eventi & appuntamenti

 

NAPOLI. A Pisciotta la spiaggia accogliente della Uisp, sport e integrazione nel mare del Cilento

Dal 21 al 23 giugno torna la Festa del Mare. Gare, musica, gastronomia per tre giorni di divertimento e cultura. E venerdì 21 giugno Michele Placido presenta il suo Tango para Maria.


L’allegra carovana della Uisp torna a colorare le spiagge della Campania con la sesta edizione della Festa del Mare in programma dal 21 al 23 giugno a Marina di Pisciotta, nel cuore del Cilento.

Tre giorni dedicati al divertimento e allo sport. Ma anche alla natura, all’ambiente e ai temi dell’accoglienza e dell’integrazione, come evidenziato nel sottotitolo della manifestazione: Lo Sport che Unisce..

L’evento promosso dalla Uisp Campania e dal Comitato Terrtoriale Uisp Salerno in collaborazione con il Comune di Pisciotta, l’Associazione per Marina, il Circolo Nautico Portosalvo “Girolamo Vivolo” e gli operatori economici del territorio vedrà quest’anno la partecipazione di cinque delegazioni, una per ciascuna provincia della Campania, di rifugiati ed immigrati ospiti di Sprar e Case Famiglia.

Ad accoglierli saranno i giovani di Pisciotta che, poi, nel corso dei tre giorni, sfideranno le delegazioni nelle diverse discipline sportive, in acqua e non, previste dal programma.

Una sorta di mini olimpiade dell’accoglienza, con gare di vela, nuoto, canoa, subacquea, beach volley, beach tennis, beach soccer, calciobalilla, tiro alla fune e rubabandiera che si svolgeranno sulla spiaggia di Marina di Pisciotta e nello specchio d’acqua antistante il porto.

Un format ormai collaudato, che negli anni ha visto crescere il numero di partecipanti accendendo i riflettori su alcune delle perle del turismo estivo campano.

Siamo pronti ad immergerci in questa nuova avventura, che è la Festa del Mare, con il solito spirito. Quello – sottolinea Carmine Calvanese, presidente Uisp Salerno – che da sei anni a questa parte ci porta a vivere le spiagge della provincia di Salerno con un occhio diverso, che è quello di chi sente di aver ricevuto in prestito questi luoghi e prova a rispettarli ed arricchirli. Noi lo facciamo con il sorriso della pratica sportiva ed il calore che ci viene non solo dal clima meteorologico ma anche e soprattutto da quello umano”.

Quest’anno, ancor più delle passate edizioni, il tema dell’accoglienza sarà centrale nel programma della Festa del Mare.

Fitto il programma della kermesse, che prenderà il via venerdì 21 giugno, alle ore 9, con l’apertura del villaggio sportivo ed il saluto di benvenuto del sindaco di Pisciotta, Ettore Liguori, nell’area della spiaggia adiacente al porto.

Alle 10, con lgli operatori delle attività subacquee, si procederà alla pulizia dei fondali marini prima di continuare con gare sportive, giochi e momenti di confronto culturale ed ambientale.

Tantissime le attività sportive con cui ci si potrà cimentare, dalla canoa alla vela al nuoto. Ed ancora escursioni subacquee, beach volley, beach tennis, beach soccer, attività ludiche tradizionali (calciobalilla, gioco della bandierina; tiro alla fune).

In serata, grazie alla collaborazione delle associazioni locali, sul lungomare ci sarà l’inaugurazione dei mercatini dedicati all’artigianato locale e, a partire dalle 20, l’apertura degli stand gastronomici per lo Street Food, iniziativa promossa da alcuni operatori locali (Hotel Riviera, Caffè del Capitano, Annalì, Il Mare Ristorante Wine Bar) per stuzzicare le papille gustative degli ospiti.

