubblico su gomma e su rotaia da Vietri sul Mare a Salerno e viceversa.
Auspicando una urgente convocazione, i firmatari della presente comunicano che sono pronti ad assumere ogni iniziativa a sostegno delle motivazioni a base della richiesta, a sostegno dei legittimi interessi delle comunità locali.” Polemiche per il mancato invio della missiva al sindaco di Vietri sul mare Francesco Benincasa,come ha evidenziato il consigliere comunale Luigi Gorga :”
Strano e’ che un documento sottoscritto presso l’Ente ceramica vietrese e i cui sottoscrittori sono per la maggioranza cittadini vietresi,omettano di inviare il documento al Sindaco del Comune di Vietri. Delle due l’una o si tratta di una distrazione e in tal caso i firmatari sapranno, anche in virtu’ del ruolo pubblico che ricoprono, porre immediatamente rimedio oppure hanno inteso volutamente ignorare l’unica Istituzione locale che sulla questione e’ stata impegnata fin dal primo momento…e in questo caso a meno di non volere essere malpensante non riesco a coglierne i motivi.” Ma il Presidente dell’ECV Campanile ribatte :” Ho chiesto ed ottenuto la partecipazione anche dell’assessore comunale di Vietri Giovanni De Simone a titolo proprio di fugare ogni perplessità e affinchè sia chiaro che il Comune deve stare al nostro fianco.”

Condividi

Commenti non possibili