La grande “disfida dei trombonieri”

presentazione-disfida-dei-trombonieri-giugno2018-cava-de-tirreni-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Presentati, a Palazzo di Città, nella Sala del Consiglio, dal Sindaco Vincenzo Servalli e dal Presidente dell’Atsc (Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri) gli eventi dell’edizione 2018 della “Disfida dei Trombonieri dei Quattro Distretti – La Pergamena Bianca”, la più grande manifestazione del folklore di Cava de’ Tirreni e tra le più importanti d’Italia.

In scena 160 musici, 72 portavessilli, 64 chiarine, 150 sbandieratori, 14 cavalieri e serventi, 320 archibugieri in campo per la gara di sparo e per il Trofeo Città Fedelissima, suddivisi in 8 casali. Oltre 1000 i figuranti, tutti in costumi d’epoca rinascimentali, per il Grande Corteo Storico.

Questi gli appuntamenti:

lunedì, martedì, mercoledì, 25/26/27 giugno, a Piazza San Francesco, con inizio alle ore 20, la sfida per la migliore coreografia tra i casali dei Trombonieri, per contendersi il “Trofeo Città Fedelissima”;

sabato 30 giugno, con inizio alle ore 18.30, Grande Corteo Storico, con partenza da piazza Amabile, in piazza Vittorio Emanuele III, (piazza duomo) dove si celebrerà la Santa Messa nella Concattedrale, alla fine si procederà al sorteggio dell’ordine di sparo della Disfida, il corteo poi proseguirà per via Biblioteca Avallone e risalirà per il centro storico;

domenica 1 luglio, la “Disfida dei Trombonieri” allo stadio Simonetta Lamberti, per l’assegnazione del Palio della Vittoria al Casale che avrà eseguito la migliore batteria di sparo del pistone.

Quest’anno, capienza ridotta a circa 3700 posti per lo stadio comunale. Disponibili ad accogliere spettatori le tribune e parte delle curve nord e sud. Tutto il resto dello stadio è purtroppo interdetto perché le ispezioni alle gradinate hanno evidenziato gravi carenze strutturali e la necessità di messa in sicurezza.

“Sarà una grande Disfida – afferma il sindaco Servalli – come sempre perché è uno spettacolo unico. Purtroppo, quest’anno, dobbiamo far fronte agli inderogabili lavori per problemi strutturali del campo. Da quando è stato costruito non c’è mai stata una manutenzione straordinaria e quindi i posti utilizzabili sono notevolmente minori rispetto agli altri anni e ci sarà un controllo accurato perché non sarà possibile superare il limite di presenze. Ma ci sarà la diretta televisiva su Quarta Rete”.

L’Amministrazione Servalli ha messo in campo circa 1,5 milioni di euro tra fondi comunali e finanziamento per le opere necessarie ad ospitare le gare delle Universiadi 2019.

“Siamo pronti per la 44ª edizione – afferma il Presidente Bisogno – che sarà come sempre e nonostante le difficoltà del campo, un grande spettacolo ed un appuntamento con la storia e con il folklore tra i più belli d’Italia, unico al mondo per lo sparo dei pistoni. Ai componenti ed ai sostenitori dei casali raccomando di contenersi nell’andare allo stadio, così come ai cittadini, per evitare una inutile calca, invito tutti, invece, ad affollare la città per il grandioso corteo e piazza San Francesco per il trofeo. Buona Disfida a tutti”.

Condividi

Commenti non possibili