Il CAD (Centro per l’Artigianato Digitale) si presenta

centro-artigianato-digitale-via-crispi-cava-de-tirreni-febbraio-2018-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Mercoledì 21 febbraio 2018, alle ore 18:00, presso la Mediateca MARTE, si terrà l’incontro di pre lancio del Centro per l’Artigianato Digitale e delle sue attività, per presentare alla stampa e alla cittadinanza il programma, gli spazi, le attività e le iniziative che partiranno da questa estate.

Si apre anche ufficialmente la call per gli artigiani i quali, a partire dal 22 febbraio, avranno due mesi di tempo per partecipare alle selezioni.

Saranno presenti il Sindaco Vincenzo Servalli, Valeria Fascione, assessore, all’Internazionalizzazione, Start up, Innovazione della Regione Campania, Eugenio Canora, Consigliere Comunale di Cava de’ Tirreni con delega all’innovazione e start up, Andrea Prete, Presidente Unioncamere Campania, Franco Risi, Presidente di Confartigianato Salerno, Lucio Ronca, Presidente di CNA Salerno, Edoardo Gisolfi, Presidente servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno.

Il Centro per l’Artigianato Digitale è un progetto voluto dal Comune di Cava de’ Tirreni e gestito da Medaarch srl stp, società specializzata nelle tecnologie di digital fabrication, la cui compagine ha costituito il primo fab lab dell’Italia Meridionale, il Mediterranean FabLab.

Nella struttura riqualificata di Viale Crispi, 12 botteghe di arte e mestieri avranno l’occasione di vivere per un anno un’esperienza di aggiornamento e sperimentazione sulle nuove tecnologie di fabbricazione e sulle nuove opportunità che il digitale offre all’artigianato e alla manifattura, attraverso l’unione di saperi tradizionali con nuove tecnologie.

ll Centro per l’Artigianato Digitale vuole essere un esempio concreto di come la tradizione e l’innovazione possano, non solo coesistere, ma rappresentare insieme la vera chiave per la crescita e il rilancio delle attività produttive.

Il Centro per l’Artigianato Digitale è il primo Centro italiano dedicato al rilancio delle attività artigianali grazie all’utilizzo dei nuovi strumenti digitali.

Uno spazio inedito in cui gli artigiani e i maestri del Made in Italy hanno la possibilità di partecipare ad un percorso innovativo di aggiornamento professionale della durata di 12 mesi. Durante questo periodo, le imprese artigiane incubate avranno l’opportunità di formarsi sull’uso delle nuove tecnologie digitali e, allo stesso tempo, di continuare a svolgere la propria attività commerciale all’interno delle botteghe presenti al Centro.

Condividi

Commenti non possibili