Politica & Amministrazione

 

Da lunedì mattina al via il nuovo anno scolastico

primo-giorno-di-scuola-settembre-2017-pontecagnano-faiano-vivimediaPONTECAGNANO FAIANO (SA). “Il primo giorno di scuola è un momento emozionante. E’ una tappa importante per tutta la Comunità, che, insieme a voi, intraprende un nuovo viaggio verso il futuro”. 

Inizia così la lettera, dal titolo “L’istruzione è libertà”, che il Primo Cittadino Ernesto Sica rivolge agli studenti in vista del nuovo anno scolastico 2017/2018. 

Lunedì 11 settembre la campanella suonerà nei plessi dell’Istituto Comprensivo Pontecagnano Sant’Antonio, guidato dal Dirigente Angelina Malangone. Giovedì 14 settembre, invece, sarà la volta dell’Istituto Comprensivo “Amedeo Moscati” e dell’Istituto Comprensivo “Picentia”, guidati, rispettivamente, dai Dirigenti Sergio Di Martino e Ginevra de Majo.

Accanto agli alunni, ci saranno il Sindaco Ernesto Sica, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosalba de Vivo e l’intera Amministrazione. 

“La scuola – afferma il Primo Cittadino – è un’esperienza impegnativa e costituisce una straordinaria opportunità per la crescita. Un ringraziamento va a tutto il personale scolastico, ai Dirigenti e agli insegnanti per il loro importantissimo ruolo formativo e di guida ai cittadini di domani. A voi studenti il mio affettuoso in bocca al lupo per un percorso ricco di soddisfazioni, da affrontare con il massimo impegno possibile e tanta gioia e curiosità. Io sarò sempre al vostro fianco. Che sia un anno scolastico sereno, laborioso e proficuo per tutti”. 

E il sostegno forte e convinto dell’Amministrazione al sistema scolastico trova, ancora una volta, puntuale riscontro con un investimento di assoluto rilievo. E’ pari a circa un milione e mezzo di euro, infatti, l’importo degli interventi programmati e realizzati dal Comune, grazie anche all’impegno dell’Assessore ai Lavori pubblici e alla Manutenzione Mario Vivone, per il miglioramento dei plessi cittadini in piena sinergia con le direzioni didattiche.

Numerose, in tal senso, sono le attività manutentive all’interno degli edifici, tra cui lavori di messa in sicurezza ed efficientamento energetico nell’ambito degli spazi finanziari assegnati al Comune dal Ministero dell’Economia e delle Finanze con l’operazione “Sbloccascuole”.

Intanto, è stata già assicurata la copertura da parte dell’Amministrazione per il trasferimento dei fondi ai tre Istituti Comprensivi cittadini relativi alle spese di funzionamento in base ai criteri di riparto che concernono numero di studenti e plessi e localizzazione territoriale. 

“L’attenzione verso le nostre scuole – dichiara l’Assessore Maria Rosalba de Vivo – si conferma straordinaria grazie a una programmazione che è andata avanti, senza sosta, anche nei mesi estivi e a un rapporto di collaborazione sempre più proficuo. Gli investimenti dell’Amministrazione testimoniano appieno la volontà di garantire l’eccellenza dei nostri istituti, assicurare ogni tipo di assistenza, supportare la crescita didattica e l’innovazione, migliorare complessivamente tutti i servizi. A tal proposito, contestualmente all’apertura anticipata delle aule, in programma lunedì, verrà subito attivato il trasporto scolastico mentre il 2 ottobre avvieremo il nostro eccezionale servizio di mensa per il quale è già in via di definizione l’espletamento delle procedure”. 

“Un rapporto forte e costante con i nostri plessi – dice l’Assessore Mario Vivone – ci ha consentito, ancora una volta, dopo le opportune verifiche, di predisporre, avviare e realizzare tutti gli interventi migliorativi con una programmazione di circa un milione e mezzo di euro che la dice lunga sull’impegno straordinario dell’Amministrazione. Anche in questa circostanza, è davvero curioso l’atteggiamento di qualche collega Consigliere del Partito Democratico che presenta un’interrogazione sulle scuole a soli tre giorni dalla loro riapertura. Ma fino ad ora dove viveva e cosa ha fatto? Possibile che in tre mesi non ha avuto la possibilità o la voglia di confrontarsi con gli uffici competenti e gli assessori di riferimento per avere delucidazioni sulla programmazione inerente al nuovo anno scolastico? Possibile che in questo abbondante arco di tempo non ha prodotto alcun contributo né idea? E’ la solita speculazione politica da parte di chi, oltre ad avere pochissima conoscenza delle procedure amministrative,  fa opposizione solo sui social e vuole mostrare un impegno che, nei fatti, non c’è e non c’è mai stato”.

