Archivio

ricerca per autore

 

Ripartono “Le Domeniche della Salute”, il 14 dicembre la presentazione

CAVA DE’ TIRRENI (SA). 

Ritorna l’atteso appuntamento con “Le Domeniche della Salute”, ideate
ed organizzate dal Rotary Club Cava de’ Tirreni (Sa) e giunte all’VIII edizione.
Da gennaio a maggio 2018 in calendario 10 screening sulle patologie più diffuse. Giovedì 14 dicembre 2017, alle ore 11.00, al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni
la presentazione dell’iniziativa


domeniche-della-salute-conf-stampa-cava-de-tirreni-archivio-vivimediaGiovedì 14 dicembre 2017, alle ore 11.00, presso l’Aula Gemellaggi del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni (Sa), è in programma la presentazione dell’VIII edizione de “Le Domeniche della Salute”, iniziativa ideata ed organizzata dal Rotary Club Cava de’ Tirreni, con il patrocinio della Città di Cava de’ Tirreni ed in collaborazione con CRTF – Centro di Radiologia e Terapia Fisica e Se.s.a.p. – Servizi sanitari e assistenziali alla persona.

Sulla scia del notevole successo riscosso negli anni scorsi e con la convinzione, come ampiamente sancito dalla letteratura medica mondiale, che la prevenzione è fondamentale nella diagnosi precoce di molte malattie, il Rotary Club Cava de’ Tirreni lancia una nuova edizione de “Le Domeniche della Salute”, che partiranno il 14 gennaio 2018 e proseguiranno fino al 27 maggio 2018, con una cadenza di due appuntamenti mensili.

Come di consueto medici specialisti, rotariani e non, metteranno le loro competenze e la loro professionalità al servizio dei cittadini, per offrire gratuitamente screening e consigli utili su alcune delle patologie più diffuse

Tutti gli appuntamenti in calendario, le novità di quest’edizione e le tematiche degli screening saranno rivelati nel corso della conferenza stampa, alla quale interverranno:

Vincenzo Servalli, Sindaco di Cava de’ Tirreni;

Bonaventura Trucillo, Presidente del Rotary Club Cava de’ Tirreni;

Luigi Della Monica, Consigliere del Rotary Club Cava de’ Tirreni e curatore dell’iniziativa.

 La partecipazione è aperta al pubblico.

#INVERSIONEDIROTTA, dal 12 novembre al via il ciclo di appuntamenti “Le domeniche di Chikù” a Scampia

inversionedirotta-locandina-12-novembre-2017-napoli-vivimediaNAPOLI. Prosegue la rassegna #INVERSIONEDIROTTA da Chikù, una rassegna culturale e gastronomica nata con lo scopo di contribuire a fare di Scampia (Na) un avamposto culturale in cui Chikù si pone quale luogo di aggregazione, spazio dove poter ascoltare buona musica dal vivo, trascorrere una giornata in famiglia o con amici, incontrarsi e mangiare piatti unici “contaminati” sapientemente attingendo dalle tradizioni culinarie tipiche della cucina partenopea e balcanica.

Questa volta gli appuntamenti saranno domenicali organizzati con una attenzione particolare anche alle famiglie dedicando ai più piccoli/e laboratori a tema e pranzi gustosi.

La combinazione tra piatti frutto della mescolanza di saperi e sapori genuini e l’offerta culturale dedicata a grandi e piccoli/e con spettacoli, laboratori e incursioni musicali a cura di artisti e musicisti/e di particolare carisma e bravura, fanno sì che le domeniche da Chikù siano davvero uniche e piacevoli.

Un luogo dove sentirsi a proprio agio, stare bene insieme e fare comunità a partire da un buon piatto di pasta in un clima rilassato. Per chi non lo sapesse, Chikù è spazio gastronomico, cucina delle donne de La Kumpania, laboratorio permanente di autoproduzioni creative, officina dei piccoli. È inoltre sede di uno sportello legale per la tutela dei diritti dell’infanzia, per i diritti di cittadinanza, contro le discriminazioni sociali, etniche e di genere.