Quasi contestualmente, a partire dalle 19.30, sul sagrato della Chiesa “Madonna di Portosalvo” a Marina di Pisciotta, l’amministrazione comunale di Pisciotta presenterà il cartellone del Festival “I Concerti del Lunedì”, che vedrà la partecipazione straordinaria di Michele Placido che, in anteprima nazionale presenterà il suo ultimo lavoro Un Tango para Maria.

Sabato 22 giugno, il programma della Festa del Mare proseguirà con i giochi in spiaggia, sia al mattino che nel pomeriggio.

Alle 19, al porto turistico, si svolgerà il convegno dal titolo “Sportpertutti: nuove sfide per l’accoglienza e l’integrazione”, con la partecipazione del sindaco di Pisciotta Ettore Liguori, del presidente Uisp Campania, Ivo Capone, del delegato di Confcooperative Campania, del consigliere regionale Maurizio Petracca e del presidente nazionale della Uisp Vincenzo Manco.

Sia venerdì 21 che sabato 22, ci sarà spazio per l’animazione dei bambini con l’iniziativa Maninarte e con il sorriso che sarà portato dagli artisti dell’associazione Teniamoci per Mano, dedita alla clownterapia di corsia.

Le serate saranno animate dalla musica itinerante del complesso bandistico Madonna di Fatima e dal gruppo di musica popolare I Sud.

La Festa del Mare di Pisciotta si chiuderà domenica 23 giugno con la gara di vela in programma alle 10, la premiazione di tutte le gare sportive e l’estrazione della lotteria, il cui ricavato, insieme ai proventi dello Street Food, sarà utilizzato per finanziare la Vacanza del Sorriso per i bambini in cura oncologica.

La Festa del Mare è ormai un appuntamento fisso nella prima parte dell’estate in Campania – osserva Ivo Capone, presidente della Uisp Campania . E’ la festa di tutti, nel senso che tutti, associati e non, forniscono il loro contributo per far vivere un’esperienza unica nel suo genere. La Festa del Mare Uisp è il week end del fare e del ragionare: tre giorni in cui ci divertiamo si, ma proviamo a gettare le basi per costruire una società che sia sempre più integrata, una società che non sia stratificata ma pronta ad abbracciare ed includere tutti. Perchè ciascuno di noi è portatore sano di idee ed esperienze, entusiasmo e manualità. Espressioni che vanno colte, promosse e diffuse per una crescita collettiva e per resitituire alle nuove generazioni un mondo con più opportunità da cogliere”.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). L’imperatore Carlo V ritorna a Cava

Il progetto storico culturale “Le vie di Carlo V”, curato dall’Associazione Pistonieri Santa Maria del Rovo e con il Patrocinio del Comune di Cava de’ Tirreni, raggiunge la sua quinta edizione e si conferma tra gli eventi più attesi del cartellone cittadino. Anche quest’anno numerose le novità con il rinnovato obiettivo di recuperare la memoria storica e di far rivivere uno spaccato della vita d’epoca attraverso la rievocazione storica con attenti riferimenti storico-scientifici proposti con la vivacità che contraddistingue i Pistonieri Santa Maria del Rovo.

Il primo appuntamento è per venerdì 21 giugno alle ore 19:00, dove nella Sala Consiliare del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni verrà presentato un documento inedito firmato dall’imperatore asburgico recante privilegi per la Città de la Cava. Interverranno il prof. Giuseppe Foscari dell’Università degli Studi di Salerno sul tema “La città, la società, la demanialità” e il dott. Francesco Totaro, membro della Rete di Cooperazione degli l’Itinerari Europei dell’Imperatore Carlo V, il quale ha condotto la ricerca negli archivi spagnoli e che illustrerà “Il privilegio dei privilegi”.

Saranno commentate e mostrate le immagini del documento originale ed inedito 1523 composto di oltre 70 pagine in cui l’imperatore a propria firma conferma i privilegi del 1460 della “Pergamena Bianca” e ne concede degli altri. Un atto importante dell’epoca in quanto i privilegi contenevano norme che oggi definiremmo di diritto amministrativo, penale, tributario, commerciale, e che erano molto diverse da centro a centro. Si discuterà del ritrovamento di questo e di altri documenti inediti interessanti partendo dalla “Pergamena Bianca” del 1460 fino al 1543.