La Scuola estiva delle Donne sceglie la Città di Pontecagnano Faiano per raccontarne la storia

scuola-estiva-delle-donne-settembre-2017-pontecagnano-faiano-vivimediaPONTECAGNANO FAIANO (SA). “Luoghi della memoria. Memoria dei luoghi”. Sta racchiuso tutto qui il leit motiv della Scuola estiva delle Donne che verrà inaugurata giovedì 14 settembre, alle ore 10.30, nella Biblioteca Civica “Alfonso Gatto”, presso il Museo Archeologico Nazionale “Gli Etruschi di Frontiera”. 

La Summer School a Pontecagnano Faiano è promossa dall’Amministrazione, su impulso del Sindaco Ernesto Sica e dell’Assessora alle Pari opportunità Lucia Zoccoli, unitamente all’Osservatorio interdipartimentale per gli studi di genere e le pari opportunità dell’Unisa e all’Istituto campano per la storia della Resistenza, dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea “Vera Lombardi” che ne hanno curato l’organizzazione. 

A suggellare la straordinaria importanza dell’iniziativa, la partecipazione dell’Assessore regionale alle Pari opportunità e alla Formazione Chiara Marciani che, giovedì, interverrà alla presentazione insieme al Primo Cittadino Ernesto Sica, all’Assessora alle Pari opportunità Lucia Zoccoli, all’archivista storico Maurizio Budetti, a Laura Capobianco e Guido D’Agostino dell’Icsr, alla Direttrice vicaria dell’Ogepo-Unisa Francesca Romana d’Ambrosio, alla Consigliera di Parità della Regione Campania Domenica Marianna Lomazzo, alla delegata del Rettore per le Pari opportunità e Presidente del Cug-Unisa Maria Rosaria Pelizzari, alla Consigliera di Parità della Provincia di Salerno Anna Petrone, al responsabile dei laboratori della Scuola estiva delle Donne 2017 Giovanna Truda

La Summer School si propone di sviluppare il rapporto tra ricerca e formazione con particolare riferimento alle culture del territorio e di genere. Tema prescelto per il 2017 è “Memoria delle donne. Culture materiali e immateriali del territorio di Pontecagnano Faiano”.

Il corso, aperto a dieci studenti già individuati tramite apposito avviso di selezione, prevede, dopo le giornate di studio al Campus di Fisciano, i due appuntamenti di approfondimento, in data 14 e 15 settembre, a Pontecagnano Faiano nell’ambito del protocollo d’intesa sottoscritto tra Comune e Ogepo. 

“Siamo davvero orgogliosi – dichiara il Sindaco Ernesto Sica – di ospitare la Scuola estiva delle Donne che, quest’anno, ha scelto Pontecagnano Faiano grazie al nostro immenso patrimonio culturale e alla straordinaria storia delle nostre donne. E’ un’iniziativa che ci rende fieri del rapporto di collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno in quanto testimonia, ancora una volta, appieno l’eccellenza dell’Ateneo e l’ottimo lavoro sui temi delle pari opportunità. L’affermazione della donna si raggiunge con obiettivi comuni e la nostra Città è vicina allo sforzo dell’Ogepo e a tutte le donne che lottano per i propri diritti”. 

“E’ questa – afferma l’Assessora Lucia Zoccoli – la rete che ho sempre immaginato, una rete di donne impegnate, inclusiva e aperta a tutti. Pertanto mi preme ringraziare tutte le componenti dell’Ogepo e dell’Icsr per aver scelto di raccontare, dal punto di vista attento delle donne, la storia della nostra Città, che verrà racchiusa in un testo al termine della Scuola estiva. Viene, così, premiata la nostra visione delle pari opportunità che va oltre organismi chiusi e ristretti e incentiva un confronto quanto più ampio possibile. Sono davvero convinta che questa eccezionale esperienza ci arricchirà attirando, ancor di più, durante gli approfondimenti in programma, le attenzioni sulla bellezza e sul significato storico-artistico dei nostri tesori, in particolare sul Museo Archeologico Nazionale, sulla Biblioteca Civica ‘Alfonso Gatto’, sul parco Eco archeologico e sull’ex tabacchificio Centola che, insieme all’ex convento San Benedetto, al borgo di Faiano e a tanti altri siti di particolare interesse, costituiscono il nostro grande patrimonio”.

