eventi & appuntamenti

 

Cava de’ Tirreni (SA). Cerimonia di Pasqua per i caduti in guerra a Cava de’ Tirreni.

Il ricordo del sacrificio dei caduti in guerra e della loro memoria come patrimonio prezioso per la comunità.


Il Comitato per il Sacrario Militare di Cava de’ Tirreni organizza una cerimonia in suffragio dei caduti di tutte le guerre in occasione della Santa Pasqua. La celebrazione si terrà mercoledì 20 marzo alle ore 18.00 presso la Chiesa di S. Maria Assunta in Cielo e delle Anime del Purgatorio al Corso Umberto I° di Cava de’ Tirreni. Il rito religioso sarà presieduto dal Cappellano Militare Capo don Claudio Mancusi. La ricorrenza della Pasqua offre un momento propizio per ricordare il sacrificio di quanti hanno dato la vita per la Patria e i suoi valori.

La loro memoria rappresenta un patrimonio inestimabile per la comunità, da custodire e trasmettere alle future generazioni. “Vi invito a partecipare alla cerimonia, un’occasione preziosa per celebrare la Pasqua e la nostra comunità – sottolinea il dottor Daniele Fasano presidente del Comitato per il Sacrario Militare di Cava – Nelle festività cristiane ricordiamo i caduti, che hanno sacrificato la propria vita per difendere i nostri valori e la nostra libertà. È nostro dovere civile e morale onorarne la memoria, affinché il loro sacrificio non sia vano e il mondo possa vivere in pace.”

Cava de’ Tirreni (SA). Al via il progetto “Più scuola più sostenibile. Accendi la tua idea per il futuro”

Firmato da Metellia Servizi e Fondazione Monte Pruno in collaborazione con Banca Monte Pruno. Istituti comprensivi e istituti superiori al lavoro per una scuola sostenibile.


Metellia Servizi e la Fondazione Monte Pruno, in collaborazione con Banca Monte Pruno, lanciano il progetto “+ Scuola + Sostenibile – Accendi la tua idea per il futuro” diretto a diffondere la cultura della sostenibilità, anche in ambito scolastico, in accordo con i “goal” fissati dall’obiettivo 11 dell’Agenda 2030. Questa mattina i primi due incontri con gli studenti dell’IIS De Filippis – Galdi e dell’IIS Della Corte Vanvitelli. Il calendario di incontri proseguirà nei prossimi giorni in tutti gli Istituti Comprensivi cittadini e al Liceo Scientifico Genoino.

MISSION DEL PROGETTO

Mission del concorso:

  • stimolare e approfondire la conoscenza degli studenti delle Scuole Secondarie di I grado sulle energie rinnovabili e sul loro potenziale;
  • fornire competenze in materia di sostenibilità ed economia circolare agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado (3°, 4° e 5° superiore).

TEMATICHE

Le tematiche oggetto del concorso sono: acqua; energia; biodiversità; mobilità sostenibile; rifiuti.

I giovani studenti saranno chiamati, partendo da una problematica, a concepire una soluzione pratica e realizzabile per risolverla.

STRUTTURAZIONE DEL CONTEST

  • Gli allievi della fascia d’età 11-13 anni avranno il compito di produrre un video di 10 minuti, in formato mp4 o mov, in cui dovranno raccontare una problematica vicina alla loro quotidianità (quartiere in cui vivono, città, scuola, palestra etc…) per la quale sarebbe risolutivo l’impiego delle energie rinnovabili. Tre le premialità previste: per il 1° classificato un buono da 500 euro e targa alla classe; per il 2° classificato un buono da 300 euro e targa alla classe; per il 3° classificato un buono da 200 euro e targa alla classe.
  • Gli studenti della fascia d’età 16-18 anni dovranno elaborare un’idea, predisposta in formato presentazione pdf o ppt, che contenga una proposta per rendere la propria scuola più sostenibile. Il documento dovrà contenere una descrizione puntuale dell’intervento che si intende realizzare, con utilizzo sia di testo che di immagini, l’indicazione specifica di strumenti e/o oggetti necessari alla realizzazione dello stesso e la stesura di un dettagliato piano dei costi. L’idea progettuale 1ª classificata sarà finanziata con il budget di progetto dell’ammontare massimo di euro 5.000.

La giuria di esperti individuati da Metellia Servizi e dai partner di progetto potrà assegnare anche una o più menzioni speciali.

