Politica & Amministrazione

 

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Sottoscritto l’accordo di programma P.I.C.S

Sottoscritto stamattina nella Sala di Rappresentanza del Palazzo di Città, dal Presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca e dal Sindaco Vincenzo De Luca, il decreto di assegnazione definitivo del finanziamento di 11.197.384,56 euro, del Programma Integrato Città Sostenibili, (P.I.C.S.), finanziato con i fondi P.O. Fesr 2014-2020.

“La progettualità messa in campo dall’Amministrazione Servalli è di grande qualità, di attenzione all’ambiente, recupero di ferite del terremoto, riqualificazione delle frazioni – afferma il Presidente De Luca – ma Cava de’ Tirreni sarà oggetto di grande attenzione da parte della Regione. Ho preso l’impegno per il completamento del trincerone perché un’opera strategica per la mobilità regionale così come per l’ospedale che abbiamo salvato da chiusura certa”.

L’Assessore all’Urbanistica Giovanna Minieri ha illustrato le progettualità del P.I.C.S. che prevedono quattro macro progetti, per otto interventi:

  • Realizzazione di un Sistema culturale integrato di Cava de’ Tirreni: Potenziamento delle attrezzature e dei servizi tecnologici nei locali dell’Ex Eca e del Complesso del Monastero di S. Giovanni – € 556.000,00;
  • Realizzazione di Sistema culturale integrato: Implementazione di un’ App per la fruizione dei contenuti turistico/culturali in forma integrata – € 150.000,00;
  • Realizzazione di un sistema culturale integrato di Cava de’ Tirreni: Recupero e rifunzionalizzazione del Castello di Sant’Adiutore – € 2.186.195,00;
  • Realizzazione di un sistema culturale integrato di Cava de’ Tirreni: Recupero e rifunzionalizzazione dell’ Eremo di S. Martino – € 739.403,60;
  • Valorizzazione e rifunzionalizzazione turistica dell’Oasi del Parco di Diecimare – € 883.000,00;
  • Recupero complesso edilizio San Lorenzo denominato Ex Asilo di mendicità – € 3.407.039,62;
  • Recupero funzionale area ex prefabbricati alla frazione Santa Lucia: Realizzazione di un Parco inclusivo – € 404.638,30;
  • Recupero funzionale area ex prefabbricati a S. Pietro: Realizzazione di un Parco urbano € 1.871.108,04

“Una giornata importante per la nostra città – afferma il Sindaco Servalli – nel segno della concretezza della nostra azione amministrativa, non solo per il finanziamento regionale ma per come saranno impegnate queste risorse che recuperano, ridisegnano, valorizzano il nostro patrimonio storico ambientale, con grande attenzione al sociale e con lo sguardo proiettato al futuro per creare economia ed occupazione. Come sempre, il Presidente De Luca, a cui vanno i nostri apprezzamenti e ringraziamenti, dimostra nei fatti l’interesse e la presenza concreta della regione per la Città di Cava de’ Tirreni”.

CASTEL SAN GIORGIO (SA). Approvato il progetto “Teatro Inclusivo” a favore di anziani over 65 e con disagi economici

Nel quadro delle attività a favore degli anziani meno abbienti, l’Amministrazione comunale guidata da Paola Lanzara ha varato nei giorni scorsi il progetto del Teatro Inclusivo a favore di cento anziani, teso a favorire la partecipazione a spettacoli di notevole valenza artistica per favorire la socializzazione tra gli over 65 con un reddito ISEE non superiore a € 8.107,50. Grazie alla collaborazione con l’Auditorium Sant’Alfonso di Pagani, i partecipanti, che saranno individuati tramite le domande effettuate presso gli uffici dei Servizi Sociali, potranno assistere a spettacoli di Biagio Izzo, Peppe Barra, Sal Da Vinci e Ciro Villani e i Made in Sud.

Nell’offerta a favore dei nostri anziani – spiega la prima cittadina Paola Lanzara – abbiamo deciso di effettuare una scelta di qualità convinti che anche la socializzazione non deve essere un aspetto della terza età fine a se stessa, ma deve continuare ad arricchire di valori culturali la vita di chi ha superato l’età produttiva e versa in condizioni economiche disagiate”.