Sabato 22 giugno diverse associazioni provenienti anche da fuori Regione si sono date appuntamento a piazza San Francesco per la partenza alle ore 20:00 del Corteo Storico dell’Imperatore Carlo V. Tra i protagonisti di questa edizione troviamo il Centro Culturale “Einaudi” di San Severo (Foggia), il Corteo Storico del Palio della città di Paliano (Frosinone), i Cavalieri del Giglio e naturalmente i Pistonieri Santa Maria del Rovo. Centinaia di figuranti tra dame, cavalieri, armigeri e popolani percorreranno l’antico Borgo fino a via Sorrentino per poi raggiungere piazza Vittorio Emanuele III, passando per piazza Abbro, per il gran finale. Alle ore 21:00 infatti andrà in scena ed in diretta televisiva di RTC Quarta Rete nella splendida cornice della piazza più amata dai cavesi cosiddetta Piazza Duomo la Rappresentazione teatrale “La venuta de lo ‘Mperatore” con la regia di Giuseppe Bisogno, di cui anche il testo in collaborazione con Rossella Zagani e la supervisione storica- scientifica di Francesco Totaro e interpretato dagli attori professionisti Peppe Bisogno e Alfonso Liguori. Un viaggio nel tempo si ripercorreranno con tre scene i momenti più importanti del rapporto tra l’imperatore e Cava de’ Tirreni. Gli attori in costume d’epoca, un banditore che aggancia i vari episodi in un flusso continuativo, ed un narratore, a far da regista in scena e a diventare spalla e comprimario, che entrano ed escono dai personaggi, creandone altri attinenti alla ricerca storica, e che raccontano, anche in rime, aneddoti utili alla comprensione dei tre nodi chiave da rievocare ovvero la firma privilegi da parte dell’imperatore del 1523, i preparativi della città di cava del 1535, e l’accoglienza dell’imperatore. Ci sarà dunque molta fisicità e sarà possibile saltare spazi e tempi con spettacoli di intrattenimento e tante sorprese che non anticipiamo.

I Pistonieri Santa Maria del Rovo sono orgogliosi di portare alla luce pagine importanti della storia cittadina e di impreziosire l’estate cavese con una manifestazione inserita nell’ambito della Rete di Cooperazione degli l’Itinerari Europei dell’Imperatore Carlo V, approvata dal Consiglio d’Europa delle Rotte Culturali, con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo turistico, culturale ed economico del territorio.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Manifestazione di Danza Sportiva con il CSI

Con la gradita presenza di Sua Eccellenza Mons. Orazio Soricelli presente al momento delle premiazioni si é conclusa la 20° Edizione del Trofeo LATIN DANCE CITTA DI CAVA” – IV ed ultima prova della rassegna di danza sportiva.

Sedici i gruppi partecipanti con 12 società affiliate e circa 300 atleti che hanno preso parte alla manifestazione.

Un altro momento qualificante della serata l’esibizione del gruppo danza dell’associazione LIBERAMENTE con atleti delle diverse abilità.

Presente a Cava e quindi ha partecipato ad una piccola performance, la maestra internazionale di Pizzica Salentina VERONICA CALATI presente a Cava per uno stage con la società sportiva LITHODORA anch’essa affiliata CSI.

A portare i saluti per l’amministrazione comunale la presidente del Consiglio Avv. Lorena Iuliano, la quale ha voluto sottolineare l’importanza di queste manifestazioni che coinvolgono un così gran numero di persone, prevalentemente giovani.

un ringraziamento al CSI” conclude la presidente, sempre attivo e presente in città.

Sullo stesso tono l’intervento finale di Sua Eccellenza che ha voluto sottolineare l’importanza dell’attività sportiva e della Danza in particolare.