ATTIVITÀ DI FORMAZIONE

L’attività progettuale sarà preceduta da un’attività di formazione curata dai tecnici di Metellia Servizi che saranno a disposizione degli studenti per tutto il periodo di predisposizione del progetto la cui consegna è fissata per il 20.04.2024.

La Metellia Servizi, concependo tale concorso, ha voluto potenziare il ruolo delle comunità scolastiche ricreando all’interno delle stesse delle vere e proprie “palestre laboratoriali”, dove gli studenti potranno sperimentare l’ideazione di progetti innovativi. Non solo sarà l’occasione per generare spunti e strategie per affrontare criticamente le complesse questioni legate all’ambiente, ma fornirà agli allievi l’opportunità di diventare “megafoni” di buone pratiche e stili di vita rispettosi del pianeta e dei suoi equilibri al di fuori delle mura dell’istituto.

Cava de’ Tirreni (SA). Metellia Servizi: Presentati i 422 lavori realizzati dagli studenti per “Riciclamiamo 2024”.

“422 I LAVORI REALIZZATI DAGLI STUDENTI PER RICICLAMIAMO 2024”.


Boom di lavori per “Riciclamiamo 2024”, il Calendario di Metellia Servizi dedicato alla raccolta differenziata e alla salvaguardia dell’Ambiente e realizzato dalla società in collaborazione con gli Istituti comprensivi e gli Istituti di Istruzione Superiore del territorio cittadino. 422, tra lavori cartacei e digitali, e 9 storytelling sono stati presentati da 549 allievi dei 9 Istituti scolastici coinvolti, tra i quali sono stati selezionati i 13 utilizzati per la realizzazione della copertina e dei dodici mesi di “Riciclamiamo 2024”, secondo l’assegnazione di seguito riportata:

n. Assegnazione Materiale Istituto Classe Alunno/i
1 Copertina IC Giovanni XXIII 2D Flavio Sorrentino
2 Gennaio RDM IC Carducci – Trezza 3D Benedetta Briarero
3 Febbraio Vetro IIS Della Corte – Vanvitelli 4B – Grafica e Comunicazione Sara Amaro
4 Marzo Carta Liceo Scientifico A. Genoino 1B Siria Sorrentino
5 Aprile FOU IIS Galdi – De Filippis 5D Classico Grazia Leo

Alessandro Pio Vitale

Valeriano Crispo

Senasio Rispoli

6 Maggio RAEE IIS Galdi – De Filippis 4B Linguistico Federica Monetta
7 Giugno Rispetto IC Don Bosco 1B Morena Carraturo

Angelica Massa

Chiara Fariello

8 Luglio Risorsa Liceo Scientifico A. Genoino 2B Antonio Capasso
9 Agosto Responsabilità IC Giovanni XXIII 1B Domenico Rispoli Raffaele Laudato

Federico Sorrentino

10 Settembre Pile IIS Della Corte – Vanvitelli 4B – Grafica e Comunicazione Sara Carbone
11 Ottobre Farmaci IC S. Lucia 2B Giulia Di Marino e Pasquale Mannara
12 Novembre Secco indifferenziato IC S. Nicola 5U Luca Ventimiglia
13 Dicembre Centri di Raccolta IC A. Balzico 3D Kevin Michael Tetteh

 

Mascotte” del 2024, costante di tutto il calendario, è il “mondo cartoon”, realizzato da Luigi Abate, classe 1B, del Liceo Scientifico “A. Genoino”.

La giuria incaricata della selezione dei lavori ha, inoltre, assegnato 3 Menzioni speciali:

  1. IC “Carducci–Trezza” – Frazione multimateriale – 3D Serena Della Monica
  2. Liceo Scientifico “A. Genoino” – 1 B – Carta – Enrico Giannattasio
  3. IC “S. Nicola” – 3 B – Secco indifferenziato – Aurora Apicella

Per Riciclamiamo 2024 confermata la sezione degli storytelling con la produzione da parte degli studenti degli Istituti partecipanti di “una storia”, con l’utilizzo di strumenti digitali, che attraverso la narrazione di un racconto ha affrontato la tematica assegnata nell’ambito del progetto. In questo modo si è mirato a stimolare creatività e partecipazione, a facilitare l’apprendimento e il lavoro di gruppo. Dei 9 storytelling pervenuti è stata stilata una graduatoria, con un ex aequo al secondo posto, con proiezione dei vincitori nel corso della conferenza stampa di presentazione del Calendario 2024.

