Archivio

ricerca per autore

 

#INVERSIONEDIROTTA, dal 12 novembre al via il ciclo di appuntamenti “Le domeniche di Chikù” a Scampia

inversionedirotta-locandina-12-novembre-2017-napoli-vivimediaNAPOLI. Prosegue la rassegna #INVERSIONEDIROTTA da Chikù, una rassegna culturale e gastronomica nata con lo scopo di contribuire a fare di Scampia (Na) un avamposto culturale in cui Chikù si pone quale luogo di aggregazione, spazio dove poter ascoltare buona musica dal vivo, trascorrere una giornata in famiglia o con amici, incontrarsi e mangiare piatti unici “contaminati” sapientemente attingendo dalle tradizioni culinarie tipiche della cucina partenopea e balcanica.

Questa volta gli appuntamenti saranno domenicali organizzati con una attenzione particolare anche alle famiglie dedicando ai più piccoli/e laboratori a tema e pranzi gustosi.

La combinazione tra piatti frutto della mescolanza di saperi e sapori genuini e l’offerta culturale dedicata a grandi e piccoli/e con spettacoli, laboratori e incursioni musicali a cura di artisti e musicisti/e di particolare carisma e bravura, fanno sì che le domeniche da Chikù siano davvero uniche e piacevoli.

Un luogo dove sentirsi a proprio agio, stare bene insieme e fare comunità a partire da un buon piatto di pasta in un clima rilassato. Per chi non lo sapesse, Chikù è spazio gastronomico, cucina delle donne de La Kumpania, laboratorio permanente di autoproduzioni creative, officina dei piccoli. È inoltre sede di uno sportello legale per la tutela dei diritti dell’infanzia, per i diritti di cittadinanza, contro le discriminazioni sociali, etniche e di genere.

Novità di questa rassegna, dal punto di vista gastronomico, sarà l’utilizzo di prodotti tipici e d’eccellenza campana come la ricotta di bufala DOP, olio extravergine d’oliva delle terre del Cilento, l’Asprinio IGT delle Terre del Volturno e tanti altri. Questo nell’intento di valorizzare le risorse preziose della nostra terra e rafforzare la rete di produzioni e di economia etica e sostenibile e che contraddistingue le nostre scelte.

Per cominciare, alcuni dei nostri ingredienti proverranno dalla fattoria sociale Fuori di Zucca, da TrasformAzioni Sociali - Coop. La Roccia, dal Caseificio La Stella Bianca, dal Fondo Rustico Amato Lamberti e dalle Cantine Vitematta.

Perché #INVERSIONEDIROTTA?
Negli anni ’70, con la cementificazione del quartiere, la mancata applicazione di un progetto che favorisse l’interazione tra gli abitanti, Scampia si configurò come un quartiere dormitorio. In un momento storico in cui il centro di Napoli è in balia del turismo mordi e fuggi e della gentrificazione e in cui parallelamente va affermandosi il concetto di “nuove centralità della città metropolitana”, sentiamo importante affermare Scampia come avamposto culturale.

Decenni di attivismo organizzato e dal basso, di tradizioni oramai consolidate e conosciute a livello internazionale come il Carnevale del Gridas, insieme a tante altre come il Mediterraneo Antirazzista Napoli, ogni anno ci ricordano che è possibile ribaltare gli stereotipi e far sì che questo quartiere possa fare dei propri “isolati”, delle piazze culturali.

È così che si inverte la rotta che solitamente muove gli abitanti dalla periferia al centro, nell’ottica di una valorizzazione culturale e sociale delle cosiddette nuove centralità, con un programma ricco di appuntamenti a partire dai percorsi di trekking urbano alla scoperta delle realtà virtuose di Scampia per poi approdare da Chikù, che vi accoglierà con la sua atmosfera familiare e la cucina genuina valorizzata da eccellenze del territorio, luogo di svago, di aggregazione, di produzione culturale, con tanto di musica dal vivo e di cucina sana e unica nel suo genere, balcanico e napoletano, frutto della brigata multiculturale de La Kumpania.

Di seguito il programma:

12 novembre
Pranzo a partire dalle 13.00
Ore 16:00 Le guarattelle di Selvaggia Filippini con lo spettacolo “Io: Pulcinella”

19 novembre
Ore 10.00 trekking urbano “Conosci Scampia”, visita guidata tra le storie e le realtà virtuose del quartiere
Ore 13:30 pranzo da Chikù
Ore 16.00 laboratorio per bambini: “Mani in pasta” a cura de La Kumpania

26 novembre
Pranzo da Chikù a partire dalle 13.00
Ore 16:00 laboratorio creativo per bambini “Raccontastorie”, a cura di Chi rom e…chi no  

3 dicembre
Pranzo da Chikù a partire dalle 13:00 con concerto delle cantanti Gabriella Rinaldi e Dolores Melodia

10 dicembre
Ore 13.00 pranzo da Chikù
Ore 16.00 attività per bambini: atelier di pittura e giochi di squadra a cura della Banda Ranocchi

17 dicembre
Ore 10.00 trekking urbano “Conosci Scampia” visita guidata tra le storie e le realtà virtuose del quartiere
Pranzo a partire dalle 13.00
Ore 16:00 laboratorio per bambini: “Mani in pasta” per la realizzazione di biscotti natalizi a cura de La Kumpania

Per i più piccini/e è possibile partecipare anche solo ai laboratori pomeridiani con la degustazione di speciali merende salutari, previa prenotazione.

Per maggiori informazioni:
Cell. 334 8421513 – Tel.081 0145681. E-mail: info@chiku.it
Seguici su facebook https://www.facebook.com/ChikuGastronomia/

Chikù si trova a Scampia (Na), in Viale della Resistenza, comparto 12 accanto al Commissariato. Seguire le indicazioni per “Auditorium Scampia”.

Biodiversità, produzioni tipiche e piccoli animali

congresso-veterinario-salerno-ottobre-2017-vivimediaSALERNO. Scambio di esperienze e competenze nel campo della salvaguardia della biodiversità, della gestione e conservazione della fauna silvestre e delle produzioni tipiche e nel campo della clinica dei piccoli animali: sono i punti dell’accordo siglato tra l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno ed il Collegio dei Veterinari di Zamora. L’intesa è stata raggiunta durante il X Congresso dei Veterinari di Castiglia e León, svoltosi dal 20 al 22 ottobre in terra spagnola. Il Presidente Paciello: «C’è unione di intenti a livello sovranazionale per la medicina veterinaria»

Nel corso del X Congresso dei Veterinari di Castiglia e León, svoltosi a Zamora (Spagna) dal 20 al 22 ottobre 2017, l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno ed il Collegio professionale dei Veterinari di Zamora hanno sottoscritto un importantissimo accordo finalizzato allo “scambio di esperienze e competenze nel campo della salvaguardia della biodiversità e della gestione e conservazione della fauna silvestre e delle produzioni tipiche nonché per scambi di esperienze nel campo della clinica dei piccoli animali”.

«È per noi motivo di orgoglio condividere queste “sfide” professionali con colleghi esteri, perché testimonia l’unione di intenti a livello sovranazionale della medicina veterinaria – spiega il Prof. Paciello - E, soprattutto, perché avalla ancora di più il grande lavoro che l’Ordine salernitano mette in campo quotidianamente grazie alle professionalità dei colleghi che lo compongono. Ma un sentitissimo ringraziamento va al prof. Luigi Esposito dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, nonché Coordinatore del Master in Gestione e Conservazione della Fauna Euromediterranea, che ha permesso la nostra partecipazione in terra spagnola».

Dal titolo “Corso veterinario e salute umana e animale in un mondo globale”, il congresso ha visto la partecipazione anche dei Presidenti delle Province della regione di Castiglia e León. Per sancire ufficialmente l’intesa, alla fine dell’iniziativa il Prof. Paciello ha donato il caduceo dell’Ordine dei Veterinari di Salerno al Presidente del Collegio professionale dei Veterinari di Zamora, Dr. Victorio Lobo Carnero.