Dopo gli incendi partita la messa in sicurezza

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Ieri pomeriggio il Sindaco Vincenzo Servalli ha riunito il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per fare il punto definitivo sull’emergenza incendi.

A conclusione della devastante stagione estiva funestata dai roghi, prima sul versante di Monte Caruso in località Sant’Anna e poi su tutto il versante dei monti Lattari, sono in corso tutte le attività per la prevenzione del rischio idrogeologico in previsione delle piogge autunnali, a partire dall’aggiornamento del Piano di Protezione Civile, che prevedono, tra l’altro, il censimento degli immobili e delle famiglie più esposte ai fenomeni atmosferici, accertamenti sui fondi privati e sulle aree boschive pubbliche per verificare alvei e incisi, la pulizia delle caditoie.

Da stamattina sono in corso i lavori di manutenzione del reticolo idrografico alle pendici di Monte Caruso immediatamente sovrastanti le ultime abitazioni alla località San Felice. Affidati anche i lavori di pulizia dei sottopassi alla località Bagnara, della pulizia della vasca di laminazione alla frazione SS. Quaranta e dell’inciso in prossimità della frazione Sant’Arcangelo.

“Finita la fase dell’emergenza – afferma il vicesindaco Nunzio Senatore – abbiamo messo mano a tutta la parte che riguarda la prevenzione del rischio frane. Abbiamo impegnato 81 mila euro per le attività previste in questa fase e siamo in attesa che dalla Regione arrivino segnali concreti per avere i fondi necessari a sostenere un piano generale di messa in sicurezza di tutti i territori colpiti dai roghi, così come chiesto dal nostro sindaco Servalli e da tutti i sindaci della Costiera Amalfitana”.

Giovedì l’inaugurazione del Dispensario farmaceutico in Litoranea

municipio-2-pontecagnano-faiano-vivimediaPONTECAGNANO FAIANO (SA). “E’ un servizio di fondamentale importanza per la nostra fascia costiera e per l’intero territorio”. 

Con queste parole il Sindaco Ernesto Sica annuncia l’apertura del Dispensario farmaceutico in Litoranea. 

La cerimonia di inaugurazione è in programma giovedì 31 agosto, alle ore 11, presso i locali di via Mar Ionio, n. 191, con gli interventi del dottor Milton Amabile, titolare della farmacia a cui è stata affidata la gestione del Dispensario ai sensi delle leggi in materia, e dell’Amministrazione Comunale. 

Alle ore 19, invece, si terrà un secondo momento di presentazione. 

L’autorizzazione per l’istituzione del Dispensario era stata acquisita dal Comune attraverso la convalida dei requisiti previsti dall’apposita normativa e il parere favorevole del Dipartimento farmaceutico dell’Asl Salerno. 

“Siamo orgogliosi – dichiara a tal proposito il Sindaco Ernesto Sica – di poter garantire un chiaro riscontro alle esigenze di tutti i cittadini della Litoranea, residenti, operatori e turisti. E’ un progetto che si inserisce pienamente in un programma di rilancio e valorizzazione della nostra fascia costiera e siamo impegnati a sostenerlo definendo un potenziamento complessivo dei servizi per rispondere in modo sempre più adeguato alle istanze della popolazione”. 

Al via i lavori al parco giochi “Peter Pan”

lavori-via-sanzio-parco-peter-pan-pontecagnano-faiano-agosto-2017-vivimediaPONTECAGNANO FAIANO (SA). Hanno preso il via questa mattina i lavori di riqualificazione del parco giochi “Peter Pan”. 

L’intervento in via Sanzio, predisposto dall’Amministrazione su impulso del Sindaco Ernesto Sica e dell’Assessore ai Lavori pubblici Mario Vivone, prevede, per un importo complessivo di circa 52mila euro, la sostituzione e sistemazione dell’intera pavimentazione antitrauma, la manutenzione e installazione di nuovi giochi, tra cui attrezzature per disabili, la fornitura di panchine e cestini. 

E’ stata, inoltre, già programmata l’installazione di un impianto per l’attivazione del sistema di videosorveglianza. 