E’ stato un anno ricco di attività e di soddisfazioni è stato il commento del presidente del CSI Giovanni Scarlino e del mondo della Danza nello specifico, sottolineando come il caso ha voluto che la benedizione iniziale dell’attività di danza fosse stata data da Fra Pietro nella prima prova svolta presso il Convento di San Francesco e quella finale in Piazza Duomo impartita da Sua Eccellenza il Vescovo.

L’appuntamento per tutte le società non solo quelle di Danza è per Sabato 22 Giugno alle ore 17,00 presso il salone dell’ HOTEL VICTORIA MAIORINO per l’Assemblea delle Società CSI e relative premiazioni.

Per l’occasione sarà premiato con DISCOBOLO D’ORO al merito (premio nazionale CSI) Don Rosario Sessa parroco di S.Adiutore-Duomo già consulte del CSI Comitato di Cava e pioniere del nuovo corso del csi metelliano.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Alla Salernitana il XXX “Città di Cava de’ Tirreni”

La Nazionale Lega Pro trionfa nei Giovanissimi.


Battendo 5-3 ai rigori la Rappresentativa Nazionale Lega Pro, la Salernitana ha vinto il Trofeo D’Amico nella categoria Allievi del 30° Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”. Nei Giovanissimi – Trofeo Gino Avella “rivincita” della Nazionale Lega Pro, impostasi per 5-2 ai rigori sulla Rappresentativa Nazionale LND. Vittoria anche per l’Olimpia Sport nei Mini Giovanissimi, il Savino Soccer negli Esordienti 2006, la Dea Diana negli Esordienti 2007, la Dream Soccer nei Pulcini 2008 e nei Pulcini 2009, l’Accademia Sorrento nei Primi Calci e la Valle di Suessola nei Piccoli Amici. Tommaso Mancini miglior calciatore del Torneo, Tommaso Busatto la “giovane promessa”. Assegnato eccezionalmente al tecnico Roberto Di Peso della Rinascita Cava 2000 il “Trofeo Vincenzo Pellegrino” riservato al “calciatore più comunicativo”

La Salernitana trionfa nella categoria Allievi. Successi della Rappresentativa Nazionale Lega Pro tra iGiovanissimi e dell’Olimpia Sport nei Mini Giovanissimi. Festa grande anche per il Savino Soccer negli Esordienti 2006, la Dea Diana negli Esordienti 2007, la Dream Soccer nei Pulcini 2008 e nei Pulcini 2009, l’Accademia Sorrento nei Primi Calci e la Valle di Suessola nei Piccoli Amici. Tommaso Mancini della Nazionale Lega Pro (Giovanissimi) il miglior calciatore del Torneo, Tommaso Busatto della Nazionale Lega Pro (Allievi) la “giovane promessa”, Roberto Di Peso della Rinascita Cava 2000 (Piccoli Amici) il mister “più comunicativo”. Sono i verdetti della 30ª edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, terminato sabato 15 giugno 2019 con le finali di tutte le categorie e la Cerimonia di Chiusura allo stadio “Simonetta Lamberti”di Cava de’ Tirreni (Sa) dopo 8 intensi giorni di gare e ben 183 incontri disputati.

Nella categoria Allievi il Trofeo D’Amico è andato alla Salernitana di mister Ernesto De Santis, che ha superato 5-3 ai rigori, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sullo 0-0, la Rappresentativa Nazionale Lega Pro dei tecnici Daniele Arrigoni e Luigi Corino. Decisivo nella lotteria finale l’errore di Alessandro Bertocchi, il cui penalty è stato parato dall’estremo difensore granata Gaetano De Simone, autentico protagonista del match, avendo già “neutralizzato” un altro rigore nei minuti finali della partita, che è stata arbitrata da Mattia Pascarella (Can Pro) della Sezione di Nocera Inferiore.