7° Meeting della Veterinaria Salernitana, innovazione, territorio e comunicazione a confronto

7meeting-veterinaria-salernitana-conf-stampa-settembre-2017-salerno-vivimediaSALERNO. Da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre 2017 l’Hotel Ariston di Capaccio Paestum (Sa) ospiterà il 7° Meeting della Veterinaria Salernitana, promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno. “Il Mezzogiorno riparte con i veterinari: strategie di sviluppo della professione a supporto della società” il titolo dell’evento, che sarà caratterizzato da tre sessioni formative e da spazi espositivi per favorire l’interscambio di opportunità e servizi per rafforzare il sistema di cooperazione. Tutte le info sul sito http://meeting.ordineveterinarisa.it

Il 29 e 30 settembre ed il 1° ottobre 2017, presso l’Hotel Ariston di Capaccio Paestum (Sa), sito in via Laura 13, si terrà il 7° Meeting della Veterinaria Salernitana, promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione integrata MTN Company.

La manifestazione è stata presentata questa mattina, martedì 26 settembre 2017, presso la Sede di Rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum (Sa). Alla conferenza stampa sono intervenuti: Teresa Palmieri, Vice Sindaca di Capaccio Paestum; Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno; Giovanni Bruno, Presidente Regionale FMV; Claudio Mucciolo, Responsabile U.O. Veterinaria di Capaccio; Dionisio Del Grosso, Vice Presidente dell’Associazione Buiatri Campani; Claudio Amore, Consigliere dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno; Carmine D’Alessio, Ceo dell’agenzia di comunicazione integrata MTN Company.

«Un forte plauso - ha affermato la Vice Sindaca Teresa Palmieri - agli organizzatori di quest’evento, che esalta la figura del medico veterinario “moderno”, in grado con le sue capacità e conoscenze clinico-professionali di dare un grande sostegno al territorio, al suo sviluppo ed alle sue aziende».

«Innovazione, territorio e comunicazione - ha sottolineato il Presidente Orlando Paciellosono le parole chiave di questo 7° Meeting, che si terrà nel cuore della zootecnia della provincia di Salerno. Organizzare eventi simili in un determinato territorio significa promuovere il territorio stesso ed esaltarne il forte legame con la figura del medico veterinario. Oggi, in realtà, la società si sviluppa solo se si innova ed in tal senso un importante contributo può darlo il medico veterinario in continua formazione. La società, inoltre, si fida solo se tutto ciò che “ascolta” è chiaro e trasparente. E noi come Ordine dei Medici Veterinari di Salerno siamo chiamati a comunicare il lavoro svolto in maniera precisa ed esatta. In questo per fortuna siamo avvantaggiati, avvalendoci di professionisti della comunicazione qual è l’agenzia MTN Company».

Dal titolo “Il Mezzogiorno riparte con i veterinari: strategie di sviluppo della professione a supporto della società”, l’evento (fortemente voluto dal Presidente Orlando Paciello e da tutto il Consiglio dell’Ordine) è particolarmente importante per la categoria, poiché rappresenta un’occasione di incontro e di rilancio per la figura del medico veterinario quale professionista impegnato sia nella cura e nel benessere degli animali da compagnia e da reddito che nella tutela della salute pubblica, del patrimonio zootecnico e delle produzioni alimentari di qualità. Ma, al contempo, è anche un’iniziativa di forte richiamo per tutti gli stakeholder della categoria per manifestare la propria attenzione su tali tematiche.

Convegni e spazi espositivi permetteranno a medici veterinari, associazioni di categoria, operatori economici, addetti ai lavori, aziende del settore, studenti e neolaureati di favorire processi di interscambio di opportunità e servizi per rafforzare il sistema di cooperazione.

In programma tre sessioni formative, la cui partecipazione darà diritto a 18,9 crediti ECM. Si parte venerdì 29 settembre (ore 15.00-19.00, Sala Saturno) con la sessione scientifica “Zootecnia e piani di sviluppo rurale e delle piccole produzioni locali”, durante la quale il Dott. Franco Consalvo (Dirigente Veterinario ASL Salerno), il Prof. Fabian Capitanio (Ricercatore di Economia ed Estimo Rurale presso il Dipartimento di Agraria di Napoli) ed il Prof. Marcello De Rosa (Professore associato di Economia ed Estimo Rurale presso l’Università di Cassino) relazioneranno rispettivamente su “Economia dell’Azienda agro zootecnica bovina e bufalina”, “PAC Agricoltura e Zootecnia” e “Il business plan quale strumento per accedere ai finanziamenti PSR. Una nuova competenza per i veterinari?”. La sessione sarà moderata dal Dott. Giovanni Cirone e dal Dott. Giovanni Bruno.

Sempre venerdì 29 settembre (ore 15.00-19.00, Sala Nettuno) si terrà anche la sessione scientifica su “Innovazione nella diagnostica dei piccoli animali”. Moderato dal Dott. Claudio Amore e dalla Dott.ssa Assunta Carbonaro, l’incontro vedrà la Dr.ssa Eleonora Piseddu (DVM, Dip.ECVCP, MRCVS) soffermarsi su “Biomarker renali ed esame delle urine: il vecchio ed il nuovo a confronto”, la Prof.ssa Barbara Zavan (Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Padova) parlare de “Le staminali in medicina veterinaria e potenzialità terapeutiche” ed il Dott. Giuseppe Rubini (Resp. Ultravet Diagnostic) discorrere de “L’epatocarcinoma e la CEUS in medicina veterinaria” e di “FNA/FNB ecoguidata delle lesioni focali epatiche: le variabili che ne condizionano l’accuratezza diagnostica in medicina veterinaria”.

L’indomani, sabato 30 settembre (ore 10.00-13.00, Sala Saturno), nuovo appuntamento con la sessione su “Zootecnia e piani di sviluppo rurale e delle piccole produzioni locali”. In scaletta gli interventi della Dott.ssa Emanuela Califano (Medico Veterinario), del Dott. Lorenzo Volatile (Medico Veterinario) e del Prof. Giuseppe Campanile (Professore di Zootecnia Speciale presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli), che si concentreranno rispettivamente su “Inseminazione artificiale e naturale a confronto nella specie bufalina: costi di gestione e sviluppo della mandria”, “Dall’emergenza ad una opportunità: un esempio di mandria bufalina sottoposta ad inseminazione artificiale” e “Inseminazione strumentale nella specie bufalina e scenari futuri: pericoli ed opportunità”. Modereranno l’incontro il Dott. Dionisio Del Grosso e la Dott.ssa Giuseppina Cubicciotti.

Sempre sabato 30 settembre nuovo appuntamento anche con la sessione su “Innovazione nella diagnostica dei piccoli animali”, che vedrà un incontro mattutino (ore 10.00-13.00, Sala Nettuno) ed uno pomeridiano (ore 15.00-19.00, Sala Nettuno). La seduta mattutina sarà moderata dal Prof. Gaetano Oliva e vedrà la partecipazione di: Dott. Carlo Masserdotti (MedVet, Dipl ECVCP), che parlerà de “Il linfoma canino: linee guida moderne per la diagnosi citologica”; Prof. Claudio Peruccio (DVM, SCMPA, Dipl ECVO, Hon Dipl ACVO, MRCVS European & RCVS Specialist in Veterinary Ophthalmology), che discorrerà de “Innovazione nella diagnostica delle malattie della superficie oculare” – PARTE I; Dr.ssa Laia Solano-Gallego (DVM, PhD, Diplomate ECVCP – Departament de Medicina i Cirurgia Animal, Facultat de Veterinaria, Universitat Autonoma de Barcelona), che discuterà de “Il profilo ematologico ed ematobiochimico nella diagnosi delle malattie trasmesse da vettori: vecchi e nuovi marker”.

