Più leggera la bolletta TARI

conferenza-stampa-riduzione-tari-anno-2018-febbraio-cava-de-tirreni-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Per gli utenti cavesi la Tari 2018 sarà più leggera rispetto all’anno precedente del 7,5 – 8 per cento.

Lo hanno annunciato, nel corso della conferenza stampa di stamattina, il Sindaco Vincenzo Servalli e l’Assessore al bilancio, Adolfo Salsano.

Anche per l’anno 2018, sulla scorta della quantificazione dei costi previsionali operata dal Piano Economico Finanziario, è stato elaborato il Piano Tariffario Tari, per un prelievo tributario complessivo di 10.358.226,33 euro.

Confermate le riduzioni dei coefficienti, previste per legge, per la raccolta differenziata per le utenze domestiche, stabilite al 3,50 per cento, mentre per le utenze non domestiche particolarmente gravate da produzione potenziale dei rifiuti (ristoranti, pub, ortofrutta, pescherie, fiorai, pizzerie, etc) è stata riconfermata una riduzione percentuale del 15 per cento dei coefficienti prescelti.

Le risultanze di tali elaborazioni tariffarie hanno portato ad avere una riduzione generalizzata delle tariffe 2018, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche, che oscilla tra il 7,5 e l’8 per cento.

“Abbiamo operato – afferma l’assessore al bilancio, Adolfo Salsano – una intervento chirurgico sui costi, che unito ad un recupero dell’evasione, peraltro, calcolato sul riscosso effettivo di 200 mila euro, ha consentito questa significativa riduzione che si traduce in un risparmio per le famiglie mediamente dai 40 a 50 euro. Un risultato frutto di una gestione oculatissima di ogni singola voce di spesa e finanche di contrattazione con tutti gli attori che concorrono all’igiene urbana e allo smaltimento presso le piattaforme”.

L’Amministrazione Servalli, si pone tra quelle in Regione che maggiormente hanno ridotto la Tari per i propri cittadini.

“Da sempre abbiamo improntato la nostra azione amministrativa – afferma il primo cittadino – alla massima oculatezza nella spesa in ogni settore. Lo scorso anno, purtroppo, non avevamo ancora gli effetti dell’operatore unico per la raccolta dei rifiuti, con la dismissione del rapporto con il Consorzio di Bacino Salerno 1, altro grande obbiettivo raggiunto da questa amministrazione e con l’introduzione di nuove nome scontammo un aumento del 3 per cento. Dopo un anno di certosino lavoro dell’assessore Adolfo Salsano e dei Servizi Tributi e Ambiente, diretti da Angelo Trapanese e Ivana Milione, abbiamo ottenuto un risparmio che voglio dedicare soprattutto alle fasce più deboli, quelle a cui 50 euro in meno sulla bolletta hanno un peso”.

Il Sindaco Servalli ha anche ricordato che dal prossimo 19 marzo prossimo, in località Sant’Anna, partirà la sperimentazione della raccolta con l’introduzione dei cassonetti differenziati per tipologia di rifiuti, ed ogni residente sarà fornito di chiave per l’apertura. Tale metodologia sarà via via estesa alle altre frazioni, mentre a breve, vista l’ottimo risultato raggiunto in viale Marconi e traverse, saranno eliminati i contenitori dell’umido ed esteso il porta a porta spinto, anche alle utenze di viale Mazzini e via Veneto per arrivare all’intero centro urbano.

Condividi

Commenti non possibili