Grande esultanza finale da parte dei giocatori e di tutto lo staff della Salernitana, che succede così alla Lazionell’Albo d’oro e che nel corso della Cerimonia di Chiusura ha “ritirato” l’ambito Trofeo D’Amico e la Targa della Commissione Europea – Rappresentanza Italia, quest’ultima riservata alle vincitrici di ogni categoria.

Applausi a scena aperta anche per la Rappresentativa Nazionale Lega Pro, “consolatasi” con l’assegnazione al suo calciatore Tommaso Busatto (del Vicenza, classe 2002) del Trofeo “Scommettiamo che… – Premio Adriana D’Incecco”, tributato dal Comitato Organizzatore alla “giovane promessa” particolarmente distintasi nel corso della kermesse. Soddisfazione anche per Cristian Orefice della Cavese, che con 4 reti segnate ha vinto il titolo di miglior marcatore.

La Rappresentativa Nazionale Lega Pro si è “rifatta” nella finale della categoria Giovanissimi, nella quale ha sconfitto 5-2 ai rigori (2-2 alla fine dei tempi regolamentari) la Rappresentativa Nazionale della Lega Nazionale Dilettanti, allenata da Andrea Albanese. Un autentico trionfo per la squadra del tecnico Daniele Arrigoni, il cui calciatore Tommaso Mancini (sempre del Vicenza, classe 2004) ha vinto il titolo di miglior marcatore con 6 reti realizzate, ma soprattutto si è aggiudicato la “Coppa Tremil” come miglior calciatoredell’intero Torneo, consegnatagli da Lionello Manfredonia, dirigente sportivo e notissimo ex calciatore. LaRappresentativa Nazionale Lega Pro ha così “incassato” durante la Cerimonia di Premiazione il Trofeo Gino Avella, consegnato da Monica Avella, figlia dell’indimenticabile giornalista cavese cui ogni anno è dedicato il“Città di Cava de’ Tirreni”.

Finale col “giallo” nella categoria Mini Giovanissimi. Il campo aveva fatto registrare la vittoria (6-5 ai rigori, 1-1t.r.) della Sergio Academy sull’Olimpia Sport, ma successivamente il Trofeo Damarila è stato assegnato all’Olimpia per irregolarità nel tesseramento di due calciatori da parte della Sergio Academy. La Scuola Calcio metelliana si è almeno in parte “consolata” con la vittoria del suo giocatore Francesco D’Aniello del titolo dimiglior marcatore (6 reti).

Negli Esordienti 2006 – Trofeo Pasqualino Lodato affermazione della S.C. Savino Soccer, che ha superato 4-3ai rigori (0-0 t.r.) la S.C. Santa Maria Assunta. Miglior marcatore della categoria con 5 reti Catello Amendoladella S.C. Virtus Junior Napoli.

Negli Esordienti 2007 – Trofeo TE.RI si è imposta la S.C. Dea Diana, che ha avuto la meglio per 1-0 sull’AP Turris. Per i casertani anche il titolo di miglior marcatore della categoria con Francesco Santacroce (3 reti).

Nei Pulcini 2008 – Trofeo Marco Luciano ancora una finale (ben 6 su 9 totali) decisa dai rigori, che hanno premiato la S.C. Dream Soccer, impostasi 8-7 (2-2 t.r.) sulla S.C. Red Lions. Ed anche la categoria Pulcini 2009 – Trofeo IMA ha visto il trionfo della S.C. Dream Soccer, che ha sconfitto 4-1 in finale la S.C. Santa Maria Assunta.

Successi infine nei Primi Calci – Trofeo Catello Mari della S.C. Accademia Sorrento, affermatasi dopo la lotteria dei rigori 6-4 (t.r. 3-3) sulla S.C. Madonna dei Bagni, e nei Piccoli Amici – Trofeo Power Tech della S.C. Valle di Suessola, che al termine di una finale combattutissima ha battuto 4-3 la S.C. Rinascita Cava 2000.