1 Istituto Classe Alunno/i Mese Materiale
IC “Giovanni XXIII” 3E Giovanni Masullo – Carlo Cermimara – Andrea Di Domenico Agosto Responsabilità
2 Istituto Classe Alunno/i Mese Materiale
IC “A. Balzico” 3E Dicembre CdR
2 Istituto Classe Alunno/i Mese Materiale
IC “A. Balzico” 3F Nicole – Raffaele – Simone – Alessandra – Pasquale

Coordinamento – Luigi Volino

Dicembre CdR
3 Istituto Classe Alunno/i Mese Materiale
IC “Giovanni XXIII” 2B Celano Silvia – Di Giorgio Claudia

Tukachurova Violeta – Umanets Sofia -Vitale Viviana – Zito Rita

Agosto Responsabilità

 

“Ogni anno la Metellia Servizi, attraverso questa significativa manifestazione, – ha affermato il Sindaco Servalli – rinnova il forte sodalizio con le realtà scolastiche, colonne portanti della nostra comunità, mettendo al centro centinaia di ragazze e ragazzi cavesi e non, che attraverso la creatività, dimostrano attenzione e rispetto per l’ambiente, ma anche la volontà di partecipare concretamente e in prima persona al dibattito e alle iniziative su questo tema di grande attualità. Un appuntamento di fine anno che conferma e rafforza un ruolo attivo della Società in house del Comune sul territorio che si concretizza non solo attraverso il calendario «Riciclamiamo», ma attraverso tutte le progettualità e le iniziative che Metellia Servizi mette in campo nelle strutture scolastiche di ogni ordine e grado della nostra Città”.

“Il progetto del calendario, che si rinnova ormai da 6 anni, – ha dichiarato l’Amministratore unico della Metellia Servizi, Giovanni Muoio –ha tra i suoi cardini il principio secondo il quale le giovani generazioni devono essere al centro del modello di sviluppo della società, il loro benessere, insieme a quello della comunità, l’inviolabilità dei loro diritti, così come l’esercizio di questi diritti, devono rappresentare lo scopo da perseguire.  Ed è per questo che nella cornice di «Riciclamiamo» abbiamo voluto creare uno spazio in cui i giovani possano far sentire la propria voce, diventando portatori di messaggi positivi per l’ambiente, dando il buon esempio ed «influenzando» positivamente la comunità che li circonda, divenendo, come è giusto che sia e come è loro diritto, non mero oggetto delle politiche ambientali, ma soggetti attivi. La qualità e la quantità dei lavori pervenuti, oltre che la longevità del progetto a cui le strutture scolastiche cittadine partecipano sempre con entusiasmo, dimostrano la validità del format di «Riciclamiamo»”.

Cava de’ Tirreni (SA). Natale al Sacrario Militare di Cava: omaggio ai caduti in guerra

Commozione per la celebrazione al Sacrario Metelliano per chi non c’è più.


“Ricordiamo i caduti in guerra che hanno donato la propria vita per la patria. Il nostro pensiero va al Grand’Ufficiale Salvatore Fasano, a Gerardo Canora, al Generale Lucio Cesaro e a Massimiliano Randino primo Caporal Maggiore della Brigata Paracadutisti Folgore, insignito della Croce d’Onore alla memoria, che ci guardano dal cielo”.

Con queste parole, durante la tradizionale celebrazione natalizia del comitato per il Sacrario Militare di Cava de’ Tirreni in occasione del Natale, il Cappellano Militare Capo don Claudio Mancusi ha fatto memoria di quanti non ci sono più.

Don Claudio ha ricordato il sacrificio di coloro che hanno dato la vita per la patria e per i valori della libertà e della democrazia. “Il sacrificio dei caduti non è stato vano, ma ha contribuito a costruire il nostro futuro. Dobbiamo onorare la loro memoria, affinché le loro gesta non vengano dimenticate”, ha affermato don Claudio nel suo sermone.

