cetara

ricerca per tag

 
 

Aspettando l’estate a Cetara: sabato 17 gran festa nel borgo marinaro dal pomeriggio fino a una mezzanotte di fuochi

CETARA (SA). Fuochi d’artificio in tutti i sensi a Cetara, in attesa della nascita di un’estate che di fatto è già nata in questo giugno già bollente di sole.

Sabato 17giugno, infatti, nei deliziosi spazi del borgo marinaro è stata organizzata una scoppiettante gran festa, la prima edizione di Aspettando l’estate a Cetara, che inizierà alle cinque della sera per protrarsi fino ad una mezzanotte di fuoco. E sarà corredata da danze, suoni, esibizioni di artisti di strada e animazioni speciali per piccini e grandi e per “grandi piccini”, grazie alla dinamica organizzazione, sostenuta dal patrocinio del Comune di Cetara.

Si parte con un happy our accompagnato dai ritmi musicali del DJ Kantony, che preparerà la strada all’esibizione e ai karaoke della scintillante coppia Sabry e Giò, in alternanza con i tambureggiamenti del gruppo ‘A tammorra ‘e Castielle. All’interno dello show sarà accolto un ospite d’eccezione, cioè Denny Celentano, che da anni mette in scena canzoni, intonazioni, cappelli, movenze e molleggiamenti del grande Adriano e che a suo tempo è stato anche star della trasmissione TV nazionale Italia’s got talent. Alle porte della mezzanotte, il fascino intramontabile dei fuochi a mare.

Al termine, progressivo ritorno a casa per tutti e sangue già caldo per diventare ognuno caldo come l’estate e godersi al meglio possibile il profumato calore della vita …

Al via il programma “Totally Pink”

angela-speranza-cetara-vivimediaCETARA (SA). Cetara dedica l’intero mese di marzo – con una ‘coda’ di attività anche ai primi di aprile – alle donne (e non solo), con il variegato programma “Totally Pink”. Dopo il successo di “Donne e dintorni – Uno sguardo trasversale sul mondo femminile”, che ha visto domenica scorsa la sala “M. Benincasa” gremita di gente con testimonianze, appassionate e perfino commoventi, di tante rappresentanti del ‘gentil sesso’, che hanno discusso di imprenditoria e associazionismo, politica e tutela, l’assessore alla Cultura Angela Speranza dà appuntamento alle donne sabato 12 marzo alla palestra comunale dove inizierà il corso di yoga “I benefici della disciplina”, che si terrà dalle 15,30 alle 17, a cura dell’insegnante Inna Lukyanytsya. Per quanti vorranno continuare a praticare yoga, i corsi si terranno inoltre ogni giovedì e sabato del mese di marzo, escluso sabato 26 (info e contatti: associazione GIAKE’-cell.3290387397-3396075994 – quota di partecipazione 15 euro). Domenica 13 marzo alle ore 16,30 nella sala creatività, dell’ex scuola di Cetara, “L’arte del manipolare”, una giornata dedicata alla manipolazione creativa per tutti i ragazzi e bambini, a cura di Filomena Bisogno. Giovedì 17 marzo nella sala “M. Benincasa” incontro con Vittoria D’Acunto, psicologa e psicoterapeuta e con il dietista Giovanni Canora, presidente Centro studi Schola medica Salernitana su “Vitalità e longevità con gusto. Stili di vita e stili alimentari per la salute”. Venerdì 18 marzo, sempre nella sala “M. Benincasa”, incontro su “Le donne e il magico mondo della scrittura”, a cura della di Giovanna Della Porta, traduttrice, scrittrice e curatrice di “Cetara English Project” e proiezione del film “Maschi contro femmine”, a cura del forum dei giovani di Cetara. Domenica 20 marzo alle ore 16, nella sala “M. Benincasa”, “Wellness Day & Makeup Yourself” a cura di Francesca Vitolo, makeup by Jean Louis David. Lunedì 21 marzo alle ore 18, nella sala “M. Benincasa”, “Storie di donne in America latina” con Rosa Maria Grillo, docente Unisa e membro dell’OGEPO (Osservatorio Studi di Genere e Pari Opportunità). Domenica 3 aprile alle ore 19, nella sala “M. Benincasa”, la Compagnia Teatrale dell’ “Accademia dello spettacolo di Baronissi” presenta: A teatro per la Sla -  “La casa di Bernarda Alba” di Garcia Lorca. Regia di Elena Stella. Contributo libero per raccolta fondi destinati ad AISLA (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica).

