cavesi nel mondo

ricerca per tag

 
 

“Cavesi nel Mondo”, brilla la stella di Maria Giovanna Dainotti

Emozionante cerimonia di conferimento al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa) del XVII Premio “Cavesi nel Mondo”, vinto dalla Dott.ssa Maria Giovanna Dainotti.


maria-giovanna-dainotti-cavesinelmondo-2018-cava-de-tirreni-dicembre-2018-vivimedia

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Una stella cavese nel firmamento mondiale dell’astrofisica: è la Dott.ssa Maria Giovanna Dainotti, vincitrice della XVII edizione del Premio “Cavesi nel Mondo”. Il prestigioso riconoscimento è stato conferito sabato 15 dicembre 2018 al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa).

Letteralmente gremita l’Aula Consiliare per l’atteso atto finale dell’iniziativa organizzata dal Rotary Club Cava de’ Tirreni e volta a premiare quei cittadini cavesi che con le loro opere ed attività abbiano reso lustro alla città natale a livello nazionale ed internazionale e/o abbiano agito nell’interesse della comunità locale.

maria-giovanna-dainotti-cavesinelmondo-2018-cava-de-tirreni-salone-dicembre-2018-vivimediaA rendere omaggio all’astrofisica cavese autorità civili ed ecclesiastiche, giornalisti, amici e tanti cittadini “comuni”. Presente anche l’intera Commissione di assegnazione del Premio, composta dal Dott. Vincenzo Servalli, Sindaco di Cava de’ Tirreni, dal Dott. Vincenzo Troia, Presidente del Rotary Club Cava de’ Tirreni, da S.E. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, e da Dom Michele Petruzzelli, Abate Ordinario dell’Abbazia della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni. In sala pure il Dott. Giovanni Pagano in rappresentanza dell’Arch. Angela Pace, Commissario dell’Azienda di Soggiorno e Turismo metelliana.

Impossibilitata ad intervenire personalmente per improvvisi ed improcrastinabili impegni lavorativi, la Dott.ssa Maria Giovanna Dainotti, attualmente residente a Stanford in California (USA), ha avuto comunque modo di respirare nuovamente l’“aria di casa” in virtù di un collegamento live su Skype, che le ha consentito di “incassare” l’ammirazione, il calore e l’affetto mostrati dai presenti in rappresentanza di tutta la comunità cavese.

A ritirare il premio è stato il padre della vincitrice, il Prof. Fabio Dainotti, che ha ricevuto dalle mani del Sindaco Servalli e del Presidente Troia una pergamena incorniciata contenente le motivazioni del conferimento ed un distintivo in oro a rilievo rappresentante un pistone, altro simbolo dell’identità cittadina.

Questa la motivazione dell’unanime decisione della Commissione di assegnazione: «Astrofisica di fama mondiale, si è imposta all’attenzione internazionale per i suoi studi sui lampi di raggi gamma. I gamma ray burst, così come vengono chiamati, potrebbero servirci per ricostruire la storia e l’evoluzione dell’Universo. Questo è l’obiettivo del gruppo di lavoro della ricercatrice. Rappresenta l’esempio del talento italiano che dà lustro internazionale al nostro Paese. Le sue radici cavesi ci rendono orgogliosi».

Assistant Professor presso l’Università Jagellonica di Cracovia in Polonia, Ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, dal 2015 operativa presso la Stanford University, la Dott.ssa Maria Giovanna Dainotti è salita alla ribalta internazionale grazie ai suoi studi ed alle sue scoperte sui lampi di raggi gamma, i cosiddetti GRB (Gamma Ray Bursts), che costituiscono i più potenti eventi ad alta energia noti e la cui ricerca approfondita potrebbe consentire di ricostruire la storia dell’espansione dell’universo. Obiettivo, quest’ultimo, perseguito con determinazione da un gruppo internazionale di ricercatori alla cui guida vi è proprio l’astrofisica cavese.