Moderata dal Dott. Luca Petrosino e dalla Dott.ssa Dina Cifrodelli, la sessione pomeridiana vedrà nuovamente protagonisti il Prof. Claudio Peruccio, la Dott.ssa Laia Solano-Gallego ed il Dott. Carlo Masserdotti, che affronteranno rispettivamente i temi de “Innovazione nella diagnostica delle malattie della superficie oculare” – PARTE II; “Marker immunologici nella diagnosi delle malattie trasmesse da vettori” e “Patologia digitale: come il supporto tecnologico contribuisce a migliorare la diagnosi istopatologica”.

La terza sessione scientifica in programma, dal titolo “Tutela giuridica dei prodotti agroalimentari di qualità, tipici e tradizionali”, si svolgerà nel pomeriggio di sabato 30 settembre (ore 15.00-19.00, Sala Saturno). Con la moderazione del Dott. Claudio Mucciolo e del Prof. Giuseppe Iovane, la sessione sarà suddivisa in due parti. Per la parte A l’Avv. Francesco Aversano (Foro di Salerno) ed il Dott. Angelo Citro (Asl Salerno) si soffermeranno su “Disciplina dei prodotti tipici e tradizionali secondo il diritto italiano”, l’Avv. Prof. Fausto Capelli (Collegio Europeo/UniParma/Foro di Milano) affronterà il tema della “Disciplina dei prodotti tipici e tradizionali secondo il diritto europeo”, mentre al Dott. Cesare Mazzetti (Presidente Qualivita) ed al Dott. Domenico Raimondo (Presidente del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana) saranno affidate le conclusioni.

La parte B, invece, sarà incentrata sul tema “Valorizzazione e promozione dei prodotti agroalimentari a Denominazione di Origine Protetta (DOP) e Indicazione Geografica Protetta (IGP) da parte degli operatori e delle Istituzioni. Difesa contro le contraffazioni e le pratiche commerciali aggressive e svalorizzanti”. In programma gli interventi di: Dott. Daniele Bianchi (Servizio Giuridico della Commissione europea), che si occuperà di “Regimi europei di qualità: protezione o valorizzazione della qualità?”; On. Prof. Paolo De Castro (Vice Presidente Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale al Parlamento europeo), che parlerà de “La posizione del Parlamento europeo”; Dott. Luigi Polizzi (Dirigente del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali), che presenterà “La posizione del Governo italiano”; Dott. Lorenzo Beretta (Presidente Istituto Salumi Italiani Tutelati), che proporrà “La posizione dei Consorzi di Tutela”; Avv. Prof. Fausto Capelli (Collegio Europeo/UniParma/Foro di Milano), cui saranno affidate le conclusioni.

Dulcis in fundo, nella serata di sabato 30 settembre, a partire dalle ore 20.00, si svolgerà la Cena di Gala, durante la quale sono in programma il talk show sugli argomenti di sviluppo della veterinaria, il giuramento professionale dei neo iscritti all’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno e la consegna dei caducei per i 25 anni di iscrizione all’Ordine e per i medici veterinari pensionati.

Tutte le informazioni sul 7° Meeting della Veterinaria Salernitana sono consultabili sul sito web http://meeting.ordineveterinarisa.it. Promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, l’evento gode del patrocinio di: FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani), ENPAV (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinari), SIMeVeP (Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva), SIVeMP (Sindacato Italiano Veterinari Medicina Pubblica), SISVet (Società Italiana delle Scienze Veterinarie), Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ASL Salerno, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Comune di Capaccio Paestum, Consiglio regionale della Regione Campania, Provincia di Salerno, Confindustria Salerno, Confartigianato Salerno, Coldiretti Salerno, Banco Alimentare Campania ONLUS, Associazione Buiatri Campani e Ordine dei Farmacisti della Provincia di Salerno. Media partner MTN Company, Radio Crc e Radio Club 91.

Trionfo keniano nella 56ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Doppio successo keniano nella 56ª edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo”, svoltasi domenica 24 settembre 2017 a Cava de’ Tirreni (Sa). Tra gli uomini vittoria di Sammy Kipngetich, che ha preceduto i marocchini Hicham Boufars e Cherkaoui Laalami. Tra le donne trionfo di Vivian Jerop Kemboi davanti a Palma De Leo ed Erica Sorrentino. Negli Allievi affermazione di Ketzal Cifuentes. Prima della partenza commovente omaggio ai podisti cavesi Marco Senatore e Gianpaolo Viscito. Grande emozione per la consegna ad Antonietta Di Martino del riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno” – Premio alla carriera

Due cavalcate trionfali. Due prestazioni eccezionali, con i record della corsa sfiorati per pochi secondi. In campo femminile, praticamente per una falcata. Protagonisti i keniani Sammy Kipngetich e Vivian Jerop Kemboi, vincitori rispettivamente della Gara Assoluti Maschile e Femminile della 56ª edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo”, svoltasi domenica 24 settembre 2017 a Cava de’ Tirreni (Sa) con partenza ed arrivo nella frazione San Lorenzo.

È stata l’ennesima entusiasmante edizione della kermesse organizzata dal Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo” e dal Comitato di Cava de’ Tirreni del Centro Sportivo Italiano, che rappresenta ormai una “classica” del podismo su strada, oltre ad essere tra le più antiche manifestazioni podistiche sul territorio nazionale.

Ai nastri di partenza circa 250 atleti, provenienti da 6 Paesi (Kenya, Marocco, Uganda, Slovenia, Polonia ed Italia). Nella Gara Maschile – Trofeo Armando Di Mauro (km 7,8) dominio assoluto del keniano Sammy Kipngetich (classe 1991), che si è imposto al termine di una marcia solitaria fin dai primissimi metri. Il portacolori dell’Athletic Terni ha impresso un’andatura forsennata alla gara, “viaggiando” a lungo sui ritmi del primato della corsa (22’27”), stabilito nel 2008 dal connazionale Meli Ezekiel Kiprotich e sfuggito al vincitore di quest’edizione per soli 30” (22’57”).

Piazza d’onore per il marocchino Hicham Boufars (classe 1988) dell’ASD International Security Service, che ha chiuso con il tempo di 24’36”. Sul 3° gradino del podio un altro marocchino, Cherkaoui Laalami (classe 1977) del Running Club Futura, al traguardo con il riscontro cronometrico di 25’03”.

Ancora un marocchino al 4° posto, Youssef Aich (classe 1987, tempo 25’16”) dell’ASD Podistica Il Laghetto, che ha preceduto il primo degli italiani, Gilio Iannone (classe 1985, tempo 25’26”) dell’ASD International Security Service, vincitore della “Podistica Internazionale San Lorenzo” 2014. Anche quest’anno nella “top ten”, così come in tutte le ultime edizioni, il 47enne cavese Antonello Barretta: per lui un lusinghiero 8° posto finale.

Successo africano anche nella Gara Femminile – Trofeo Agnese Lodato, vinta dalla keniana Vivian Jerop Kemboi (classe 1994) dell’Athletic Terni, che si è involata subito dopo lo “start” ed ha progressivamente scavato un solco tra sé e le sue avversarie. Una prestazione straordinaria, chiusa con l’eccezionale crono di 27’12”, ad un 1” soltanto dal record della corsa di Claudia Pinna (2012).

Al 2° posto con il tempo di 30’18” una protagonista “storica” della manifestazione, Palma De Leo (classe 1977) del G.S. Lammari, trionfatrice delle edizioni 2009-2010-2013. Ottima 3ª posizione per la giovanissima Erica Sorrentino (classe 1998, tempo 32’42”) dell’ASD Polisportiva Astro 2000, plurivincitrice negli anni scorsi delle categorie Allieve e Cadette.