Novità di questa rassegna, dal punto di vista gastronomico, sarà l’utilizzo di prodotti tipici e d’eccellenza campana come la ricotta di bufala DOP, olio extravergine d’oliva delle terre del Cilento, l’Asprinio IGT delle Terre del Volturno e tanti altri. Questo nell’intento di valorizzare le risorse preziose della nostra terra e rafforzare la rete di produzioni e di economia etica e sostenibile e che contraddistingue le nostre scelte.

Per cominciare, alcuni dei nostri ingredienti proverranno dalla fattoria sociale Fuori di Zucca, da TrasformAzioni Sociali – Coop. La Roccia, dal Caseificio La Stella Bianca, dal Fondo Rustico Amato Lamberti e dalle Cantine Vitematta.

Perché #INVERSIONEDIROTTA?
Negli anni ’70, con la cementificazione del quartiere, la mancata applicazione di un progetto che favorisse l’interazione tra gli abitanti, Scampia si configurò come un quartiere dormitorio. In un momento storico in cui il centro di Napoli è in balia del turismo mordi e fuggi e della gentrificazione e in cui parallelamente va affermandosi il concetto di “nuove centralità della città metropolitana”, sentiamo importante affermare Scampia come avamposto culturale.

Decenni di attivismo organizzato e dal basso, di tradizioni oramai consolidate e conosciute a livello internazionale come il Carnevale del Gridas, insieme a tante altre come il Mediterraneo Antirazzista Napoli, ogni anno ci ricordano che è possibile ribaltare gli stereotipi e far sì che questo quartiere possa fare dei propri “isolati”, delle piazze culturali.

È così che si inverte la rotta che solitamente muove gli abitanti dalla periferia al centro, nell’ottica di una valorizzazione culturale e sociale delle cosiddette nuove centralità, con un programma ricco di appuntamenti a partire dai percorsi di trekking urbano alla scoperta delle realtà virtuose di Scampia per poi approdare da Chikù, che vi accoglierà con la sua atmosfera familiare e la cucina genuina valorizzata da eccellenze del territorio, luogo di svago, di aggregazione, di produzione culturale, con tanto di musica dal vivo e di cucina sana e unica nel suo genere, balcanico e napoletano, frutto della brigata multiculturale de La Kumpania.

Di seguito il programma:

12 novembre
Pranzo a partire dalle 13.00
Ore 16:00 Le guarattelle di Selvaggia Filippini con lo spettacolo “Io: Pulcinella”

19 novembre
Ore 10.00 trekking urbano “Conosci Scampia”, visita guidata tra le storie e le realtà virtuose del quartiere
Ore 13:30 pranzo da Chikù
Ore 16.00 laboratorio per bambini: “Mani in pasta” a cura de La Kumpania

26 novembre
Pranzo da Chikù a partire dalle 13.00
Ore 16:00 laboratorio creativo per bambini “Raccontastorie”, a cura di Chi rom e…chi no  

3 dicembre
Pranzo da Chikù a partire dalle 13:00 con concerto delle cantanti Gabriella Rinaldi e Dolores Melodia

10 dicembre
Ore 13.00 pranzo da Chikù
Ore 16.00 attività per bambini: atelier di pittura e giochi di squadra a cura della Banda Ranocchi

17 dicembre
Ore 10.00 trekking urbano “Conosci Scampia” visita guidata tra le storie e le realtà virtuose del quartiere
Pranzo a partire dalle 13.00
Ore 16:00 laboratorio per bambini: “Mani in pasta” per la realizzazione di biscotti natalizi a cura de La Kumpania

Per i più piccini/e è possibile partecipare anche solo ai laboratori pomeridiani con la degustazione di speciali merende salutari, previa prenotazione.

Per maggiori informazioni:
Cell. 334 8421513 – Tel.081 0145681. E-mail: info@chiku.it
Seguici su facebook https://www.facebook.com/ChikuGastronomia/

Chikù si trova a Scampia (Na), in Viale della Resistenza, comparto 12 accanto al Commissariato. Seguire le indicazioni per “Auditorium Scampia”.