C’era grande attesa anche per l’assegnazione del “Trofeo Vincenzo Pellegrino”, messo in palio dal giornalistaAntonio Di Giovanni e riservato al “calciatore più comunicativo”. Quest’anno eccezionalmente il riconoscimento è stato attribuito ad un allenatore, Roberto Di Peso della S.C. Rinascita Cava 2000 (categoria Piccoli Amici), con questa motivazione: “Essendo dopo pochi minuti dall’inizio della gara la squadra avversaria (l’Alba Cavese) rimasta con un calciatore in meno, non avendo la stessa cambi da operare, il tecnico non ha esitato a far uscire definitivamente dal campo un suo calciatore, in modo da disputare praticamente tutto il match ad armi pari. Un gesto di grandissima sportività, lealtà e signorilità, ancor più significativo tenuto conto della categoria di appartenenza, riservata a bambini di 6 e 7 anni. Un’età in cui tali gesti e comportamenti risaltano ancor più come esempi e modelli da seguire”.

Durante la Cerimonia sono state consegnate anche le Coppe Fair Play, che sono andate alla Rappresentativa Nazionale Lega Pro tra gli Allievi (Coppa “Conad”), alla Rappresentativa Nazionale LND nei Giovanissimi (Coppa “Città di Cava de’ Tirreni”), a Madonna dei Bagni nella categoria Mini Giovanissimi (Coppa “Ok Pubblicità”), a Santa Maria Assunta tra gli Esordienti 2006 (Coppa “Comm. Federico De Filippis”) ed alla Dea Diana negli Esordienti 2007 (Coppa “Grafica Metelliana”).

Spazio nel corso dell’intensa serata anche al sorteggio di alcune maglie prestigiose, messe a disposizione dall’Associazione “La Nostra Famiglia” Onlus di Cava de’ Tirreni tra tutti coloro che hanno dato un contributo volontario per sostenere l’apertura di una nuova struttura da parte del centro di riabilitazione per bambini e ragazzi in età evolutiva che opera nella città metelliana dal lontano 1976. Ecco i nominativi dei vincitori:Claudio Maffettone, biglietto n. 611: maglia della Spal (Simone Missiroli) – Livio Pastore, biglietto n. 208:maglia dell’Italia (Fabio Cannavaro) – Anna Purgante, biglietto n. 677: maglia della Nazionale Lega ProAntonietta Padovano, biglietto n. 668: completino della Lega Nazionale DilettantiMaurizio Lorusso, biglietto n. 865: maglia del Napoli (Lorenzo Insigne).

Con le premiazioni e la Cerimonia di Chiusura è calato il sipario sulla 30ª edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, caratterizzata come sempre da numeri record e da eventi di grande richiamo, volti a celebrare lo storico traguardo del trentennale. Su tutti, la consegna del Premio “Piero Santin” agli allenatori Claudio Ranieri ed Emilio De Leo e la Mostra itinerante (unica tappa in Campania) “Un secolo d’Azzurro”. Anche quest’anno il Presidente Giovanni Bisogno e l’intero Comitato Promotore hanno largamente vinto la loro partita…

I RISULTATI DELLE FINALI
Allievi – Trofeo D’Amico: Rappresentativa Nazionale Lega Pro-Salernitana 3-5 ai rig. (0-0 t.r.)
Giovanissimi – Trofeo Gino Avella: Nazionale LND-Nazionale Lega Pro 2-5 ai rig. (2-2 t.r.)
Mini Giovanissimi – Trofeo Damarila: Sergio Academy-Olimpia Sport 0-3 (a tavolino)
Esordienti 2006 – Trofeo Pasqualino Lodato: Savino Soccer-Santa Maria Assunta 4-3 ai rig. (0-0 t.r.)
Esordienti 2007 – Trofeo TE.RI: Turris-Dea Diana 0-1
Pulcini 2008 – Trofeo Marco Luciano: Dream Soccer-Red Lions 8-7 ai rig. (2-2 t.r.)
Pulcini 2009 – Trofeo IMA: Santa Maria Assunta-Dream Soccer 1-4
Primi Calci – Trofeo Catello Mari: Accademia Sorrento-Madonna dei Bagni 6-4 ai rig. (3-3 t.r.)
Piccoli Amici – Trofeo Power Tech: Rinascita Cava 2000-Valle di Suessola 3-4