Il 6 marzo, “Donne e dintorni”

taglio-nastro-donne-e-dintorni-cetara-marzo-2016-vivimediaCETARA (SA). Cetara anticipa la festa delle donne e presenta domenica 6 marzo, alle ore 18, presso la sala “M. Benincasa l’evento “Donne e dintorni. Uno sguardo trasversale sul mondo femminile”. Il convegno-dibattito prevede una serata ricca e articolata: dopo i saluti del sindaco di Cetara Secondo Squizzato e dell’assessore alla cultura Angela Speranza, si terranno gli interventi di Angelica Saggese, senatrice della Repubblica; Maria Citro, consigliere delegato alle Politiche sociali del comune di Minori; Giovanna Ruocco, presidente del Centro italiano femminile, sezione comunale di Minori. Testimonianze e realtà a confronto con Annarita Fasano, dell’associazione “Pandora”; Rosa Maria Grillo, docente Unisa e membro dell’Ogepo – Osservatorio studi di genere e pari opportunità; Rossana Lamberti, già assessore del comune di Cava de’ Tirreni; Palma Abagnale, presidente dell’associazione “CamCampania” e direttrice del giornale omonimo; Alessia Benincasa, presidente dell’associazione culturale “Ambientarti”, consulente per eventi e comunicazione; Giusy Salerno, dell’azienda vinicola “Casa di Baal”; Milena Falcone e Ida Giordano di ChocolaMi; Miriam Bella, dell’associazione culturale “La stanza di Eva”. Modera l’incontro Marina Marinari, sociologa e project manager  – Ans (Associazione nazionale sociologi). Nel corso della serata verrà presentato il programma “Totally pink”, con tutti gli eventi di marzo dedicati alle donne. Al termine dell’incontro in piazzetta Vieski, adiacente alla sala “Benincasa”, esposizione di opere in ceramica e pittura a cura dell’associazione “Pandora” e delle artiste Concetta Carleo, Laura Bruno, Michela Marasco, Maria Pellegrino e Filomena Bisogno. A seguire degustazioni a cura dei ristoratori di Cetara, coadiuvati da Annamaria Parlato, giornalista enogastronomica e foodblogger di 2ingredienti.com. “Abbiamo organizzato una prima giornata di confronto tra donne che racconteranno le proprie esperienze in politica, nell’impresa, nel sociale, nell’associazionismo, nell’arte e nella cultura. Questo è solo un primo tassello del progetto Totally pink che vedrà le donne protagoniste a Cetara per un mese”, ha specificato l’assessore Speranza, “con l’augurio che siano sempre di più interpreti principali nella vita professionale, sociale e della famiglia”.

Cetara vicino al suo Sindaco

Secondo Squizzato

Secondo Squizzato

CETARA (SA). C’è tanta amarezza nelle parole di Secondo Squizzato, Sindaco di Cetara ,rinviato a giudizio per una vicenda legata ai rapporti con il Consorzio di bacino. Ma la popolazione di Cetara, sembra aver già “assolto” il suo Sindaco, con attestati di stima che testimoniano, come afferma lo stesso Squizzato, il corretto comportamento del primo cittadino, della sua amministrazione e dei suoi dirigenti: “Sono amareggiato per questo esito – ha dichiarato Squizzato – ma confido nella possibilità di dimostrare nel dibattimento la totale infondatezza delle ipotesi contestate. Proverò con ogni mezzo che ho fatto solo il mio dovere di sindaco, per la comunità di Cetara, e affronterò anche questa prova con serenità. A mio figlio, il più grande dei tre, ho fatto leggere il provvedimento: deve sapere che suo padre è una persona onesta che si dovrà difendere in un processo a causa del suo impegno per Cetara”. Immediate le repliche, Salvatore Di Ciaccio: ”Il sindaco è la vittima predestinata di un sistema assurdo: grandi responsabilità, grandi rischi, nessuna tutela. E spesso paga per aver rotto schemi corporativi ed interessi conservatori. Forza Secondo, ne uscirai benissimo, ne sono certo”. Paolo Giarletta: ”Sindaco non mollare, purtroppo questa e’ la giustizia in Italia che non tutela le persone perbene come te! Il tempo ti darà ragione e uscirai più forte di prima”. Vincenzo Gatto: ”Caro Secondo, a volte la vita non ripaga le persone oneste come te che operano per il bene comune. A volte, come nel tuo caso, neanche il nostro Paese e la sua Magistratura sono capaci di tutelare quegli amministratori seri ed integerrimi che sacrificano affetti, famiglia e lavoro per porsi al servizio del cittadino, per sovrintendere in ossequio delle leggi alla gestione della Cosa Pubblica. L’iter che ha prodotto il tuo rinvio a giudizio, nasce da un modo scellerato di far politica nel nostro Comune da parte di una certa opposizione che, essendo totalmente incapace di formulare ed avanzare adeguate proposte amministrative, si affida alla logica dell’ingiuria,della diffamazione e della denuncia infondata”. Ma anche molti politici si sono schierati al fianco di Squizzato, Gianfranco Valiante: ”Sei persona ed amministratore integerrimo, adamantino, di grandi capacità e proiettato al solo bene della comunità. Condivido con te l’amarezza: il tempo e la giustizia chiariranno tutto. ”Secondo Amalfitano: ”Mi verrebbe da dire: basta … il nome per l’onestà!”. Ed anche i paesi gemellati con Cetara fanno sentire la propria voce come Jean Lavabre: ”Caro amico, io sono triste vedere che l’onestà non è ricompensata e che i trattati a volte hanno il dono dell’accusa infondata. Ti assicuro della mia considerazione in queste triste momenti.”