“Siamo orgogliosi – dichiara il Primo Cittadino Ernesto Sica – di aver avviato una riqualificazione complessiva di un’area che rappresenta un grande centro di aggregazione per bambini e famiglie del nostro territorio. Il parco è stato più volte oggetto di atti vandalici e, pertanto, garantiremo maggiori condizioni di tutela della struttura auspicando, allo stesso tempo, la collaborazione di tutti i cittadini contro gli incivili che sono sempre in agguato”. 

“Alle chiacchiere – aggiunge l’Assessore Mario Vivone – rispondiamo ancora una volta coi fatti. Dopo aver aggiudicato i lavori a fine luglio, abbiamo subito predisposto il via libera all’intervento consapevoli dell’importanza che questi spazi rivestono per la nostra Città. L’esecuzione di ogni opera necessita di un iter ben preciso e, pertanto, ritengo che le polemiche di qualche esponente della minoranza, oltre a confermare poca conoscenza delle procedure amministrative, si siano rivelate anche in questa circostanza strumentali. Noi andiamo avanti senza sosta per riaprire in breve tempo un parco Peter Pan più bello e sicuro e avviare, contestualmente, nelle prossime settimane la sistemazione dell’area ludica di via Cavalleggeri”.

Aeroporto, sentenza sulle quote consortili e intesa con Gesac

aeroporto-costa-d'amalfi-pontecagnano-salerno-vivimediaPONTECAGNANO FAIANO (SA). “La nostra cultura politica e amministrativa, come sempre, ci impone di rispettare le sentenze. Allo stesso tempo, crediamo che quelle quote non vadano versate e, pertanto, stiamo già valutando di proporre appello per continuare a difenderci nelle sedi opportune”. 

A dichiararlo è il Sindaco Ernesto Sica che interviene in merito al provvedimento del Tribunale di Salerno sulla questione Aeroporto.

La I Sezione Civile ha, infatti, rigettato l’opposizione dell’Amministrazione confermando il decreto che ingiunge al Comune di Pontecagnano Faiano il pagamento in favore della società consortile dello scalo salernitano di 1 milione e 300mila euro, relative alle quote di partecipazione, oltre alla liquidazione delle spese del giudizio pari a circa 20mila euro. 

“Vogliamo andare avanti per tutelare gli interessi della nostra Comunità – afferma il Primo Cittadino – in quanto riteniamo che le somme consortili che ci vengono richieste non si riferiscono a reali esigenze di gestione e valorizzazione dello scalo in quei periodi, ma sono state utilizzate impropriamente rispetto a un piano di potenziale rilancio dell’Aeroporto e, quindi, sprecate in una fase che si è contraddistinta per una forte caratterizzazione politica”. 

 “Non mi stancherò mai di ripetere – prosegue il Sindaco Sica – che la politica deve uscire dall’Aeroporto. Quando, invece, continuiamo a osservare un’attenzione così forte, costante e smodata dei simboli di partito verso lo scalo e, nella circostanza, anche nei confronti di una sentenza, allora capiamo che purtroppo la strumentalizzazione spiccatamente politica è ancora viva e presente”. 

Il Primo Cittadino Ernesto Sica, inoltre, esprime una certa perplessità sull’intesa con Gesac. “Per venti anni si è difesa l’autonomia dell’Aeroporto di Pontecagnano Faiano con investimenti, energie delle Comunità e progettazioni. Improvvisamente si rischia che il nostro scalo diventi subalterno in tutto e per tutto a Napoli. Penso che la mia sia una preoccupazione legittima. Pur condividendo l’importanza strategica di Capodichino, ritengo necessario un piano industriale che possa concretamente integrare l’offerta aeroportuale campana e assicurarci pari dignità. Su questo aspetto sono abbastanza preoccupato: non possiamo nemmeno immaginare di divenire una sorta di parcheggio di Napoli. Servono maggiori garanzie sull’accordo e sulla nuova programmazione generale che investe così direttamente quella che a mio avviso è una grandissima e straordinaria risorsa per la nostra Provincia, una risorsa che merita chiarezza, rispetto, sostegno e massima condivisione”.