Il progetto – spiega l’assessore ai Servizi Sociali Antonia Alfano – prevede la partecipazione agli spettacoli teatrali per i quali il Comune si fa anche carico del trasporto da e per l’Auditorium di Pagani dal 14 dicembre al 9 maggio 2020 e tende ad impedire l’isolamento tipico nelle fasce di età sopra i 65 anni accompagnato da un disagio economico che impedisce momenti di arricchimento culturale e di socializzazione. Mediamente agli spettacoli parteciperanno circa 25 anziani. In caso di posti disponibili potranno parteciparvi anche anziani con ISEE superiore a € 8.107,50 per i quali però sarà prevista una compartecipazione al costo del biglietto”.

Il progetto partirà il 14 dicembre 2019 con lo spettacolo di Ciro Villani e i Made in Sud con “I promessi sposi made in Naples”, proseguirà il 18 gennaio 2020 con Peppe Barra Monsignore; il 22 gennaio 2020 con Sal Da Vinci in “La Fabbrica dei Sogni” e si concluderà il 9 maggio 20920 con Biagio Izzo in “Tartassati dalle Tasse”.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). II edizione de “Il regalo sospeso”

Anche quest’anno al via l’iniziativa dell’Amministrazione Servalli a favore dei bambini e delle famiglie svantaggiate, denominata : “Regalo Sospeso”, curata dagli Assessori alle Attività Produttive, Annetta Altobello e all’Urbanistica, Giovanna Minieri.

Ispirandosi all’usanza napoletana del “caffè sospeso”, l’Amministrazione Servalli, intende invitare i cittadini ad acquistare un regalo da donare a chi ne ha bisogno presso i negozi che aderiscono all’iniziativa.

“Chiediamo ad ogni cittadino – dichiara l’Assessore all’Urbanistica Giovanna Minieri – di partecipazione a questa gara di solidarietà per donare un sorriso anche a chi è in difficoltà. Lo scorso anno abbiamo riscontrato un buon successo e tantissime persone hanno aderito a questa iniziativa dimostrando il grande cuore dei cavesi che certamente si confermerà anche questo Natale”

I regali saranno raccolti entro la settimana di Natale e con la collaborazione delle associazioni di volontariato e le parrocchie, destinati ai bambini le cui famiglie si trovano in disagio economico.

“Quando si lavora tutti insieme, cittadini, commercianti, amministrazione per un obbiettivo sociale come il regalo sospeso – afferma l’Assessore alle Attività Produttive Annetta Altobello – si ha proprio il senso di una comunità in cui ci si sostiene nei momenti di difficoltà ed ognuno fa la propria parte. È questo lo spirito del nessuno resti solo con il quale opera la nostra amministrazione”.

I negozi che intendono aderire all’iniziativa, troveranno l’avviso pubblico e la scheda di adesione sul sito www.comune.cavadetirreni.sa.it. La domanda di adesione va poi, protocollata all’URP del Comune di Cava de’Tirreni, in via Tommaso Cuomo, entro e non oltre le ore 12.00 del 29 novembre 2019.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Scarpette Rosse: “Un’altra me” per ritrovarsi

Presentati stamattina, 22 novembre, dal vice Sindaco Armando Lamberti, dall’Assessore alle Politiche Sociali, Antonella Garofalo e dalla coordinatrice dell’evento “Scarpette Rosse in Ceramica”, Barbara Mauro, i due giorni organizzati dall’Amministrazione Servalli, contro la violenza sulle donne, in collaborazione con le associazioni Centro Anti Violenza Frida, Centro Ascolto Resilienza, Fuori Tempo Teatro Luca Barba, La Casa delle Donne, La Rosa di Gerico, Associazione di Donne, SNOQ, Casa Mia Onlus Dopo di Noi, l’Isola di Samo, che si terranno presso il Monastero di San Giovanni.