In contemporanea e sullo stesso percorso degli Assoluti – grande novità di quest’edizione – hanno gareggiato anche gli Allievi – Trofeo Giuliano Ferrara, che hanno terminato la loro “fatica” al traguardo intermedio di San Lorenzo (km 2,8). Successo bis dopo quello dello scorso anno per Ketzal Cifuentes (classe 2000, tempo 9’45”) dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, che ha preceduto Roberto Adduono (classe 2000, 10’07”) ed Antonio Stabile (classe 2000, 10’09”), entrambi dell’ASD Podisti Cava Picentini Costa d’Amalfi.

La giornata si è aperta come da tradizione con la gara dedicata agli studenti delle Scuole Medie (mt 600), a conclusione del progetto “Aspettando la San Lorenzo”. Successo finale per Mamadou Diallo della “Carducci-Trezza”, alle cui spalle si sono piazzati nell’ordine Nicola Santoriello della “Balzico” e Christian Civale della “Carducci-Trezza”. Nella classifica per società trionfo dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, che ha preceduto l’ASD Atletica Camaldolese - Campagna (Sa) e l’ASD International Security Service – Nola (Na).

Le intense emozioni della giornata agonistica, “gustate” sia al traguardo che lungo il percorso da un foltissimo pubblico ed “amplificate” dalla verve dello speaker Marco Cascone, sono state precedute da momenti di profonda commozione in occasione dell’omaggio pre-gara a Marco Senatore e Gianpaolo Viscito, due podisti cavesi prematuramente scomparsi nel 2016 e nel 2013. Un “ricordo” in memoria dei loro cari è stato consegnato alle mogli, rispettivamente Paola Santoriello ed Annalisa Simplicio, che poi hanno anche dato all’unisono lo “start” alla Gara Assoluti.

Un’altra novità di quest’edizione ha riguardato la location della cerimonia di premiazione, svoltasi nella corte rinascimentale di Casa Apicella ed alla quale sono intervenute come di consueto numerose autorità, tra cui il Sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, il già Senatore ed Europarlamentare Alfonso Andria, il Delegato provinciale del CONI, Paola Berardino, ed il Presidente regionale del Centro Sportivo Italiano, Enrico Pellino.

Tra i momenti più attesi la consegna ad Antonietta Di Martino del riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno” – Premio alla carriera, istituito dall’Amministrazione comunale per premiare lo sportivo metelliano maggiormente distintosi nel corso dell’anno. Primatista nazionale di salto in alto sia all’aperto (2,03 m) che al coperto (2,04 m), vincitrice di due medaglie d’argento ed una di bronzo ai Mondiali, di una medaglia d’oro ed una d’argento agli Europei e di 10 titoli italiani assoluti, la campionessa e neo mamma cavese ha “incassato” con soddisfazione l’ovazione dei presenti ed ha invitato i più giovani a coltivare il loro sogno sportivo. Come ha fatto lei in passato con tenacia e determinazione, il che le ha consentito di superare tanti infortuni e di competere con avversarie mondiali più “dotate” dal punto di vista fisico.  

Tra i numerosi riconoscimenti consegnati, sia la Medaglia di Bronzo del Presidente del Senato che la Targa della Città di Cava de’ Tirreni, destinate alle società prime classificate rispettivamente delle categorie giovanili e della categoria Assoluti, sono andate all’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, mentre il “Portico d’Argento”, premio messo in palio dall’Azienda di Soggiorno e Turismo metelliana ed assegnato a giudizio insindacabile del Comitato Organizzatore, è stato assegnato a Gerardo Canora, storico fondatore e “Presidentissimo” del Centro Sportivo Italiano di Cava de’ Tirreni.

Calato il sipario su quest’ennesima soddisfacente edizione, la “Podistica Internazionale San Lorenzo” dà fin d’ora appuntamento a settembre 2018 per il 57° capitolo di un’entusiasmante storia che prosegue dal 1962 

7° Meeting della Veterinaria Salernitana, martedì 26 settembre la presentazione a Capaccio Paestum

7-meeting-veterinaria-salernitana-settembre-2017-capaccio-paestum-vivimediaCAPACCIO PAESTUM (SA). Martedì 26 settembre 2017, alle ore 10.00, presso la Sede di Rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum (Sa), sita in Piazza Basilica Area Archeologica Paestum, si terrà la conferenza stampa di presentazione del 7° Meeting della Veterinaria Salernitana. L’evento, promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, si svolgerà venerdì 29, sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre 2017, presso l’Hotel Ariston

Si terrà martedì 26 settembre 2017, alle ore 10.00, presso la Sede di Rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum (Sa), sita in Piazza Basilica Area Archeologica Paestum, la conferenza stampa di presentazione del 7° Meeting della Veterinaria Salernitana, evento formativo promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno.

L’iniziativa è in programma venerdì 29, sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre 2017 presso l’Hotel Ariston di Capaccio Paestum, sito in Via Laura 13. Dal titolo «Il Mezzogiorno riparte con i veterinari: strategie di sviluppo della professione a supporto della società», l’evento (fortemente voluto dal Presidente Orlando Paciello e da tutto il Consiglio dell’Ordine) si rivolge ai professionisti ed ai player di maggiore interesse del mondo della Veterinaria per discutere su temi come “Zootecnia e piani di sviluppo rurale e delle piccole produzioni locali”, “Innovazione nella diagnostica dei piccoli animali” e “Tutela giuridica dei prodotti agroalimentari di qualità, tipici e tradizionali”.

Tutti i dettagli sul 7° Meeting della Veterinaria Salernitana saranno rivelati nel corso della conferenza stampa di martedì 26 settembre, alla quale interverranno:
- Francesco Palumbo, Sindaco di Capaccio Paestum;
- Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno;
- Giovanni Bruno, Presidente Regionale FMV;
- Claudio Mucciolo, Responsabile U.O. Veterinaria di Capaccio;
- Dionisio Del Grosso, Vice Presidente dell’Associazione Buiatri Campani;
- Claudio Amore, Consigliere dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno;
- Carmine D’Alessio, Ceo dell’agenzia di comunicazione integrata MTN Company.

Promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, il 7° Meeting della Veterinaria Salernitana gode del patrocinio di: FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani), ENPAV (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinari), SIMeVeP (Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva), SIVeMP (Sindacato Italiano Veterinari Medicina Pubblica), SISVet (Società Italiana delle Scienze Veterinarie), Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ASL Salerno, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Comune di Capaccio Paestum, Consiglio Regionale della Campania, Provincia di Salerno, Confindustria Salerno, Confartigianato Salerno, Coldiretti Salerno, Banco Alimentare Campania ONLUS, Associazione Buiatri Campani e Ordine dei Farmacisti della Provincia di Salerno. Media partner MTN Company, Radio Crc e Radio Club 91.

Emozioni in gara, domenica 24 settembre a Cava de’ Tirreni la 56ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”

56-podistica-sanlorenzo-presentazione-settembre-2017-cava-de-tirreni-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Domenica 24 settembre 2017 a Cava de’ Tirreni (Sa) l’atteso appuntamento con la 56ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”, tra le più antiche manifestazioni podistiche nazionali. In corsa centinaia di atleti, provenienti da 6 Paesi. Spazio anche alle gare degli Allievi, che correranno insieme con gli Assoluti, e degli studenti delle Scuole Medie. Prima della partenza saranno ricordati i podisti cavesi Marco Senatore e Gianpaolo Viscito. Durante la premiazione sarà consegnato alla campionessa di atletica Antonietta Di Martino il riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno”.

È tra le gare podistiche più antiche sul territorio nazionale. È un’autentica “classica” che ogni anno richiama atleti prestigiosi da tutti i continenti. È una grande festa dello sport più sano e genuino, intrisa di passione ed entusiasmo. È la “Podistica Internazionale San Lorenzo” – Trofeo Armando Di Mauro, la cui 56ª edizione si disputerà domenica 24 settembre 2017 a Cava de’ Tirreni (Sa) con partenza ed arrivo nella frazione San Lorenzo.