Il Premio L’Oreal Italia per le Donne e la Scienza, l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per meriti scientifici, la Borsa Fulbright Scholar a Stanford University e la Fellowship Japan Society for the Promotion of Science, considerata la più prestigiosa tra le borse di studio asiatiche. Sono solo alcuni dei titoli conferiti alla Dainotti, che ora potrà, dunque, arricchire la sua “bacheca” con l’ambito riconoscimento tributatole dalla sua città natale.

«Abbiamo impiegato davvero poco tempo per decidere il vincitore di quest’edizione 2018. Leggendo il curriculum, infatti, non abbiamo avuto alcun dubbio sul nominativo da scegliere - ha dichiarato durante la cerimonia il Sindaco Vincenzo Servalli - La città di Cava de’ Tirreni è una stella e Maria Giovanna Dainotti la rappresenta più che degnamente a livello mondiale. A lei rivolgo i più sentiti complimenti da parte mia ed a nome di tutta la comunità locale».

Il nome di Maria Giovanna Dainotti si aggiunge così nell’Albo d’oro a quelli di Gino Palumbo, Mario Amabile, Rocco Moccia, Renato Di Mauro, Sabato Palazzo, Giuseppe Senatore, Luigi e Albino Carleo, Fernando Salsano, Bruno Apicella, Dom Faustino Avagliano, Giuseppe Murolo, Francesco Della Corte, Matteo Santin e Mario Avagliano, vincitori del Premio nelle edizioni dal 1982 al 2016.

La cerimonia di conferimento si è conclusa con il caloroso applauso dei presenti indirizzato idealmente alla vincitrice e concretamente ai suoi familiari in sala, tra cui la mamma Angela ed il marito Vincenzo. È stata la degna chiusura di una mattinata trascorsa all’insegna dell’orgoglio cavese e dell’appartenenza cittadina. Appuntamento fin d’ora fissato al 2020 per la XVIII edizione del Premio “Cavesi nel Mondo”.

Premio “Cavesi nel Mondo”, al via la XVI edizione

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Ai nastri di partenza la XVI edizione del Premio “Cavesi nel Mondo”, organizzato dal Rotary Club Cava de’ Tirreni (Sa) d’intesa con il Comune di Cava de’ Tirreni e con la locale Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo. Caccia aperta al “successore” del biologo e ricercatore Matteo Santin, trionfatore dell’edizione 2014. Le proposte di conferimento del Premio devono pervenire entro il 31 maggio 2016. A proclamare il vincitore sarà un’apposita Commissione di Assegnazione. Il Premio sarà conferito nel corso di una solenne cerimonia pubblica che si terrà entro il prossimo mese di dicembre

Ritorna il Premio “Cavesi nel Mondo”, giunto alla sua XVI edizione. Rilanciato due anni fa dopo un decennio di sospensione dal Rotary Club Cava de’ Tirreni (Sa), che ne ha rilevato la gestione e l’organizzazione previo apposito protocollo d’intesa con il Comune di Cava de’ Tirreni e l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo metelliana (ideatrice dell’iniziativa nel 1982), il Premio “Cavesi nel Mondo” viene conferito a quei cittadini cavesi che con le loro opere ed attività abbiano reso lustro alla città natale a livello nazionale ed internazionale e/o abbiano agito nell’interesse della Comunità locale.

Un Premio molto atteso ed ambito, che rappresenta l’emblema dell’orgoglio cavese e che conferisce ai suoi destinatari uno speciale incarico di ambasciatori della cavesità nel mondo. Così è stato per il biologo e ricercatore Matteo Santin, vincitore dell’ultima edizione (2014), il cui nome ha impreziosito l’Albo d’Oro della manifestazione accanto a quelli dei suoi predecessori Gino Palumbo, Mario Amabile, Rocco Moccia, Renato Di Mauro, Sabato Palazzo, Giuseppe Senatore, Luigi e Albino Carleo, Fernando Salsano, Bruno Apicella, Dom Faustino Avagliano, Giuseppe Murolo e Francesco Della Corte.