Biodiversità, produzioni tipiche e piccoli animali

congresso-veterinario-salerno-ottobre-2017-vivimediaSALERNO. Scambio di esperienze e competenze nel campo della salvaguardia della biodiversità, della gestione e conservazione della fauna silvestre e delle produzioni tipiche e nel campo della clinica dei piccoli animali: sono i punti dell’accordo siglato tra l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno ed il Collegio dei Veterinari di Zamora. L’intesa è stata raggiunta durante il X Congresso dei Veterinari di Castiglia e León, svoltosi dal 20 al 22 ottobre in terra spagnola. Il Presidente Paciello: «C’è unione di intenti a livello sovranazionale per la medicina veterinaria»

Nel corso del X Congresso dei Veterinari di Castiglia e León, svoltosi a Zamora (Spagna) dal 20 al 22 ottobre 2017, l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno ed il Collegio professionale dei Veterinari di Zamora hanno sottoscritto un importantissimo accordo finalizzato allo “scambio di esperienze e competenze nel campo della salvaguardia della biodiversità e della gestione e conservazione della fauna silvestre e delle produzioni tipiche nonché per scambi di esperienze nel campo della clinica dei piccoli animali”.

«È per noi motivo di orgoglio condividere queste “sfide” professionali con colleghi esteri, perché testimonia l’unione di intenti a livello sovranazionale della medicina veterinaria – spiega il Prof. Paciello E, soprattutto, perché avalla ancora di più il grande lavoro che l’Ordine salernitano mette in campo quotidianamente grazie alle professionalità dei colleghi che lo compongono. Ma un sentitissimo ringraziamento va al prof. Luigi Esposito dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, nonché Coordinatore del Master in Gestione e Conservazione della Fauna Euromediterranea, che ha permesso la nostra partecipazione in terra spagnola».

Dal titolo “Corso veterinario e salute umana e animale in un mondo globale”, il congresso ha visto la partecipazione anche dei Presidenti delle Province della regione di Castiglia e León. Per sancire ufficialmente l’intesa, alla fine dell’iniziativa il Prof. Paciello ha donato il caduceo dell’Ordine dei Veterinari di Salerno al Presidente del Collegio professionale dei Veterinari di Zamora, Dr. Victorio Lobo Carnero.

7° Meeting della Veterinaria Salernitana, innovazione, territorio e comunicazione a confronto

7meeting-veterinaria-salernitana-conf-stampa-settembre-2017-salerno-vivimediaSALERNO. Da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre 2017 l’Hotel Ariston di Capaccio Paestum (Sa) ospiterà il 7° Meeting della Veterinaria Salernitana, promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno. “Il Mezzogiorno riparte con i veterinari: strategie di sviluppo della professione a supporto della società” il titolo dell’evento, che sarà caratterizzato da tre sessioni formative e da spazi espositivi per favorire l’interscambio di opportunità e servizi per rafforzare il sistema di cooperazione. Tutte le info sul sito http://meeting.ordineveterinarisa.it

Il 29 e 30 settembre ed il 1° ottobre 2017, presso l’Hotel Ariston di Capaccio Paestum (Sa), sito in via Laura 13, si terrà il 7° Meeting della Veterinaria Salernitana, promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione integrata MTN Company.

La manifestazione è stata presentata questa mattina, martedì 26 settembre 2017, presso la Sede di Rappresentanza del Comune di Capaccio Paestum (Sa). Alla conferenza stampa sono intervenuti: Teresa Palmieri, Vice Sindaca di Capaccio Paestum; Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno; Giovanni Bruno, Presidente Regionale FMV; Claudio Mucciolo, Responsabile U.O. Veterinaria di Capaccio; Dionisio Del Grosso, Vice Presidente dell’Associazione Buiatri Campani; Claudio Amore, Consigliere dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno; Carmine D’Alessio, Ceo dell’agenzia di comunicazione integrata MTN Company.

«Un forte plauso – ha affermato la Vice Sindaca Teresa Palmieri agli organizzatori di quest’evento, che esalta la figura del medico veterinario “moderno”, in grado con le sue capacità e conoscenze clinico-professionali di dare un grande sostegno al territorio, al suo sviluppo ed alle sue aziende».

«Innovazione, territorio e comunicazione – ha sottolineato il Presidente Orlando Paciellosono le parole chiave di questo 7° Meeting, che si terrà nel cuore della zootecnia della provincia di Salerno. Organizzare eventi simili in un determinato territorio significa promuovere il territorio stesso ed esaltarne il forte legame con la figura del medico veterinario. Oggi, in realtà, la società si sviluppa solo se si innova ed in tal senso un importante contributo può darlo il medico veterinario in continua formazione. La società, inoltre, si fida solo se tutto ciò che “ascolta” è chiaro e trasparente. E noi come Ordine dei Medici Veterinari di Salerno siamo chiamati a comunicare il lavoro svolto in maniera precisa ed esatta. In questo per fortuna siamo avvantaggiati, avvalendoci di professionisti della comunicazione qual è l’agenzia MTN Company».