La manifestazione è stata presentata questa mattina, martedì 19 settembre 2017, al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti: Enrico Polichetti, Assessore comunale allo Sport; Vincenzo Passa, Consigliere comunale con delega alla Pubblica Istruzione; Pasquale Scarlino, Vicepresidente regionale del CSI e Fiduciario CONI Cava de’ Tirreni; Giovanni Scarlino, Presidente del Centro Sportivo Italiano di Cava de’ Tirreni; Antonio Del Pomo, Presidente del Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”.

«Si tratta di un evento di straordinaria importanza - ha dichiarato l’Assessore Enrico Polichetti - che conferisce annualmente grande lustro alla nostra città. E proprio in ragione di ciò, l’Amministrazione comunale ha intenzione di stare ulteriormente vicina ai promotori, scendendo direttamente in campo ed assumendo il ruolo di co-organizzatore».

In effetti la “Podistica Internazionale San Lorenzo”, organizzata dal Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo” e dal Comitato di Cava de’ Tirreni del Centro Sportivo Italiano, è stata capace nel corso dei decenni di scrivere la storia del podismo italiano. E lo ha fatto miscelando anno dopo anno la tradizione, amorevolmente “coltivata” dall’indimenticabile Presidentissimo Antonio Ragone, con puntuali novità in grado di rigenerare il look e l’appeal della kermesse.

Sarà così anche per quest’edizione 2017, che si presenta innanzitutto con un’importante novità nel programma. Ad aprire la giornata alle ore 16.15 sarà come di consueto la gara riservata agli studenti delle Scuole Medie del Distretto Scolastico di Cava de’ Tirreni, a conclusione del progetto “Aspettando la San Lorenzo”, promosso dall’Amministrazione comunale di Cava de’ Tirreni.

La grande novità riguarderà, invece, la gara riservata agli Allievi – Trofeo Giuliano Ferrara, che correranno in contemporanea e sullo stesso percorso degli Assoluti, fermandosi però al traguardo intermedio di San Lorenzo. Start fissato alle ore 17.00. Sarà il momento in cui prenderanno il via anche le centinaia di atleti della categoria Assoluti che si sfideranno lungo i 7 km e 800 metri dell’insidioso percorso, caratterizzato da alcuni tratti in pavé e da continui saliscendi.

Ai nastri di partenza ci saranno podisti provenienti da Kenya, Marocco, Uganda, Slovenia, Polonia ed ovviamente da tutta Italia. Nella Gara Maschile – Trofeo Armando Di Mauro prevista grande battaglia per raccogliere il testimone dal ruandese Jean Baptiste Simukeka, vincitore dell’ultima edizione, e semmai per provare a stabilire il nuovo record della corsa, che resiste dal 2008 con il tempo di 22’27” fatto segnare all’epoca dal keniano Meli Ezekiel Kiprotich.

Pronostico incerto anche nella Gara Femminile – Trofeo Agnese Lodato, nella quale sarà lotta serrata per succedere alla campionessa in carica, la marocchina Meriyem Lamachi, e pure in questo caso per tentare di strappare a Claudia Pinna il record della corsa (27’11”).

Al termine del programma agonistico l’attenzione si sposterà sulla “faraonica” cerimonia di premiazione (ore 18.15), durante la quale come di consueto sarà consegnato il premio allo “Sportivo cavese dell’anno”, riconoscimento istituito dall’Amministrazione comunale per premiare lo sportivo metelliano maggiormente distintosi nel corso dell’anno. Dopo mister Rino Santin, per il secondo anno consecutivo il premio è stato assegnato “alla carriera”. Ed a beneficiarne sarà un’altra “icona” dello sport cittadino: la campionessa di atletica Antonietta Di Martino.

Primatista nazionale di salto in alto sia all’aperto (2,03 m) che al coperto (2,04 m), due medaglie d’argento ed una di bronzo ai Mondiali, una medaglia d’oro ed una d’argento agli Europei, 10 titoli italiani assoluti, detentrice con 35 centimetri del record mondiale del differenziale della specialità. Non occorre aggiungere altro per “motivare” la premiazione di Antonietta Di Martino, ritiratasi dalle gare per problemi fisici nel giugno 2015. Sarà per la città metelliana l’ennesima occasione per dimostrare tutto l’amore e l’affetto per la sua prestigiosa “figlia”, che a sua volta avrà modo di ricevere il grande abbraccio dei cavesi e di festeggiare sul palco la sua vittoria più bella: la nascita lo scorso 8 agosto del figlio Francesco.

Ma le emozioni non mancheranno anche ad inizio giornata. Prima dell’apertura del programma agonistico, infatti, la “Podistica Internazionale San Lorenzo” dedicherà un commosso omaggio a Marco Senatore e Gianpaolo Viscito, due podisti cavesi prematuramente scomparsi rispettivamente nel settembre 2016 e nel settembre 2013, ai cui familiari sarà consegnato un “ricordo” in memoria dei loro cari.

La 56ª edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo” sarà trasmessa in diretta streaming con inizio alle ore 16.00 sia sul sito web (www.podisticasanlorenzo.com) che sulla pagina Facebook (www.facebook.com/podisticasanlorenzo) della manifestazione.

Ed a proposito di web, ecco un’altra “succulenta” novità per tutti gli appassionati della manifestazione, ed in particolare per gli “amatori” meno giovani. Grazie all’instancabile lavoro di Antonio Del Pomo, Presidente del Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”, nella sezione “Galleria” del sito web sono state caricate le fotografie dell’evento relative al periodo 1962-1999, che vanno ad aggiungersi alle altre già presenti dal 2000 in poi. Circa 2mila nuovi scatti per rivivere e/o gustare emozioni, ricordi e momenti indelebili del “tempo che fu”.

La “Podistica Internazionale San Lorenzo” si fregia della concessione della Medaglia di Bronzo del Presidente del Senato, oltre a vantare il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno, della Città di Cava de’ Tirreni, del CONI – Comitato Regionale Campania, della Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano e dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni.

IL PROGRAMMA
Ore 15.30: Ritrovo Giuria e concorrenti – Ore 16.15: Gara Scuole Medie e Cadetti/e – Ore 17.00: Gara Assoluti Maschile e Femminile e Gara Allievi/e – Ore 18.15: Cerimonia di premiazione.

Cava de’ Tirreni riabbraccia la “Podistica Internazionale San Lorenzo”, martedì 19 settembre la presentazione della 56ª edizione

podistica-san-lorenzo-postazione-7-cava-de'-tirreni-settembre-2014-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Martedì 19 settembre 2017, alle ore 10.30, presso il Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa), si terrà la conferenza stampa di presentazione della 56ª “Podistica Internazionale San Lorenzo” – Trofeo Armando Di Mauro. Durante la manifestazione, in programma domenica 24 settembre 2017 a Cava de’ Tirreni, sarà anche premiato lo “Sportivo cavese dell’anno”

Ritorna l’atteso appuntamento con la “Podistica Internazionale San Lorenzo”, la cui 56ª edizione sarà presentata nel corso di una conferenza stampa in programma martedì 19 settembre 2017, alle ore 10.30, presso l’Aula Consiliare del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa).

L’edizione 2017 della storica manifestazione podistica, tra le più antiche sul territorio nazionale, si terrà domenica 24 settembre a Cava de’ Tirreni con partenza ed arrivo nella frazione San Lorenzo.

Saranno numerosi, come di consueto, gli atleti di spessore internazionale ai nastri di partenza dell’iniziativa organizzata dal Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo” e dal Comitato di Cava de’ Tirreni del Centro Sportivo Italiano. Al termine del programma agonistico si svolgerà la cerimonia di premiazione, nel corso della quale sarà consegnato il riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno”.