CORIGLIANO-ROSSANO (CS). Yellow Ball pronto ad aprire i battenti per la quinta edizione

Tutto pronto per la quinta edizione dello Yellow Ball Waterpolo International Event, il torneo di pallanuoto giovanile più grande del centro-sud Italia, che si svolgerà a Corigliano-Rossano presso il Futura Club Itaca-Nausicaa dal 23 al 29 giugno prossimo.
La kermesse, organizzata dall’associazione Waterpolo People, vedrà la partecipazione di oltre 40 squadre provenienti dall’Italia e dall’estero.
Tra i sodalizi che saranno ai nastri di partenza anche i club salernitani: Rari Nantes Salerno, Swim Academy Pagani e Cavasports.
“Il nostro torneo ambisce a crescere sempre di più – spiega il direttore generale Gianluca Leo – In questi anni si è lavorato molto bene riuscendo a diventare una solida realtà nel panorama sportivo e siamo orgogliosi di quanto fatto”.
Ma come nasce l’idea di organizzare un torneo del genere? “Ricordo sempre con grande piacere quando cinque anni fa il nostro gruppo di lavoro, capitanato dal leggendario Gabriele Pomilio, tra gli ideatori del prestigioso Haba Waba, la mamma di tutti i tornei giovanili, si approcciava ad organizzare e gestire un torneo così complesso. Il risultato fu un vero e proprio successo: da allora le richieste di partecipazione da parte dei club e degli atleti sono aumentate esponenzialmente. Le prime tre edizioni si sono disputate a Napoli, la nostra fantastica città, cornice sublime ma poco funzionale alle esigenze del torneo. Ecco allora l’idea di trasferirci in un vero e proprio villaggio”.
Da due stagioni, infatti, la casa dello Yellow Ball è il meraviglioso villaggio calabrese: una location che vanta al suo interno appartamenti, piscine, campi di basket-volley-tennis-calcio oltre che l’ampia spiaggia bagnata dal Mar Ionio; tra le strutture più prestigiose del tour operator multinazionale Futura Vacanze che ha sposato pienamente l’iniziativa.
All’interno del complesso, poi, anche il maestoso Acquapark Odissea 2000, tra i più grandi parchi acquatici del sud Italia.
Lo Yellow Ball anche quest’anno ha ottenuto il patrocinio di prestigiose istituzioni, sportive e non: Regione Calabria, Provincia di Cosenza, Comune di Corigliano-Rossano, EOC – Comitato Olimpico Europeo, CONI, LEN e Federazione Italiana Nuoto.
All’interno della kermesse -precisamente il giorno 27 Giugno – si svolgerà anche il prestigio ‘clinic’ organizzato da Amedeo Pomilio e Massimo Tafuro, rispettivamente vice allenatore della nazionale italiana maggiore di pallanuoto ed allenatore della nazionale giovanile. All’incontro, dal titolo “Dalla base alla nazionale A: metodologia, obiettivi e didattica dell’allenamento della categoria under 13” parteciperanno tutti i tecnici delle squadre iscritte.
Direttore tecnico del torneo sarà, per il secondo anno consecutivo, Amaurys Perez, campione del mondo di pallanuoto e vice campione olimpico, noto al grande pubblico per le sue partecipazioni a programmi televisivi di successo quali Ballando con le stelle, Pechino Express e L’isola dei famosi. “E’ un evento meraviglioso che regala tante emozioni ai giovani atleti partecipanti e che fonde al suo interno felicità, divertimento ed agonismo. E’ un torneo che resterà sempre impresso, per bellezza ed organizzazione, nelle menti e nei cuori dei ragazzi per tutta la loro carriera sportiva. Sono sicuro che la quinta edizione sarà un vero e proprio successo”.