“Il loro ricordo è vivo nei nostri cuori e ci sprona a continuare a lottare per un mondo migliore, dove la pace e la giustizia regnino sovrane”. All’incontro presso la Chiesa di S. Maria Assunta in Cielo e delle Anime del Purgatorio al Corso Umberto I° di Cava de’ Tirreni erano presenti l’assessore Germano Baldi, Vincenzo Lamberti, Roberto Catozzi, il Colonnello Carlo De Martino, Gigino Fasano, Maddalena Annarumma, l’associazione Nembo ed i rappresentanti delle forze dell’ordine. “Saluto tutti a nome del Presidente del Comitato per il Sacrario Militare Daniele Fasano che non è intervenuto alla cerimonia perché ha l’influenza – ha aggiunto don Claudio – In particolare saluto il Colonnello Nicola Iovino del Reggimento Cavalleggeri Guide di Salerno, Il Tenente Colonnello Domenico Patriciello, il Comandante del Battaglione Trasmissioni Vulture e l’assessore Germano Baldi”. Ed ecco l’omaggio ai caduti. “I caduti hanno raggiunto la dimensione dell’eternità – ha chiosato don Claudio – Dobbiamo onorare la memoria di quanti hanno sacrificato la propria esistenza”. “Il Presidente – ha sottolineato il Colonnello Carlo De Martino – ci teneva anche a ringraziare l’amministrazione comunale, la ditta Lamsa che ha sostituito il vetro e la Puliexpress che ci hanno supportato aiutandoci l’estate scorsa in occasione dell’intervento al Sacrario Militare. Il nostro dovere è custodire la memoria dei caduti”.

Salerno. Tempo di Avvento: l’Arcidiocesi si prepara a celebrare il Santo Natale.

L’invito di S.E. Monsignor Bellandi: “Rinnoviamo nel cuore lo stupore e la gioia di questo annuncio”.


Con l’Avvento, tempo forte dell’Anno liturgico che prepara a celebrare il Natale del Signore, l’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, oltre alle numerose iniziative organizzate dalle Parrocchie, promuove tre eventi importanti. In particolare, venerdì 15 dicembre, alle ore 18.30, la chiesa di San Giorgio, ospiterà la seconda e ultima parte della riflessione sui testi degli Inni Sacri di Alessandro Manzoni, con l’approfondimento su “Il Natale” a cura del professor don Roberto Piemonte, Vicario Episcopale per la Pastorale e docente di Filosofia della religione. La conferenza, organizzata in occasione del 150° anniversario della morte del poeta e romanziere, dall’Ufficio Cultura e Arte dell’Arcidiocesi presieduto dalla professoressa Lorella Parente e dalla rettoria di San Giorgio, vedrà, tra l’altro, la partecipazione della dirigente scolastica e degli studenti del liceo Regina Margherita di Salerno.

A seguire, sabato 16 dicembre, in Cattedrale, alle 20.30, si terrà il tradizionale Concerto di Natale promosso dal Coro della Diocesi di Salerno, con la partecipazione dell’Orchestra Filarmonica Campana. In occasione dell’evento, giunto alla sua XI edizione, verranno eseguiti brani liturgici e canzoni della tradizione natalizia nazionale e mondiale, con la direzione di Remo Grimaldi. Il programma di sala della serata seguirà un percorso che ricorderà l’ottavo centenario del Presepe di Greccio. Previsto anche un momento di preghiera e riflessione sulla pace.

Inoltre, il 19 dicembre, a 800 anni dal presepe di Greccio, il Vescovo di Benevento, S.E. Monsignor Felice Accrocca, storico ed esperto di francescanesimo, si soffermerà sul valore del presepe nell’esperienza di San Francesco di Assisi. L’incontro si terrà alle ore 19, presso la Cattedrale di Salerno. L’Arcidiocesi, dunque, con L’Ufficio Cultura e Arte, propone un prezioso momento di approfondimento sull’esperienza di San Francesco d’Assisi che diede vita al “presepe” per vivere l’evento dell’Incarnazione del Figlio di Dio.

Si tratta di tre appuntamenti di grande valore spirituale e culturale, finalizzati a preparare la comunità alle festività natalizie con maggiore consapevolezza e gioia.

“La Chiesa, come ogni anno, ci fa rivivere questo periodo di Avvento in preparazione al Santo Natale, per aiutare tutti noi a risvegliare nel nostro cuore la dimensione della speranza e della disponibilità ad accogliere quel Dio che ci sorprende sempre. – ha osservato l’Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, Sua Eccellenza Monsignor Andrea Bellandi – L’annuale rapporto Censis offre un quadro desolante della situazione sociale del nostro Paese, in cui il clima psicologico appare dominato dalla paura e dall’inerzia. Una ipertrofia emotiva, come viene sintetizzata dal rapporto, davanti alla quale noi cristiani non possiamo tuttavia rassegnarci, in quanto siamo stati raggiunti e viviamo di quella straordinaria notizia, che risuonerà ancora una volta la notte di Natale: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore». Ed egli è nato per rimanere sempre con noi!”, conclude S.E. Monsignor Bellandi che, infine, augura a tutti “di vivere questo tempo di avvicinamento al periodo natalizio rinnovando nel cuore lo stupore e la gioia di questo annuncio che riapre la porta sempre alla speranza”.