Tutti i dettagli della 56ª “Podistica Internazionale San Lorenzo” ed il nome dello “Sportivo cavese dell’anno” saranno rivelati nel corso della conferenza stampa, alla quale interverranno:
- Vincenzo Servalli, Sindaco di Cava de’ Tirreni;
- Enrico Polichetti, Assessore comunale allo Sport;
- Vincenzo Passa, Consigliere comunale con delega alla Pubblica Istruzione;
- Pasquale Scarlino, Vicepresidente regionale del CSI e Fiduciario CONI Cava de’ Tirreni;
- Giovanni Scarlino, Presidente del Centro Sportivo Italiano di Cava de’ Tirreni;
- Antonio Del Pomo, Presidente del Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”.

“Fatima. Un appello al cuore della Chiesa”, giovedì 22 giugno al Comune di Sarno la presentazione del nuovo libro di P. Serafino M. Lanzetta

locandina-libro-fatima-giugno-2017-salerno-vivimediaSALERNO. L’Aula Consiliare del Comune di Sarno (Sa) ospiterà giovedì 22 giugno 2017 la presentazione del nuovo libro di Padre Serafino M. Lanzetta, “Fatima. Un appello al cuore della Chiesa” (Casa Mariana editrice). Insieme all’autore interverranno il Sindaco Giuseppe Canfora, il Vicesindaco Gaetano Ferrentino, il Presidente del Consiglio comunale Maria Rosaria Aliberti e l’Assessore alla Cultura Vincenzo Salerno. Al termine della presentazione è prevista l’esibizione canora della Corale Polifonica “Laetamini in Domino”. L’appuntamento è alle ore 17.30

Giovedì 22 giugno 2017
, presso l’Aula Consiliare del Comune di Sarno (Sa), alle ore 17.30 si terrà la presentazione del libro “Fatima. Un appello al cuore della Chiesa” (Casa Mariana editrice), ultimo lavoro editoriale di Padre Serafino M. Lanzetta, originario di Sarno ed attualmente Sacerdote in carica della parrocchia di St. Mary – Gosport, nella diocesi di Portsmouth, in Inghilterra.

Patrocinato dal Comune di Sarno, l’evento, oltre alla partecipazione dell’autore, vedrà gli interventi del Sindaco di Sarno, nonché Presidente della Provincia di Salerno, Dott. Giuseppe Canfora, del Vicesindaco Avv. Gaetano Ferrentino, del Presidente del Consiglio comunale, Avv. Maria Rosaria Aliberti, e dell’Assessore comunale alla Cultura, Prof. Vincenzo Salerno. Al termine della presentazione del libro, inoltre, ci sarà un’esibizione canora a cura della Corale Polifonica “Laetamini in Domino”.

padre-serafino-lanzetta-giugno-2017-vivimediaPubblicato in concomitanza del Centenario delle Apparizioni della Vergine di Fatima, vissuto lo scorso 13 maggio, P. Serafino M. Lanzetta nel suo nuovo libro (che ha già ricevuto richieste di traduzione in portoghese per la diffusione in Brasile) tratta dell’evento di Fatima, il più importante messaggio soprannaturale del XX secolo che ancora ci interpella. Una profezia che deve ancora compiersi, dando una lettura celeste degli eventi storici ed ecclesiali.

«Fatima ci interroga sul modo in cui stiamo vivendo la nostra fede e il nostro Cristianesimo – spiega P. Serafino M. LanzettaFatima è una grande lezione di teologia della storia: gli eventi non sono forze cieche che ci sovrastano, ma sono guidati dalla Provvidenza. Se l’uomo si pente e si converte, con lui cambia anche il corso della storia, altrimenti la punizione divina è inevitabile. Parole come inferno, peccato, sacrificio, castigo, per troppo tempo andate in disuso, ritornano con tutta la loro freschezza e ci interrogano. A cento anni di distanza dall’apparizione della Bianca Signora venuta dal Cielo, l’evento-Fatima si impone per la sua attualità».

Sacerdote in carica della parrocchia di St. Mary – Gosport, nella diocesi di Portsmouth, in Inghilterra, Padre Serafino M. Lanzetta è libero docente di teologia dogmatica alla Facoltà Teologica di Lugano (Svizzera) e collabora con la School of the Annunciation di Backfust Abbey (Inghilterra). Tra le sue opere recenti si segnala “Il Vaticano II, un Concilio pastorale. Ermeneutica delle dottrine conciliari” (Cantagalli 2014). Per Casa Mariana Editrice ha pubblicato nel 2006 “Il sacerdozio di Maria nella teologia cattolica del XX secolo. Analisi storico-teologica”.

Ha collaborato con “L’Osservatore Romano” e con diverse riviste teologiche. Ha diretto la rivista teologica “Fides Catholica” fin dal suo nascere (25 marzo 2006). Ha curato la realizzazione di alcuni convegni teologici internazionali e le relative pubblicazioni: “Karl Rahner, un’analisi critica” (Cantagalli, Siena 2009); “Inferno e dintorni. È possibile un’eterna dannazione?” (Cantagalli, Siena 2010); “Il sacerdozio ministeriale: l’amore del Cuore di Gesù” (Casa Mariana Editrice, Frigento 2010); “Concilio Ecumenico Vaticano II, un Concilio pastorale. Analisi storico-filosofico-teologica” (Casa Mariana Editrice, Frigento 2011). 

XXVIII “Città di Cava de’ Tirreni”, doppio trionfo della Nazionale Lega Pro

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Successo della Rappresentativa Lega Pro nella categoria Allievi del 28° Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”. Battuta 2-1 in finale la Rappresentativa LND. Nei Giovanissimi bis della Nazionale Lega Pro, impostasi 1-0 sulla Salernitana. Vittoria dell’Arci Scampia nei Mini Giovanissimi, degli Azzurri negli Esordienti, del Maraotto nei Pulcini 2006, della Turris nei Pulcini 2007, della Spes Battipaglia nei Primi Calci e della Dream Soccer nei Piccoli Amici. Jacopo Gianelli della Lega Pro Under 17 il miglior calciatore. Filippo Frison della Lega Pro Under 15 la “giovane promessa”. Il Trofeo Vincenzo Pellegrino al “calciatore più comunicativo” assegnato ai venezuelani della Real Academia San Antonio per il loro forte “desiderio di libertà”

La Rappresentativa Lega Pro sbanca il “Città di Cava de’ Tirreni”. Nella 28ª edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile, terminata domenica 11 giugno 2017 con le finali di tutte le categorie e la Cerimonia di Chiusura allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni (Sa), le due selezioni nazionali della Lega Pro si sono aggiudicate sia il Trofeo D’Amico negli Allievi che il Trofeo Gino Avella nei Giovanissimi. In trionfo anche l’Arci Scampia nei Mini Giovanissimi, gli Azzurri negli Esordienti, il Maraotto nei Pulcini 2006, la Turris nei Pulcini 2007, la Spes Battipaglia nei Primi Calci e la Dream Soccer nei Piccoli Amici.

Nella categoria Allievi, al termine di una finale molto combattuta, arbitrata da Ilario Guida (Can Pro) di Salerno, la Rappresentativa Nazionale Lega Pro di mister Daniele Arrigoni ha superato 2-1 la Rappresentativa Nazionale LND, allenata da Fausto Silipo. Decisivo l’uno-due firmato ad inizio ripresa da Manuel Poledri (complice una deviazione di Manuel Maggioli) e Fabio Corradini. Inutile il rigore realizzato allo scadere per la LND da Alex Cossalter, il quale si è “consolato” aggiudicandosi con 5 reti il titolo di miglior marcatore della categoria.

Grande esultanza al triplice fischio da parte dei giocatori e di tutto lo staff della Rappresentativa Lega Pro, che succede così al Göteborg nell’Albo d’oro e che nel corso della Cerimonia di Chiusura ha “ritirato” l’ambito Trofeo D’Amico e la targa della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia. Un trionfo completato dall’assegnazione della Coppa Tremil come miglior calciatore dell’intero Torneo al centrocampista Jacopo Gianelli (classe 2001), tesserato con la Cremonese.