Polizia Locale arresta un ladro di appartamenti. Inaugurato stamani il nuovo punto sicurezza in centro

inaugurazione-punto-sicurezza-cava-de-tirreni-luglio-2017-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA).  Sventato un furto in appartamento in pieno centro. Agenti di Polizia Locale, stamattina intorno alle 9.30, allertati da alcuni cittadini, hanno inseguito e arrestato un ladro che insieme ad altri due complici stava cercando di introdursi in un appartamento di un palazzo in via Alcide De Gasperi.

L’operazione congiunta con il Commissariato della Polizia di Stato, si è conclusa dopo un inseguimento tra i cortili dei palazzi fino a via Arena dove D.I, napoletano, di anni 37 anni, veniva bloccato dagli agenti della Polizia Locale mentre tentava di scavalcare un cancello per raggiungere via XXV Luglio, gli altri due complici, invece, riuscivano a dileguarsi. Il malvivente è stato poi preso in consegna dagli agenti della Polizia di Sato che lo hanno condotto presso il Commissariato di corso Palatucci per l’interrogatorio e il prosieguo delle indagini per individuare gli altri due complici e delle procedure d’arresto.

Stamattina è stato anche inaugurato il drappello Centro Storico, della Polizia Locale aperto in via Sorrentino, 17, nei locali che ospitano anche il Punto Inps. Presenti, il Sindaco Vincenzo Servalli, il Presidente del Consiglio, Lorena Iuliano, il Consigliere comunale delegato alla Polizia Locale, Giovanni Del Vecchio il Ten. Col. Giuseppe Ferrara. Il nuovo punto sicurezza in pieno centro, a regime, permetterà un maggior controllo del centro cittadino e consentirà di avere anche un front-office per i cittadini.

“L’arresto operato dalla Polizia Locale congiuntamente con la Polizia di Stato – afferma il Sindaco Servalli – è un ulteriore elemento di garanzia sull’operato delle Forze dell’Ordine, seppur con le note criticità di organico, a conferma, stante i dati del Ministero degli Interni, che i reati in Città risultano in calo. Un ringraziamento in particolare ai nostri agenti che sono riusciti a sventare il furto e bloccare uno dei ladri. E proprio nell’ottica di un maggior controllo del territorio e per avvicinare la Polizia Locale ai cittadini, stamattina abbiamo inaugurato gli uffici del drappello centro storico”.

Tra le altre attività connesse alla sicurezza anche l’implementazione della rete di videosorveglianza.

“Stiamo ultimando altre tre installazioni di street controllo fissi – afferma il Consigliere Del Vecchio – per controllare altrettanti punti di accesso della città che si aggiungono alle altre telecamere sparse in città e che amplieremo maggiormente anche sulle frazioni. A breve avremo anche il nuovo comandante per dare un nuovo assetto organizzativo alla Polizia Locale”.

Verso la chiusura dei campi containers

consegna-alloggi-cava-de-tirreni-luglio-2017-vivimediaCAVA DE’ TIRRENI (SA). Stamattina sono state consegnate le chiavi di tre alloggi popolari agli eventi diritto, Anna Ronca, Elena D’Elia, che si trasferiranno negli alloggi di via Luigi Ferrara e Fulvio Maiello, in quelli di via Aniello Ferrigno.

Presenti il vicesindaco Nunzio Senatore, la Consigliera comunale, delegata al Patrimonio, Anna Padovano Sorrentino e il dirigente del II Settore, Antonino Attanasio.

Con queste nuove assegnazioni ci si avvia alla completa chiusura di tutti i campi containers della città, dove sono rimasti alloggiati solamente tre persone che a breve potranno finalmente lasciare il prefabbricato per un nuovo appartamento in corso di ultimazione.

Tutti gli altri occupanti che, senza titolo, risiedono nelle baracche saranno sgomberati per dare il via allo smantellamento dei prefabbricati.

In corso di espletamento, quest’oggi, anche la gara per l’affidamento dei lavori di dismissione delle coperture in amianto dei prefabbricati esistenti sui siti de Le Ginestre, Sant’Arcangelo e San Pietro (Largo Genovesi) che avranno inizio a settembre.

“Entro l’anno – dichiara il Vicesindaco Nunzio Senatore – tutti avranno una degna sistemazione e si porrà fine a questa brutta pagina della nostra città che dura da oltre trent’anni e che ha visto i campi destinati al post terremoto diventare anche un ghetto per disagiati e senza dimora. In questi due anni abbiamo fatto un duro lavoro di verifica di tutte le assegnazioni, di concerto con le Forze dell’Ordine, Carabinieri, Guardia di Finanza, che ha permesso di scoprire tanti furbetti, oltre che reperire i fondi per arrivare alla completa chiusura dei campi. Un ringraziamento particolare va all’Ufficio Patrimonio e alla Consigliera comunale delegata, Anna Padovano Sorrentino, che hanno svolto un ottimo lavoro per consentire di superare tanti ostacoli e dare finalmente una risposta a chi attendeva da decenni una vera casa.”