Dal titolo “Il Mezzogiorno riparte con i veterinari: strategie di sviluppo della professione a supporto della società”, l’evento (fortemente voluto dal Presidente Orlando Paciello e da tutto il Consiglio dell’Ordine) è particolarmente importante per la categoria, poiché rappresenta un’occasione di incontro e di rilancio per la figura del medico veterinario quale professionista impegnato sia nella cura e nel benessere degli animali da compagnia e da reddito che nella tutela della salute pubblica, del patrimonio zootecnico e delle produzioni alimentari di qualità. Ma, al contempo, è anche un’iniziativa di forte richiamo per tutti gli stakeholder della categoria per manifestare la propria attenzione su tali tematiche.

Convegni e spazi espositivi permetteranno a medici veterinari, associazioni di categoria, operatori economici, addetti ai lavori, aziende del settore, studenti e neolaureati di favorire processi di interscambio di opportunità e servizi per rafforzare il sistema di cooperazione.

In programma tre sessioni formative, la cui partecipazione darà diritto a 18,9 crediti ECM. Si parte venerdì 29 settembre (ore 15.00-19.00, Sala Saturno) con la sessione scientifica “Zootecnia e piani di sviluppo rurale e delle piccole produzioni locali”, durante la quale il Dott. Franco Consalvo (Dirigente Veterinario ASL Salerno), il Prof. Fabian Capitanio (Ricercatore di Economia ed Estimo Rurale presso il Dipartimento di Agraria di Napoli) ed il Prof. Marcello De Rosa (Professore associato di Economia ed Estimo Rurale presso l’Università di Cassino) relazioneranno rispettivamente su “Economia dell’Azienda agro zootecnica bovina e bufalina”, “PAC Agricoltura e Zootecnia” e “Il business plan quale strumento per accedere ai finanziamenti PSR. Una nuova competenza per i veterinari?”. La sessione sarà moderata dal Dott. Giovanni Cirone e dal Dott. Giovanni Bruno.

Sempre venerdì 29 settembre (ore 15.00-19.00, Sala Nettuno) si terrà anche la sessione scientifica su “Innovazione nella diagnostica dei piccoli animali”. Moderato dal Dott. Claudio Amore e dalla Dott.ssa Assunta Carbonaro, l’incontro vedrà la Dr.ssa Eleonora Piseddu (DVM, Dip.ECVCP, MRCVS) soffermarsi su “Biomarker renali ed esame delle urine: il vecchio ed il nuovo a confronto”, la Prof.ssa Barbara Zavan (Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Padova) parlare de “Le staminali in medicina veterinaria e potenzialità terapeutiche” ed il Dott. Giuseppe Rubini (Resp. Ultravet Diagnostic) discorrere de “L’epatocarcinoma e la CEUS in medicina veterinaria” e di “FNA/FNB ecoguidata delle lesioni focali epatiche: le variabili che ne condizionano l’accuratezza diagnostica in medicina veterinaria”.

L’indomani, sabato 30 settembre (ore 10.00-13.00, Sala Saturno), nuovo appuntamento con la sessione su “Zootecnia e piani di sviluppo rurale e delle piccole produzioni locali”. In scaletta gli interventi della Dott.ssa Emanuela Califano (Medico Veterinario), del Dott. Lorenzo Volatile (Medico Veterinario) e del Prof. Giuseppe Campanile (Professore di Zootecnia Speciale presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli), che si concentreranno rispettivamente su “Inseminazione artificiale e naturale a confronto nella specie bufalina: costi di gestione e sviluppo della mandria”, “Dall’emergenza ad una opportunità: un esempio di mandria bufalina sottoposta ad inseminazione artificiale” e “Inseminazione strumentale nella specie bufalina e scenari futuri: pericoli ed opportunità”. Modereranno l’incontro il Dott. Dionisio Del Grosso e la Dott.ssa Giuseppina Cubicciotti.

