Politica & Amministrazione

 

CAVA DE’ TIRRENI (SA). De Luca in visita allo stadio

Questa mattina, il Governatore Vincenzo De Luca, accompagnato dal Sindaco Vincenzo Servalli, ha fatto visita allo stadio Simonetta Lamberti, per un sopralluogo ai lavori per le Universiadi, ed ha anche annunciato la firma del decreto per un ulteriore milione di euro destinato al miglioramento della viabilità intorno al campo sportivo. Presente anche il presidente del Coni regionale Sergio Roncelli.

“Un bellissimo lavoro, uno stadio molto bello, funzionale – afferma De Luca – dove abbiamo fatto lavori di consolidamento strutturale e oggi abbiamo una situazione completamente rinnovata sia sotto l’aspetto di sicurezza che nella parte funzionale all’accoglienza. Siamo veramente orgogliosi perché in dieci mesi abbiamo fatto lavori in 70 impianti a cominciare dallo stadio San Paolo per un importo di 23 milioni di euro. In Italia, di questi tempi, è un miracolo e tutto è stato fatto con la collaborazione dell’Autorità anticorruzione del dott. Cantone, quindi, in un contesto di assoluta trasparenza. Un lavoro immane, che speriamo possa dare respiro a tutta l’economia regionale e all’immagine della Campania e dell’Italia nel mondo”.

Dei 970 mila euro messi a disposizione dall’Agenzia Regionale Universiadi, a seguito dei ribassi d’asta, sono stati aggiudicati e spesi lavori per circa 450 mila euro che hanno interessato il consolidamento strutturale e l’adeguamento di tutto il blocco degli spogliatoi con un nuovo tunnel di accesso al campo, nuovi bagni, una sala per la stampa, impianto di aria condizionata, abbattimento delle barriere architettoniche, arredi per tutti i locali, copertura wifi per tutti gli ambienti, nuove panchine, porte e bandierine per il rettangolo di gioco.

L’Amministrazione Servalli, negli ultimi tre anni ha stanziato ulteriori oltre 600 mila euro per adeguamenti strutturali delle curve, lavori nei distinti, potenziamento della videosorveglianza con 30 telecamere, impianto antincendio, nuove uscite di sicurezza, tornelli, recinzioni. Un nuovo finanziamento di 1.1 milione di euro è stato richiesto al Credito sportivo per l’installazione di nuovi torri faro e sediolini come imposto dalla Lega per la partecipazione al campionato di Serie C.

“Ringraziamo il Governatore De Luca che stamattina ci ha confermato un nuovo finanziamento per quanto riguarda la viabilità collegata allo stadio – afferma il Sindaco Servalli – ed anche tutti coloro che sono impegnati per le progettualità e l’esecuzione dei lavori. Complessivamente, sono stati impegnati e saranno spesi, tra i fondi ragionali e comunali oltre 3 milioni di euro. Uno sforzo enorme per l’Amministrazione comunale per consentire lo svolgimento delle gare e tutti gli adeguamenti richiesti per l’iscrizione al campionato della Cavese. Inoltre, nel nuovo Piano Urbanistico Comunale abbiamo anche previsto e individuato l’area per la realizzazione di un nuovo stadio comunale”.

NOCERA SUPERIORE (SA). Mensa e trasporto scolastico

C’è tempo fino al 30 giugno per presentare le istanze.


Nell’ambito delle iniziative promosse da quest’Amministrazione comunale per l’attuazione del diritto allo Studio, anche per l’anno scolastico 2019/2020 saranno assicurati il servizio TRASPORTO SCOLASTICO E MENSA SCOLASTICA.

TRASPORTO SCOLASTICO

Il servizio è diretto agli alunni frequentanti le scuole dell’infanzia, elementari e medie le cui residenze siano nelle zone periferiche del territorio comunale, nonché agli alunni diversamente abili, provenienti da qualsiasi frazione, frequentanti le scuole primarie e secondarie di 1° grado di questo Comune.

L’ammissione degli alunni avverrà in ordine di precedenza a partire dalla maggiore distanza dell’abitazione della scuola frequentata fino ad esaurimento dei posti disponibili.

La domanda d’iscrizione va inoltrata entro il 30 GIUGNO 2019 su apposito modulo da ritirare presso l’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune o scaricarlo dal sito www.comune.nocera-superiore.sa.it e consegnarlo compilato, all’Ufficio Protocollo dell’Ente.

COSTI E MODALITÁ DI PAGAMENTO

È prevista una quota di compartecipazione alla spesa del servizio in relazione al reddito posseduto, così come stabilito dalle tariffe approvate con delibera di Giunta Comunale n° 410 del 7/12/2015.

Gli alunni portatori di handicap e le famiglie in carico presso i servizi sociali sono esenti dal pagamento del ticket previsto. Sono previste agevolazioni per il secondo figlio pari al 20%, e per il terzo figlio pari al 50%.

MENSA SCOLASTICA

Anche per la Mensa Scolastica a partire da Ottobre 2019, la domanda d’iscrizione con allegato ISEE, valido, va inoltrata entro e non oltre il 30 GIUGNO 2019 utilizzando l’apposita modulistica scaricabile insieme all’avviso e alle tariffe dal sito www.comune.nocera-superiore.sa.it o ritirabile presso l’Ufficio Pubblica Istruzione dell’Ente, da consegnare, compilato all’Ufficio Protocollo dell’Ente.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Asilo di mendicità, al via il recupero

Sono in corso i lavori di consolidamento statico e recupero dello storico seicentesco edificio alla località San Lorenzo che, a fine ottocento, fu trasformato in Asilo di Mendicità e successivamente in istituto scolastico.