Successo anche nei Giovanissimi per la Nazionale Lega Pro, sempre allenata da Daniele Arrigoni, che in finale ha battuto 1-0 la Salernitana di mister Mario Landi. A decidere il match il gol realizzato all’“alba” della partita da Christian Cassano, che con 7 reti si è imposto come miglior marcatore della categoria. Buona comunque la prestazione dei granata, che soprattutto nella ripresa hanno messo in grande difficoltà i pari età della selezione nazionale. La Rappresentativa Lega Pro ha così “incassato” il Trofeo Gino Avella, consegnato da Rosanna Avella, moglie dell’indimenticabile giornalista cavese al quale è dedicato il “Città di Cava de’ Tirreni”, e la targa della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia. Senza dimenticare il Trofeo “Scommettiamo che… – Premio Adriana D’Incecco”, tributato dal Comitato Organizzatore alla “giovane promessa” particolarmente distintasi nel corso della kermesse, che è stato assegnato a Filippo Frison (classe 2002), tesserato con il Bassano Virtus.

Oltre ad impreziosire tecnicamente il Torneo, la partecipazione al 28° “Città di Cava de’ Tirreni” da parte delle Nazionali Lega Pro e LND è stata seguita assiduamente dai vertici calcistici nazionali. Dopo la presenza nella giornata inaugurale, è infatti ritornato al “Simonetta Lamberti” in occasione delle finali Cosimo Sibilia, Presidente della Lega Nazionale Dilettanti e Vicepresidente vicario della FIGC, accompagnato da Saverio Mirarchi e Felicio De Luca, rispettivamente Capo Delegazione e Presidente dei Revisori dei Conti della LND. «Una manifestazione splendida, perfettamente organizzata, alla quale mi onoro di aver partecipato in rappresentanza delle oltre 13mila società della Lega Nazionale Dilettanti», ha dichiarato Cosimo Sibilia durante la Cerimonia conclusiva.

Nei Mini Giovanissimi trionfo della S.C. Arci Scampia, trascinata da Raffaele Paduano (miglior marcatore della categoria con 5 reti), che ha sconfitto 2-0 in finale la S.C. Nocera Superiore. Ai vincitori sono andati il Trofeo Damarila e la targa della Rappresentanza della Commissione Europea.

Necessari i calci di rigore (7-6, 1-1 i tempi regolamentari) negli Esordienti – Trofeo Pasqualino Lodato. La “lotteria” dagli 11 metri ha premiato la S.S.D. Azzurri, che l’ha spuntata sull’A.S.D. Sant’Aniello, “rifattasi” con il titolo di miglior marcatore (9 reti) vinto da Cristian Orlando.

Nei Pulcini 2006 – Trofeo Marco Luciano successo dell’A.S.D. Maraotto, che nell’ultima sfida ha superato 2-0 l’A.S.D. Casalnuovo. Non è passata inosservata in questa categoria la partecipazione dei venezuelani della Real Academia San Antonio (“prima assoluta” al Torneo per il Paese sudamericano), arrivati fino ai quarti di finale e vincitori del “Trofeo Vincenzo Pellegrino”, riservato al “calciatore più comunicativo” e messo in palio dal giornalista Antonio Di Giovanni. Premiata eccezionalmente quest’anno un’intera squadra e non un singolo giocatore, “per aver comunicato un grandissimo desiderio di libertà, dimostrato nel voler fortemente partecipare al Torneo malgrado la crisi economica, politica ed umanitaria in cui versa attualmente il Venezuela”.

Nei Pulcini 2007 – Trofeo IMA vittoria dell’A.P. Turris, impostasi largamente (6-1) sulla S.S.D. Virtus Junior Napoli. Nei Primi Calci – Trofeo Catello Mari successo dell’A.S.D. Spes Battipaglia, che in finale ha “regolato” 3-0 la S.C. Diecipiù. Posto d’onore anche nei Piccoli Amici – Trofeo Power Tech per la S.C. Diecipiù, sconfitta 8-1 in finale dai trionfatori della S.C. Dream Soccer.

Durante la Cerimonia sono state consegnate anche le Coppe Fair Play, che sono andate alla Rappresentativa LND tra gli Allievi (Coppa “TE.RI”), alla Rappresentativa Lega Pro nei Giovanissimi (Coppa “Città di Cava de’ Tirreni”), al Castel San Giorgio nella categoria Mini Giovanissimi (Coppa “Lamberti Food”), all’Alba Cavese tra gli Esordienti (Coppa “Comm. Federico De Filippis”) ed ai venezuelani della Real Accademia San Antonio nei Pulcini 2006-2007 (Coppa “Grafica Metelliana”).

104 formazioni in gara, il testimonial Antonio Mirante, l’assidua presenza dei vertici di FIGC, Lega Pro e LND, la prima partecipazione del Venezuela: sono le “chicche” dell’ennesima edizione da record del “Città di Cava de’ Tirreni”. Ancora a segno, dunque, il Presidente Giovanni Bisogno e l’intero Comitato Promotore, già pronti a rilanciare la sfida in vista della 29ª edizione.

I RISULTATI DELLE FINALI
Allievi – Trofeo D’Amico: Rappresentativa Nazionale Lega Pro-Rappresentativa Nazionale LND 2-1
Giovanissimi – Trofeo Gino Avella: Rappresentativa Nazionale Lega Pro-Salernitana 1-0
Mini Giovanissimi – Trofeo Damarila: Nocera Superiore-Arci Scampia 0-2
Esordienti – Trofeo Pasqualino Lodato: Sant’Aniello-Azzurri 6-7 ai rig. (1-1 t.r.)
Pulcini 2006 – Trofeo Marco Luciano: Casalnuovo-Maraotto 0-2
Pulcini 2007 – Trofeo IMA: Turris-Virtus Junior Napoli 6-1
Primi Calci – Trofeo Catello Mari: Diecipiù-Spes Battipaglia 0-3
Piccoli Amici – Trofeo Power Tech: Diecipiù-Dream Soccer 1-8

Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, Mirante il testimonial di una nuova edizione da record

antonio-mirante-testimonial-torneo-internazionale-calcio-giovanile-cava-de-tirreni-giugno-2017-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Sarà Antonio Mirante, portiere del Bologna, il testimonial della XXVIII edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, in programma dal 4 all’11 giugno 2017. 104 le formazioni in gara, suddivise in 8 categorie. Prima partecipazione assoluta di una squadra venezuelana. Negli Allievi – Trofeo D’Amico presenti gli sloveni del Gorica e le Rappresentative Nazionali di Lega Pro e LND. Domenica 4 giugno il via alle gare eliminatorie. Martedì 6 giugno la partita inaugurale e l’attesa Cerimonia di Apertura allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni (Sa)

8 categorie
in gara, una in più rispetto all’ultima edizione. Record assoluto di formazioni partecipanti: ben 104. La “prima volta” del Venezuela tra i Paesi presenti. In campo le Rappresentative Nazionali di Lega Pro e LND. Il portiere del Bologna, Antonio Mirante, il testimonial d’eccezione. Ai nastri di partenza un’altra entusiasmante edizione, la XXVIII, del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, che si svolgerà dal 4 all’11 giugno 2017 sui campi di Cava de’ Tirreni (Sa), Nocera Superiore (Sa) e Mercato San Severino (Sa).

L’evento è stato presentato ieri sera, giovedì 1 giugno 2017, presso l’Hotel Victoria Maiorino di Cava de’ Tirreni, nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti: Enrico Polichetti, Assessore comunale allo Sport; Roberto Ronga, Presidente della Sezione AIA di Salerno; Davide Polito, Presidente della Fondazione Fioravante Polito; Giovanni Bisogno e Nunzio Siani, rispettivamente Presidente e Coordinatore del Comitato Promotore del “Città di Cava de’ Tirreni”.