Il primo appuntamento è per domenica 24 novembre, con inizio alle ore 18, nel Salone delle Conferenze, con “Scarpette Rosse in Ceramica, le Città della Ceramica dicono no alla violenza”, con una tavola rotonda cui parteciperanno Paolo Landi, psicologo e psicoterapeuta, Teresa D’Alessandro, conservatore Beni Culturali, Gabriella Taddeo, cronista culturale, Antonella Nigro, critico d’arte, inoltre, le ceramiste Elia Tamigi, Maria Assunta Sarno, Paola Taglè, Giuseppe Cicalese, Giovanna Tagliaferri, Rita Cafaro, Gabriella Lamberti, Agnese Contaldo e Geffy Di Maio, realizzeranno delle istallazioni con scarpette rosse in ceramica. Nella Galleria Espositiva, invece, sarà inaugurata la performance d’arte Preludio (24/11 – 6/12), delle artiste Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino.

“È un evento – afferma Barbara Mauro – che rientra nelle iniziative che ogni Città di Antica tradizione ceramica (Aicc) come Cava de’ Tirreni, organizza per testimoniare un forte NO alla violenza e che anche l’arte, in particolare la ceramica, può essere uno strumento per rinascere. Con questo progetto la ceramica esce dalle botteghe per incontrare le comunità e farsi portatrice di valori e di cultura diventando un simbolo importante contro ogni violenza di genere”.

Il secondo appuntamento è per lunedì 25 novembre, con inizio alle ore 18 nel Salone delle Conferenze, con la performance teatrale: “Sogni rubati non quantificabili”, a cura dell’Associazione Fuori Tempo Teatro Luca Barba. Al termine, il tavolo di confronto, con la partecipazione del Sindaco Vincenzo Servalli, l’Assessore regionale alle Pari opportunità, Chiara Marciani, la Consigliera provinciale alle Pari Opportunità, Anna Petrone, il vice Sindaco e Assessore alla Cultura, Armando Lamberti, l’Assessore alle Politiche Sociali, Antonella Garofalo, la Consigliere comunale, Francesca Brunetto, la responsabile percorso antiviolenza AOU Ruggi D’Aragona, Rosa Esposito, il Gip/Gup del Tribunale di Salerno, Alfonso Scermino, il capitano della Polizia Municipale Annamaria Garofalo, modererà l’incontro Carmela Novaldi.

Al termine ci sarà la testimonianza di una donna vittima di violenza presa in carico dal Centro Anti Violenza territoriale Frida e un Flash Mob organizzato dal Centro ascolto Resilienza.

“Abbiamo voluto Un’altra Me – afferma l’Assessore Garofalo – per promuovere sempre di più la cultura della consapevolezza che non può prescindere dalla denuncia che è l’unica strada da percorrere per riconquistare la propria dignità di donna spesso soppressa dagli abusi anche psicologici e riappropriarsi della propria vita e nel ricordo indelebile di Nunzia Maiorana. Tutto è stato possibile grazie alla grande collaborazione delle associazioni che sono un patrimonio straordinario della nostra città”.

CASTEL SAN GIORGIO (SA). Festa dell’albero: il sindaco Paola Lanzara pianta nuovi alberi nella villa comunale

Aderendo all’invito del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, l’amministrazione comunale di Castel San Giorgio, guidata dal sindaco Paola Lanzara, questa mattina ha provveduto, simbolicamente, a piantare diversi alberi all’interno degli spazi verdi di Villa Iuliano al centro della frazione capoluogo di Castel San Giorgio.

Insieme al primo cittadino anche il vice sindaco Giuseppe Alfano e l’assessore alle Politiche Giovanili e Pari Opportunità Giustina Galluzzo.

Il sindaco, con l’aiuto di alcuni dipendenti comunali, ha messo a dimora anche alberi di alto fusto trattenendosi poi a dialogare con molti cittadini presenti e discutendo del valore del rispetto per l’ambiente e come il verde e la sua cura possano contribuire a rendere più vivibili i territori specie quelli maggiormente urbanizzati.

Il rispetto del verde – ha spiegato il primo cittadino Paola Lanzara – non è solo una questione di facciata. Proprio poche settimane fa abbiamo avuto la dimostrazione pratica di come, se non fossero stati distrutti dagli incendi ettari della collina sovrastante il centro di Castel San Giorgio, probabilmente l’alluvione che ci ha colpito non avrebbe prodotto i danni che siamo stati costretti a registrare. In questa ottica la festa dell’albero di questa mattina è non solo un simbolo, ma un segnale preciso di educazione ambientale al quale le nuove generazioni devono adeguarsi sia per il loro interesse che per il rispetto verso il territorio”.