Sempre sabato 30 settembre nuovo appuntamento anche con la sessione su “Innovazione nella diagnostica dei piccoli animali”, che vedrà un incontro mattutino (ore 10.00-13.00, Sala Nettuno) ed uno pomeridiano (ore 15.00-19.00, Sala Nettuno). La seduta mattutina sarà moderata dal Prof. Gaetano Oliva e vedrà la partecipazione di: Dott. Carlo Masserdotti (MedVet, Dipl ECVCP), che parlerà de “Il linfoma canino: linee guida moderne per la diagnosi citologica”; Prof. Claudio Peruccio (DVM, SCMPA, Dipl ECVO, Hon Dipl ACVO, MRCVS European & RCVS Specialist in Veterinary Ophthalmology), che discorrerà de “Innovazione nella diagnostica delle malattie della superficie oculare” – PARTE I; Dr.ssa Laia Solano-Gallego (DVM, PhD, Diplomate ECVCP – Departament de Medicina i Cirurgia Animal, Facultat de Veterinaria, Universitat Autonoma de Barcelona), che discuterà de “Il profilo ematologico ed ematobiochimico nella diagnosi delle malattie trasmesse da vettori: vecchi e nuovi marker”.

Moderata dal Dott. Luca Petrosino e dalla Dott.ssa Dina Cifrodelli, la sessione pomeridiana vedrà nuovamente protagonisti il Prof. Claudio Peruccio, la Dott.ssa Laia Solano-Gallego ed il Dott. Carlo Masserdotti, che affronteranno rispettivamente i temi de “Innovazione nella diagnostica delle malattie della superficie oculare” – PARTE II; “Marker immunologici nella diagnosi delle malattie trasmesse da vettori” e “Patologia digitale: come il supporto tecnologico contribuisce a migliorare la diagnosi istopatologica”.

La terza sessione scientifica in programma, dal titolo “Tutela giuridica dei prodotti agroalimentari di qualità, tipici e tradizionali”, si svolgerà nel pomeriggio di sabato 30 settembre (ore 15.00-19.00, Sala Saturno). Con la moderazione del Dott. Claudio Mucciolo e del Prof. Giuseppe Iovane, la sessione sarà suddivisa in due parti. Per la parte A l’Avv. Francesco Aversano (Foro di Salerno) ed il Dott. Angelo Citro (Asl Salerno) si soffermeranno su “Disciplina dei prodotti tipici e tradizionali secondo il diritto italiano”, l’Avv. Prof. Fausto Capelli (Collegio Europeo/UniParma/Foro di Milano) affronterà il tema della “Disciplina dei prodotti tipici e tradizionali secondo il diritto europeo”, mentre al Dott. Cesare Mazzetti (Presidente Qualivita) ed al Dott. Domenico Raimondo (Presidente del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana) saranno affidate le conclusioni.

La parte B, invece, sarà incentrata sul tema “Valorizzazione e promozione dei prodotti agroalimentari a Denominazione di Origine Protetta (DOP) e Indicazione Geografica Protetta (IGP) da parte degli operatori e delle Istituzioni. Difesa contro le contraffazioni e le pratiche commerciali aggressive e svalorizzanti”. In programma gli interventi di: Dott. Daniele Bianchi (Servizio Giuridico della Commissione europea), che si occuperà di “Regimi europei di qualità: protezione o valorizzazione della qualità?”; On. Prof. Paolo De Castro (Vice Presidente Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale al Parlamento europeo), che parlerà de “La posizione del Parlamento europeo”; Dott. Luigi Polizzi (Dirigente del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali), che presenterà “La posizione del Governo italiano”; Dott. Lorenzo Beretta (Presidente Istituto Salumi Italiani Tutelati), che proporrà “La posizione dei Consorzi di Tutela”; Avv. Prof. Fausto Capelli (Collegio Europeo/UniParma/Foro di Milano), cui saranno affidate le conclusioni.

Dulcis in fundo, nella serata di sabato 30 settembre, a partire dalle ore 20.00, si svolgerà la Cena di Gala, durante la quale sono in programma il talk show sugli argomenti di sviluppo della veterinaria, il giuramento professionale dei neo iscritti all’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno e la consegna dei caducei per i 25 anni di iscrizione all’Ordine e per i medici veterinari pensionati.

