Al Simonetta Lamberti si torna a respirare aria di calcio prof

cavese-francavilla-cava-de-tirreni-settembre-2018-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Dopo la sconfitta nel derby di Caserta nella prima di campionato, tra le mura amiche l’opportunità di fare i primi tre punti il calendario offre la sfida con la Virtus Francavilla, al suo esordio stagionale dopo il precedente turno di riposo. I ragazzi di mister Modica volevano regalare al proprio pubblico una prestazione convincente e vincente. E ci sono riusciti. Almeno per quel che riguarda il risultato. Sul piano del gioco la squadra deve ancora crescere. Che gli schemi si stiano assimilando è cosa palese. Quello che manca al momento è ancora la continuità e il miglioramento nelle prestazioni di alcuni singoli. Ma veniamo alla cronaca. La gara si apre con una bella azione della Cavese al 7′pt con Sciamanna che su tocco di Rosafio in area restituisce palla al compagno che dal cuore dell’area di rigore ospite impegna con i piedi Tarolli in angolo. Al 10′pt ancora occasione aquilotta con il solito Sciamanna che si fa ipnottizzare da Tarolli che neutralizza una sua conclusione dopo una ribattuta su tiro di Agate. Un minuto più tardi schema su punizione che sta per mettere in condizione ancora una volta Sciamanna di deviare dalla corta distanza tra i pali ma l’attaccante non è lesto e cicca la palla clamorosamente. Il Francavilla si fa vivo dalle parti di Vono al 16′pt. Dalla destra traversone di Mengoni che non riesce a sfruttare al meglio, complice una trattenuta ai limiti del regolamento di Palomeque, Albertini. L’attaccante ospite alza la sfera a pochi passi da Vono oltre la traversa. Ma al 28′pt è il Francavilla a rischiare di passare. Su una punizione a giro dai 30 metri Martinez centra in pieno la traversa con Vona proteso in volo plastico. Dopo il pericolo scampato la Cavese riparte e nel giro di due minuti, dal 40′pt al 41′pt,, costruisce due buone occasioni. Nella prima Agate impegna il portiere ospite dal limite. Nella seconda su angolo di Rosafio non riesce a un paio di metri dalla porta a deviare di testa Palomeque. Nella ripresa la formazione pugliese cambia modulo passando a una difesa a tre per dare più sostanza al centrocampo ma è la Cavese che in contropiede prova a sbloccare la partita. All’11 Rosafio stoppa bene e tira di prima un passo all’interno dell’area ma para bene Tarolli. Un minuto più tardi Agate sbaglia uno stop e non riesce a far male da posizione favorevolissima. Il gol è però cosa fatta al 17′st. Palla filtrante sulla sinistra di Agate per Sciamanna che con un diagonale perfetto insacca l’uno a zero. La stanchezza si fa sentire nelle gambe di tutti i ventidue in campo. E il gioco ne risente. Ma è bene per la Cavese che, intanto, rischia di trovare il secondo gol con Rosapio proprio allo scadere dei secondi 45′. Il tiro dal limite è sporcato in extremis sulla traversa dal difensore Mengoni. Poi più nulla nei cinque minuti di recupero dati dall’arbitro. E il triplice fischio lascia spazio all’entusiasmo degli ultrà e del resto dello stadio amico. Una vittoria che vale doppio perché conquistata ai danni di una delle formazioni che probabilmente giocheranno per la salvezza di fine stagione. Per Modica test importante per sondare la resistenza al caldo e allo stress della squadra. Ma anche utile per verificare se e dove manca qualcosa per equilibrare al meglio il team.


CAVESE 1919 VIRTUS FRANCAVILLA 1-0 

CAVESE: VONO, PALOMEQUE, MANETTA, ROSAFIO, FAVASULI, SCIAMANNA (42′t Silvestri), FELLA (22′st Mincione), TUMBARELLO (42′st Logoluso), LICATA, BRUNO (12′st Lia), AGATE (22′st Nunziante). Adisp. De Brasi, Migliorini, De Rosa, Buda, Heatley, Bettini, Zmimer.ALL. MODICA Giacomo.

VIRTUS FRACAVILLA: TAROLLI, MENGONI, CAPORALE (26′st Pastore) , MARTINEZ (14′st Vukmanic), PARTIPILO, CASON (38′st Anastasi), FOLORUNSHO (26′st Monaco), VRDOLIAK, SARAO, ALBERTINI, MASTROPIETRO (14′st Petruccelli). A disp. Turrin, De Luca, Sparacello, Arfaoui, Zizzi, Ciarcelluti, Siljc. ALL. ZAVATTIERI Nunzio.

ARBITRO: FONTANI Federico (Siena), I ass. TESTI (Livorno), RONDINO (Piacenza).

RETE: 17′st Sciamanna.

NOTE: Spettatori circa 2000, di cui 250 di quota abbonati, di fede biancoblù e una ventina nel settore ospiti Ammoniti: Sciamanna (C ), Albertini (F). Angoli: 11 a 5 per la Cavese. Recuperi: 1′pt, 5′st.

Condividi

Commenti non possibili