Dopo il terremoto del 1980, l’edificio fu destinato ad ospitare famiglie terremotate e, nel corso dei decenni, alle meno abbienti, l’ultima delle quali fino a poche settimane fa.

L’immobile è stato inserito nel Programma Integrato Città Sostenibile (PICS), finanziato dalla Regione Campania con circa 14 milioni di euro, per la realizzazione di un polo sociale con un investimento di circa 3.4 milioni di euro.

La struttura sarà dedicata alla prevenzione, promozione e tutela della salute, con un micro nido, una casa famiglia, in particolare alle gestanti e madri con bambini che necessitano di appoggio e tutela in un luogo protetto, laboratori e ambulatori sociali.

“Un grande intervento di recupero di uno edificio storico della città che era diventato un luogo degradato e abbandonato – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Nunzio Senatore – e che si inserisce nel solco della chiusura e bonifica dei campi containers. Un ulteriore passo avanti nella direzione della svolta che ci permette di riconsegnare ai cavesi un complesso monumentale ricondotto alla bellezza originaria e trasformato in un polo destinato al sociale con servizi per i cittadini e le famiglie”.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Isola ecologica di via Ugo Foscolo

Ampliamento sperimentale dell’orario di apertura del Centro di Raccolta.


Dal 12 giugno prossimo, in via sperimentale, e fino a tutto il 30 settembre 2019 il Centro di Raccolta (CdR) – Isola Ecologica di via Ugo Foscolo amplierà l’orario di apertura.

Nell’ottica di realizzazione di un servizio più vicino al cittadino e di un miglioramento continuo dello stesso, la società si è determinata ad attuare un ampliamento dell’orario di apertura del Centro di Raccolta – Isola Ecologica, tanto anche al fine di garantire una riduzione dei tempi di attesa per il conferimento dei rifiuti dovuti alla significativa affluenza che il Centro di Raccolta correntemente registra.

Dal 12 giugno, infatti, l’apertura della struttura gestita dalla “in house” sarà anticipata alleore 13.00, rispetto a quella attuale fissata alle 14.00, nei giorni di mercoledì, venerdì e sabato.

Per tutto il periodo di sperimentazione, quindi, il Centro di Raccolta, osserverà l’orario di apertura di seguito indicato:

  • Martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30;
  • Mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 13.00 alle ore 18.00.

“La scelta di Metellia di ampliare l’orario di apertura del Centro di Raccolta – Isola Ecologica di via U. Foscolo, – ha spiegato l’Amministratore Unico, Giovanni Muoio– scelta di cui si è fatta interamente carico sotto il profilo organizzativo,  dimostra ancora una volta come la società sia sempre attenta e in ascolto rispetto alle esigenze della cittadinanza. Il lavoro della società, dai vertici aziendali alle maestranze, mira a trovare soluzioni tecnico-organizzative che siano in grado di andare incontro alle necessità dei cittadini-utenti dei servizi resi”.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Parco dello sport per tutti, al via il bando

È stato presentato stamattina, 7 giugno, a Palazzo di Città, il bando per l’affidamento della gestione a privati dell’impianto polisportivo dell’ex velodromo “Parco dello sport per tutti” “in località Ido Longo.


Il Sindaco Vincenzo Servalli e il Consigliere comunale Eugenio Canora, hanno illustrato i termini del bando che si pone l’obiettivo di rendere fruibile una delle cosiddette incompiute degli anni ’80, allorquando fu deciso di realizzare su un area di oltre 16mila mq un velodromo. Successivamente, grazie ad un partenariato tra il Comune e il Liceo Scientifico Genoino, quest’ultimo destinatario di un finanziamento dal “Centro risorse contro la dispersione scolastica” su trasformato in un impianto polivalente con campi da tennis, calcetto, ma anche un’agorà per accogliere eventi anche di teatro all’aperto. Nonostante alcuni tentativi di messa in funzione il complesso sportivo è rimasto praticamente sempre inutilizzato e soggetto a degrado.

“Ci sono voluti oltre due anni di lavoro – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – per fare un bando che ci consenta di recuperare una delle incompiute storiche di questa città e dare concrete possibilità ad imprenditori seri e competenti di gestire un impianto sportivo di cui la città ha bisogno. Passo dopo passo andiamo avanti con l’impegno di rimettere a posto il disordine e le opere rimaste al palo per decenni”.

Il bando pubblicato apre alla possibilità di affidamento ai privati e a prospettive di concreto investimento imprenditoriale ed è consultabile sul sito istituzionale www..cittadicava.it e procedura si svolgerà interamente sul Portale gare telematiche della centrale unica di committenza “Comune di Cava de’ Tirreni capofila (https://cittadicavadetirreniportalegare.aflink.it/portale/)

“Si tratta una grande opportunità – afferma il Consigliere Eugenio Canora che ha seguito l’iter procedurale – per gli sportivi che avranno la possibilità di fare impresa e promuovere la pratica dello sport e per il territorio, che si riappropria di una importante infrastruttura dalle grandi potenzialità, restituita ad una pubblica, decorosa e efficiente fruizione. Contiamo ora ad una ampia e qualificata partecipazione”.