Tutte le informazioni sul 7° Meeting della Veterinaria Salernitana sono consultabili sul sito web http://meeting.ordineveterinarisa.it. Promosso dall’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, l’evento gode del patrocinio di: FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani), ENPAV (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinari), SIMeVeP (Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva), SIVeMP (Sindacato Italiano Veterinari Medicina Pubblica), SISVet (Società Italiana delle Scienze Veterinarie), Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali di Napoli, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ASL Salerno, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Comune di Capaccio Paestum, Consiglio regionale della Regione Campania, Provincia di Salerno, Confindustria Salerno, Confartigianato Salerno, Coldiretti Salerno, Banco Alimentare Campania ONLUS, Associazione Buiatri Campani e Ordine dei Farmacisti della Provincia di Salerno. Media partner MTN Company, Radio Crc e Radio Club 91.

Trionfo keniano nella 56ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Doppio successo keniano nella 56ª edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo”, svoltasi domenica 24 settembre 2017 a Cava de’ Tirreni (Sa). Tra gli uomini vittoria di Sammy Kipngetich, che ha preceduto i marocchini Hicham Boufars e Cherkaoui Laalami. Tra le donne trionfo di Vivian Jerop Kemboi davanti a Palma De Leo ed Erica Sorrentino. Negli Allievi affermazione di Ketzal Cifuentes. Prima della partenza commovente omaggio ai podisti cavesi Marco Senatore e Gianpaolo Viscito. Grande emozione per la consegna ad Antonietta Di Martino del riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno” – Premio alla carriera

Due cavalcate trionfali. Due prestazioni eccezionali, con i record della corsa sfiorati per pochi secondi. In campo femminile, praticamente per una falcata. Protagonisti i keniani Sammy Kipngetich e Vivian Jerop Kemboi, vincitori rispettivamente della Gara Assoluti Maschile e Femminile della 56ª edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo”, svoltasi domenica 24 settembre 2017 a Cava de’ Tirreni (Sa) con partenza ed arrivo nella frazione San Lorenzo.

È stata l’ennesima entusiasmante edizione della kermesse organizzata dal Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo” e dal Comitato di Cava de’ Tirreni del Centro Sportivo Italiano, che rappresenta ormai una “classica” del podismo su strada, oltre ad essere tra le più antiche manifestazioni podistiche sul territorio nazionale.

Ai nastri di partenza circa 250 atleti, provenienti da 6 Paesi (Kenya, Marocco, Uganda, Slovenia, Polonia ed Italia). Nella Gara Maschile – Trofeo Armando Di Mauro (km 7,8) dominio assoluto del keniano Sammy Kipngetich (classe 1991), che si è imposto al termine di una marcia solitaria fin dai primissimi metri. Il portacolori dell’Athletic Terni ha impresso un’andatura forsennata alla gara, “viaggiando” a lungo sui ritmi del primato della corsa (22’27”), stabilito nel 2008 dal connazionale Meli Ezekiel Kiprotich e sfuggito al vincitore di quest’edizione per soli 30” (22’57”).

Piazza d’onore per il marocchino Hicham Boufars (classe 1988) dell’ASD International Security Service, che ha chiuso con il tempo di 24’36”. Sul 3° gradino del podio un altro marocchino, Cherkaoui Laalami (classe 1977) del Running Club Futura, al traguardo con il riscontro cronometrico di 25’03”.

Ancora un marocchino al 4° posto, Youssef Aich (classe 1987, tempo 25’16”) dell’ASD Podistica Il Laghetto, che ha preceduto il primo degli italiani, Gilio Iannone (classe 1985, tempo 25’26”) dell’ASD International Security Service, vincitore della “Podistica Internazionale San Lorenzo” 2014. Anche quest’anno nella “top ten”, così come in tutte le ultime edizioni, il 47enne cavese Antonello Barretta: per lui un lusinghiero 8° posto finale.

Successo africano anche nella Gara Femminile – Trofeo Agnese Lodato, vinta dalla keniana Vivian Jerop Kemboi (classe 1994) dell’Athletic Terni, che si è involata subito dopo lo “start” ed ha progressivamente scavato un solco tra sé e le sue avversarie. Una prestazione straordinaria, chiusa con l’eccezionale crono di 27’12”, ad un 1” soltanto dal record della corsa di Claudia Pinna (2012).