La XVI edizione del Premio “Cavesi nel Mondo” è stata presentata ieri mattina, sabato 19 marzo 2016, al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti: Vincenzo Servalli, Sindaco di Cava de’ Tirreni; Carmine Salsano, Commissario dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni; Felice Scermino, Curatore del Premio e Socio del Rotary Club Cava de’ Tirreni (in rappresentanza anche del Dott. Carlo Nardacci, Presidente del Rotary Club Cava de’ Tirreni).

«Un’iniziativa di grandissimo spessore - hanno affermato all’unisono il Sindaco Vincenzo Servalli ed il Commissario Carmine Salsano - che rafforza l’identità cittadina e che contribuisce a mantenere legate alla nostra amata città personalità importanti, capaci con il loro operato di farsi conoscere ed apprezzare in tutto il mondo. Un grande plauso al Rotary Club Cava de’ Tirreni per aver “recuperato” questa manifestazione e per l’entusiasmo con cui la porta avanti».  

Il Premio “Cavesi nel Mondo” può essere conferito solo a personalità viventi, nate a Cava de’ Tirreni o, se nate altrove, aventi almeno uno dei genitori cavese di nascita. Il candidato non nativo di Cava de’ Tirreni deve aver risieduto in città almeno 5 anni. Il premiando deve, inoltre, aver avuto una vita privata e pubblica di specchiata moralità, deve aver già conseguito riconoscimenti oggettivi per l’attività e le opere compiute e deve, infine, essere disponibile a ritirare personalmente il Premio a Cava de’ Tirreni.

Le proposte di conferimento del Premio “Cavesi nel Mondo” possono essere presentate, oltre che dal Comune e dall’AAST metelliani, da qualunque cittadino cavese, che dovrà formulare una proposta scritta allegando un breve curriculum vitae ed indicando i recapiti del candidato segnalato. Le proposte dovranno pervenire in busta chiusa, presentata personalmente oppure a mezzo posta entro e non oltre il 31 maggio 2016 alla Segreteria del Rotary Club Cava de’ Tirreni presso l’Hotel Victoria Maiorino, sito a Cava de’ Tirreni in Corso Mazzini n. 4.

Confermata anche in questa XVI edizione la particolare attenzione riservata nella fase di selezione delle candidature ai giovani cavesi. Per l’assegnazione del Premio, infatti, saranno valutate in primo luogo le proposte riguardanti candidati di età non superiore a 55 anni. Solo nel caso in cui alcuna di tali proposte venga prescelta, si esamineranno quelle relative ai candidati ultra55enni.

Le candidature presentate saranno esaminate da un apposito Comitato, che all’esito di una specifica istruttoria selezionerà almeno 3 candidature da sottoporre in via riservata al giudizio della Commissione di Assegnazione del Premio, alla quale saranno affidati l’onere e l’onore di proclamare il vincitore.

La Commissione di Assegnazione sarà composta dal Sindaco di Cava de’ Tirreni, Dott. Vincenzo Servalli, dall’Arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, Mons. Orazio Soricelli, dall’Abate Ordinario dell’Abbazia della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni, Dom Michele Petruzzelli, dal Commissario dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni, Arch. Carmine Salsano, e dal Presidente in carica del Rotary Club Cava de’ Tirreni, che per l’anno rotariano 2016/2017 sarà il Dott. Fabrizio Budetta.

Il Premio, consistente in una pergamena incorniciata contenente la motivazione del conferimento ed in un distintivo in oro a rilievo raffigurante la “Pergamena Bianca” con un pistone sovrapposto, sarà conferito entro il prossimo mese di dicembre nel corso di una solenne cerimonia pubblica in programma al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni.

Per info e contatti:
Rotary Club Cava de’ Tirreni – Corso Mazzini, 4 (c/o Hotel Victoria Maiorino) – 84013 Cava de’ Tirreni (Sa). Tel: 339.1783018 / 339.1941380 – Web: www.rotarycava.it