Il ricordo del Finanziere Daniele Zoccola nel 17° anniversario del sacrificio

municipio-2-pontecagnano-faiano-vivimediaPONTECAGNANO FAIANO (SA). Anche quest’anno la Città di Pontecagnano Faiano si è stretta attorno al ricordo del Finanziere Daniele Zoccola, Medaglia d’Oro al Valor Civile, nel 17° anniversario del suo sacrificio. 

Ad organizzare la cerimonia commemorativa, che si è svolta ieri sera, l’Amministrazione, guidata dal Sindaco Ernesto Sica, insieme alla Guardia di Finanza di Salerno, retta dal Comandante provinciale, Generale di Brigata Alessandro Marin, in collaborazione con l’Associazione “Amici del Tricolore”, presieduta da Antonio Galdi, e con il Comitato di Coordinamento territoriale delle Associazioni Militari in congedo, Simpatizzanti e operatori di Polizia, presieduto da Adriano Ciancio

Presenti, insieme alla famiglia del Finanziere Daniele Zoccola, il Questore di Salerno Pasquale Errico, il Capo Gabinetto Rosa Maria Falasca in rappresentanza del Prefetto di Salerno Salvatore Malfi,  il colonnello Antonio Masi del Comando Comprensorio militare di Persano dell’Esercito Italiano e le rappresentanze del 4° Reggimento Carri e dell’8° Reggimento Artiglieria, il colonnello Andrea Mazzotta, Comandante del Reggimento Cavalleggeri Guide 19esimo di Salerno, il colonnello Francesco Franza della Brigata Bersaglieri Garibaldi, il capitano Erich Fasolino, Comandante della Compagnia Carabinieri di Battipaglia, la signora Angela Lampasona Arena vedova del Carabiniere Fortunato Arena, Medaglia d’Oro al Valor Militare, rappresentanze istituzionali dei Comuni limitrofi. 

Primo momento della serata, la santa messa presso la Chiesa SS Immacolata celebrata dal cappellano militare della Guardia di Finanza Don Roberto Tortora.

A seguire, le autorità civili, militari e religiose hanno raggiunto i giardini pubblici di via Carducci per la cerimonia commemorativa con la benedizione e la deposizione di una corona al monumento dedicato al giovane Finanziere che fu inaugurato, su iniziativa del Comune, il 3 febbraio 2005, alla presenza dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi

“Grazie al Comune di Pontecagnano Faiano, a tutte le autorità presenti e ai tanti cittadini – ha dichiarato il Generale di Brigata Alessandro Marin – che, ancora una volta, ricordano l’eroico sacrificio del nostro Finanziere Daniele Zoccola a testimonianza di un legame davvero indissolubile. Ma un ringraziamento sentito voglio rivolgerlo alla sua famiglia che custodisce con orgoglio la medaglia: nonostante il dolore e la stanchezza, conserva sul viso il sorriso dei martiri e la gioia, gli stessi che Daniele aveva sicuramente impressi nell’ultimo istante della sua vita quando testimoniava con la sua azione la presenza forte dello Stato, una presenza e una memoria che anche i due fratelli Finanzieri contribuiscono a portare avanti ogni giorno”.   

“Ancora una volta – ha detto il Primo Cittadino Ernesto Sica dopo aver salutato le autorità e i cittadini presenti – ci troviamo accanto a Daniele per trarre dal suo eroismo un insegnamento di vita. Il riconoscimento che abbiamo voluto tributare attraverso questo monumento e tante altre iniziative vuole testimoniare soprattutto la consapevolezza che il suo sacrificio deve essere esempio quotidiano, in particolare per le giovani generazioni. E’, pertanto, doveroso ricordare e onorare sempre chi si è sacrificato per la Patria come il Finanziere Daniele Zoccola, i Carabinieri Claudio Pezzuto e Fortunato Arena e il colonnello dell’Esercito Carmine Calò. Mi preme concludere esprimendo un ringraziamento alla Guardia di Finanza, non solo per il lavoro straordinario svolto nel nostro Paese, ma anche perché, puntualmente, è pronta a intervenire per contrastare tutte le forme di criminalità nell’interesse della nostra Città”.