Al 2° posto con il tempo di 30’18” una protagonista “storica” della manifestazione, Palma De Leo (classe 1977) del G.S. Lammari, trionfatrice delle edizioni 2009-2010-2013. Ottima 3ª posizione per la giovanissima Erica Sorrentino (classe 1998, tempo 32’42”) dell’ASD Polisportiva Astro 2000, plurivincitrice negli anni scorsi delle categorie Allieve e Cadette.

In contemporanea e sullo stesso percorso degli Assoluti – grande novità di quest’edizione – hanno gareggiato anche gli Allievi – Trofeo Giuliano Ferrara, che hanno terminato la loro “fatica” al traguardo intermedio di San Lorenzo (km 2,8). Successo bis dopo quello dello scorso anno per Ketzal Cifuentes (classe 2000, tempo 9’45”) dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, che ha preceduto Roberto Adduono (classe 2000, 10’07”) ed Antonio Stabile (classe 2000, 10’09”), entrambi dell’ASD Podisti Cava Picentini Costa d’Amalfi.

La giornata si è aperta come da tradizione con la gara dedicata agli studenti delle Scuole Medie (mt 600), a conclusione del progetto “Aspettando la San Lorenzo”. Successo finale per Mamadou Diallo della “Carducci-Trezza”, alle cui spalle si sono piazzati nell’ordine Nicola Santoriello della “Balzico” e Christian Civale della “Carducci-Trezza”. Nella classifica per società trionfo dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, che ha preceduto l’ASD Atletica Camaldolese – Campagna (Sa) e l’ASD International Security Service – Nola (Na).

Le intense emozioni della giornata agonistica, “gustate” sia al traguardo che lungo il percorso da un foltissimo pubblico ed “amplificate” dalla verve dello speaker Marco Cascone, sono state precedute da momenti di profonda commozione in occasione dell’omaggio pre-gara a Marco Senatore e Gianpaolo Viscito, due podisti cavesi prematuramente scomparsi nel 2016 e nel 2013. Un “ricordo” in memoria dei loro cari è stato consegnato alle mogli, rispettivamente Paola Santoriello ed Annalisa Simplicio, che poi hanno anche dato all’unisono lo “start” alla Gara Assoluti.

Un’altra novità di quest’edizione ha riguardato la location della cerimonia di premiazione, svoltasi nella corte rinascimentale di Casa Apicella ed alla quale sono intervenute come di consueto numerose autorità, tra cui il Sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, il già Senatore ed Europarlamentare Alfonso Andria, il Delegato provinciale del CONI, Paola Berardino, ed il Presidente regionale del Centro Sportivo Italiano, Enrico Pellino.

Tra i momenti più attesi la consegna ad Antonietta Di Martino del riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno” – Premio alla carriera, istituito dall’Amministrazione comunale per premiare lo sportivo metelliano maggiormente distintosi nel corso dell’anno. Primatista nazionale di salto in alto sia all’aperto (2,03 m) che al coperto (2,04 m), vincitrice di due medaglie d’argento ed una di bronzo ai Mondiali, di una medaglia d’oro ed una d’argento agli Europei e di 10 titoli italiani assoluti, la campionessa e neo mamma cavese ha “incassato” con soddisfazione l’ovazione dei presenti ed ha invitato i più giovani a coltivare il loro sogno sportivo. Come ha fatto lei in passato con tenacia e determinazione, il che le ha consentito di superare tanti infortuni e di competere con avversarie mondiali più “dotate” dal punto di vista fisico.  

Tra i numerosi riconoscimenti consegnati, sia la Medaglia di Bronzo del Presidente del Senato che la Targa della Città di Cava de’ Tirreni, destinate alle società prime classificate rispettivamente delle categorie giovanili e della categoria Assoluti, sono andate all’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, mentre il “Portico d’Argento”, premio messo in palio dall’Azienda di Soggiorno e Turismo metelliana ed assegnato a giudizio insindacabile del Comitato Organizzatore, è stato assegnato a Gerardo Canora, storico fondatore e “Presidentissimo” del Centro Sportivo Italiano di Cava de’ Tirreni.

Calato il sipario su quest’ennesima soddisfacente edizione, la “Podistica Internazionale San Lorenzo” dà fin d’ora appuntamento a settembre 2018 per il 57° capitolo di un’entusiasmante storia che prosegue dal 1962