28-torneo-giovanile-cava-de-tirreni-presentazione-giugno-2017-vivimediaNon smette mai di stupire il Comitato Promotore presieduto da Giovanni Bisogno, che anno dopo anno riesce a proporre varie sorprese e novità per una kermesse di alto profilo e sempre più interessante dal punto di vista tecnico, agonistico, sociale e spettacolare.

Numeri da record per questa 28ª edizione, che scatterà domenica 4 giugno e che sarà caratterizzata dall’aumento delle categorie in gara, arrivate ora a 8. Alle “tradizionali” Allievi, Giovanissimi, Mini Giovanissimi, Esordienti, Primi Calci e Piccoli Amici si aggiungeranno i Pulcini 2006 ed i Pulcini 2007, con la “vecchia” categoria dei Pulcini sdoppiatasi in base all’anno di nascita dei piccoli calciatori.

Nell’intensa “8 giorni” di gare scenderanno in campo addirittura 104 formazioni, in rappresentanza di Italia, Slovenia (N.D. Gorica) e del “debuttante” Venezuela (Real Academia S. Antonio). Davvero elevato il livello qualitativo delle squadre partecipanti agli Allievi Nazionali. A contendere, infatti, il successo finale agli sloveni del Gorica, alla Rappresentativa FIGC Campania, al Frosinone, alla Salernitana, alla Paganese ed alla Cavese saranno le Rappresentative Nazionali di Lega Pro e LND, la cui presenza richiamerà di certo una folta schiera di osservatori ed addetti ai lavori.

La gara inaugurale del Torneo, Rappresentativa Nazionale Lega Pro-Frosinone per la categoria Allievi, è in programma martedì 6 giugno, alle ore 19.00, allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni. A seguire (ore 20.30) si svolgerà la Cerimonia di Apertura del XXVIII “Città di Cava de’ Tirreni”, che sarà come di consueto l’occasione di una grande festa collettiva, nel corso della quale la tradizionale passerella delle squadre partecipanti e la benedizione degli atleti in gara saranno accompagnate da imperdibili “spaccati” di spettacolo, musica, danza e folklore.

Il tutto in attesa del momento clou, che si vivrà con la lettura del Giuramento, affidata anche quest’anno ad un testimonial d’eccezione: Antonio Mirante (classe 1983), portiere del Bologna, che ha dimostrato nel corso della sua carriera di essere tra i migliori interpreti italiani nel suo ruolo. Autentico “para-rigori”, l’estremo difensore nativo di Castellammare di Stabia (Na) ha indossato tra le altre le maglie di Juventus, Sampdoria, Parma e Crotone, con l’ulteriore soddisfazione di varie convocazioni in Nazionale da parte dei CT Prandelli e Conte.

Ancora una presenza eccellente, dunque, per il “Città di Cava de’ Tirreni”, già nobilitato in passato dall’intervento di altri campioni e sui cui campi sono “fioriti” nel corso degli anni rinomati protagonisti del calcio nazionale ed internazionale (tra gli altri Bernardeschi, Aquilani, De Rossi, Cassano, Scuffet, Giovinco, Montolivo, Corvia, Palladino ed Insigne).

L’intera serata inaugurale (con la gara Rappresentativa Nazionale Lega Pro-Frosinone e la Cerimonia di Apertura) sarà trasmessa in diretta da RTC Quarta Rete, visibile sul canale 654 del digitale terrestre e sui canali Sky 839 e 940. Radio Cava New Generation (FM 93,200) la Radio Ufficiale dell’evento. 

Confermata anche in questa XXVIII edizione la collaborazione con Love Football Scouting “LFScouting”, software di scouting professionale per osservatori di calcio, che sarà il partner tecnologico della manifestazione. Sarà così possibile pure quest’anno rivivere attimo per attimo tutte le emozioni delle gare della categoria Allievi, scoprendo formazioni, sostituzioni, dati statistici, schieramenti tattici e giudizi sui calciatori in campo. Basterà al termine di ogni partita collegarsi al sito www.torneointernazionaledicava.it – nella sezione “Calendario-gare” dedicata agli Allievi – e scaricare il relativo pdf. Inoltre, sul sito web dell’evento, realizzato e curato dall’agenzia di comunicazione integrata MTN Company, sarà possibile anche essere aggiornati su tutti i risultati e le news, oltre che visionare le foto più belle e consultare il regolamento, il calendario delle gare e tutte le altre info sul Torneo.

Le gare della XXVIII edizione, che come sempre sarà disputata nel segno e nel ricordo del giornalista Gino Avella, saranno ospitate da 12 campi di gioco nelle città di Cava de’ Tirreni (10), Nocera Superiore e Mercato San Severino. Ecco nel dettaglio i campi coinvolti: Stadio “Simonetta Lamberti”; Campo Sportivo “Antonio Desiderio”; Campo Sportivo Pareti-Pucciano (Nocera Superiore); Mini Calcio GMG Sporting Center; Mini Calcio Citola; Mini Calcio S. Martino; Mini Calcio “Amici di Passiano”; Mini Calcio Cesinola “Piccolo Stadio”; Mini Calcio Sant’Anna “Dream Soccer”; Mini Calcio Sant’Arcangelo; Mini Calcio New Eden Verde; Mini Calcio “Dream Soccer Park” (Mercato San Severino).

Molto ambiti come di consueto i Trofei in palio. Tra i tanti si segnalano il Trofeo “D’Amico” per gli Allievi, il Trofeo “Gino Avella” per i Giovanissimi, il Trofeo “Damarila” per i Mini Giovanissimi, il Trofeo “Pasqualino Lodato” per gli Esordienti, il Trofeo “Marco Luciano” per i Pulcini 2006, il Trofeo “IMA” per i Pulcini 2007, il Trofeo “Catello Mari” per i Primi Calci, il Trofeo “Power Tech” per i Piccoli Amici, il Trofeo “Vincenzo Pellegrino” al calciatore più “comunicativo”, messo in palio dal giornalista Antonio Di Giovanni in memoria della giovane promessa del calcio cavese, la “Coppa Tremil”, riservata al miglior calciatore dell’intero Torneo, ed il Trofeo “Scommettiamo che… – Premio Adriana D’Incecco”, assegnato dal Comitato Organizzatore alla “giovane promessa” particolarmente distintasi nel corso della kermesse.

Al di là degli aspetti tecnici ed agonistici, anche quest’anno il “Città di Cava de’ Tirreni” non trascurerà la “formazione culturale” dei giovani atleti partecipanti. In tale ottica giovedì 8 giugno è prevista la visita di una delegazione delle squadre sia all’ultramillenaria Abbazia Benedettina della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni che al Palazzo di Città metelliano, con il tradizionale scambio di doni con l’Amministrazione comunale.

Spazio in quest’edizione anche ad un importante messaggio “sociale”. Il Comitato Promotore del “Città di Cava de’ Tirreni”, infatti, ha sposato appieno la causa della Fondazione Fioravante Polito per l’introduzione del Passaporto Ematico in tutti gli sport. Intitolato ai calciatori Andrea Fortunato e Flavio Falzetti, entrambi scomparsi prematuramente, il Passaporto Ematico è finalizzato a prevenire ed impedire fenomeni tragici in campo, rendendo obbligatori i controlli dei valori ematici e cardiaci per tutti coloro che si accingono a praticare attività sportive, agonistiche e non. Controlli indispensabili per il rilascio del certificato di idoneità all’attività sportiva. E da Cava de’ Tirreni, in occasione della 28ª edizione del Torneo, arriva la convinta adesione ed il forte sostegno alla battaglia intrapresa dalla Fondazione Fioravante Polito.

Il XXVIII Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, regolarmente autorizzato dalla FIGC e dalla FIFA, gode del Patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno, della Città di Cava de’ Tirreni, dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni, del Comitato Regionale Campania – CONI Salerno e della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia. La manifestazione, inoltre, si avvale anche quest’anno della concessione della Medaglia di bronzo del Presidente del Senato.