“Contemporaneo Urbano.17”, venerdì 16 giugno la presentazione, sabato 24 giugno l’inaugurazione

municipio-2-pontecagnano-faiano-vivimediaPONTECAGNANO FAIANO (SA). “Contemporaneo Urbano.17”. E’ il titolo dell’interessante progetto che verrà presentato venerdì 16 giugno, alle ore 10, a Palazzo di Città.

Alla conferenza stampa interverranno il Sindaco Ernesto Sica, l’Assessora alla Cultura Lucia Zoccoli, il Presidente della Fondazione “Alfonso Gatto” Filippo Trotta, l’artista Alice Pasquini, la professoressa Ester Andreola, Dirigente del Liceo artistico “Sabatini-Menna” di Salerno. 

“Contemporaneo Urbano.17” è un programma di riqualificazione urbana che interessa l’area del borgo di Faiano. L’obiettivo è creare un museo permanente che si presenta come insediamento artistico all’aperto per donare vitalità e creatività agli spazi cittadini. 

Gli interventi, predisposti di concerto con la Fondazione “Alfonso Gatto”, sono realizzati grazie all’estro e alla professionalità di dieci artisti nazionali e regionali tra cui Pino Roscigno, Alice Pasquini, Ivan Tressoldi che si sono già distinti in piani di recupero in Italia e all’estero per esprimere un nuovo concetto di valorizzazione identitaria dei luoghi e di riscoperta della memoria storica.  

Nello specifico, sono previste azioni che, a partire dalla prima cinta del borgo di Faiano, si snoderanno attraverso un percorso artistico che verrà inaugurato, ufficialmente, sabato 24 giugno alle ore 19.30 nell’ambito delle celebrazioni per il 106° Anniversario di istituzione del Comune. 

“Contemporaneo Urbano.17” si sviluppa in rapporto con gli ambienti e le opere che animarono, nel 1984 a Faiano, la prima manifestazione internazionale dedicata ai murales artistici, arricchendone i contenuti e perseguendo finalità di innovazione e crescita culturale.

In tal senso, l’Amministrazione ha concretizzato una sinergia con il Liceo artistico Sabatini-Menna, i cui studenti, nell’ambito delle attività di alternanza scuola-lavoro, saranno impegnati proprio nel recupero e restauro di quelle opere d’arte sui muri. 

“Contemporaneo Urbano.17” nasce dalla proficua collaborazione con la Fondazione “Alfonso Gatto” e, in particolare, dall’intitolazione della Biblioteca Civica, presso il Museo Archeologico Nazionale, all’illustre poeta e scrittore italiano di Salerno. La location è stata, infatti, arricchita da una serie di interventi artistici di illustrazione e poesia con particolare attenzione alla territorialità.

A rafforzare la sinergia anche il progetto “Poesia nelle scuole” negli Istituti comprensivi “Amedeo Moscati”, “Picentia” e “Pontecagnano Sant’Antonio” e il relativo premio “Melampo” con le poesie selezionate che verranno riportate sui “muri della felicità”.

 “E’ una programmazione culturale che riesce a coniugare presente e passato. Attraverso ‘Contemporaneo Urbano.17’, l’Amministrazione si conferma particolarmente attenta sia a incentivare crescita e consapevolezza nelle giovani generazioni sia a riscoprire l’importanza della memoria storica con un progetto di assoluto interesse che vanta collaborazioni prestigiose con la Fondazione ‘Alfonso Gatto’ e il Liceo artistico ‘Sabatini-Menna’ e il coinvolgimento di artisti straordinari e giovani promesse” afferma il Primo Cittadino Ernesto Sica. 

“I muri che parlano, aree anonime che prendono forma e carattere, una rivitalizzazione anche turistica di un borgo, quale quello di Faiano, che per la sua connotazione merita di ritornare al centro dell’interesse artistico, paesaggistico ed enogastronomico dell’intera provincia di Salerno. Auspichiamo, pertanto, che il progetto ‘Contemporaneo Urbano.17’ possa divenire un riferimento per le nuove generazioni e un chiaro esempio di come l’arte può rendere di nuovo belli anche spazi che non lo sono più” dichiara l’Assessora Lucia Zoccoli.