notizie

 

Explaining Suicide to Kids

Below are some tips to assist you to enhance your essays. It really is going to place the primary content of the article. There’ll be distinctive ways of approach a specific article. There are several diverse strategies to composition creating. The essay describe makes it possible to put your thoughts with each other, and get an obvious thought about what the essay should be about. You’re required to practice composing composition plans. Hence, is crucial for authorship an skilled essay because without an appropriate outline you won’t manage to manage the intricacies of authorship and finally wind up getting bad mark. Well offered article writing is an important create to assist you win at school and university tests, but it really is surprising how hard it really is to find help with the best way to write a successful essay.

At least lisa are able to afford it.

Also the writers should have a pattern to work on so they can write a productive essay. Clearly every pupil thinks they’ve composed expert essays but truly they’ve not because you will find a couple of requirements and should you r article isn’t able enough to satisfy these standards then there’s certainly no approach you’ve written expert documents. To help you to provide your composition a proper plan you ought to firstly all research your topic enough. While operating on the essay plan don’t blend distinct notions in a single pot. Now it’s simple to produce an agenda. Compose a terrific strategy, which wont happen to you personally An significant factor in the whole process of writing composition would be to analyze the issue. The toughest section of composing an article must be starting it. For instance if I’m creating a section about’ Personality’. The types I Have underlined feature more notably within the article writing section.

Or, you could only learn whatnot to do.

Your article should be prepared within the way it has a coherent and logical structure. They typically comprise an adequate quantity essay writing service of helpful info that may give you fantastic suggestions for the article summarize. That is certainly surely essentially your route to your superb composition. Training the teachings and states of the article. Article writing is actually an activity that lots of the persons don’t enjoy doing the very same. Creating well isn’t basically a divine gift. Let’s see today 3 designs which are a sort of process to foster the procedure for authorship. It’s the kind of papers you’d compose before composing a solution papers. To generate a great composition, one ought to understand every attribute of the subject in question.

Trying to be considered a perfectionist will cause one to become neurotic.

So, you really should sweat a bit and gather important info in your article issue and decide the contents which will be convenient. This informative article gives the answers to several questions about composition writing and implies important techniques for students. Concentrating on a special issue makes it simpler that you write an article. Documents aren’t merely written on several diverse issues but are additionally offered in various fashions. Meeting essays let you use individuals as your own sources in place of books. An composition isn’t about misinformation, is around the fact. Any composition should offer an efficient evaluation of this issue in query.

Ellie kardashian oiled up and stripped-down for that cameras once more, because she might.

By teaching pupils four distinct kinds of subject launch, you’re supplying a pick about them in methods to begin their article. Here we’re supplying you ideas for creating an article which is definitely effective within people. Every man required to write essays once he’s offered with assignments for exactly the same within their particular educational everyday living.

SALERNO. “Beneficenza ad Arte”, 33 artisti in mostra all’Istituto Alberghiero Roberto Virtuoso

Asta di beneficenza, sabato 19 ottobre alle ore 17,30 in favore della Mensa dei poveri San Francesco di via D’Avossa.


Prosegue l’evento ‘Beneficenza ad Arte’ presso l’Istituto Alberghiero Roberto Virtuoso di Salerno, in via Pertini, dove sono esposte le opere di 33 artisti salernitani che hanno aderito all’iniziativa di arte, cultura e soprattutto di solidarietà, giunta quest’anno alla terza edizione.

33 artisti hanno donato ciascuno una propria opera d’arte che sabato prossimo, 19 ottobre, alle ore 17,30, sarà messa all’asta di beneficenza negli stessi spazi dell’istituto Virtuoso che generosamente ospita l’evento. 

Il ricavato della vendita delle opere sarà interamente devoluto alla Mensa dei poveri San Francesco di via D’Avossa, nel quartiere Carmine, punto di ristoro e luogo di aggregazione familiare per tante persone bisognose della città di Salerno.

‘Beneficenza ad Arte’ è un evento ideato dalla prof. Maria Scotti, Artista e docente di disegno e storia dell’Arte e madrina dell’evento, ed è organizzato dall’Associazione culturale e sociale Vitruvio, dall’avv. Antonio D’Alessio, consigliere comunale, dall’Istituto Alberghiero Virtuoso e dall’Agenzia di Comunicazione AGS Comunica, con il contributo di Bottega San Lazzaro e, per questa edizione, anche del Conservatorio ‘Giuseppe Martucci’ di Salerno.

L’evento è stato inaugurato martedì scorso 15 ottobre con il taglio del nastro della mostra, curata da Ilaria Tamburro e Teresa D’Alessandro, che espone le 33 opere donate. La mostra è aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 17,00.

Nel tardo pomeriggio di ieri l’artista Nadia Farina – che ha donato all’evento la sua pubblicazione del 2011, Le ricette raccontano“, Edizioni Terra del Sole – si è intrattenuta con i presenti per conversare di cucina, arte e di poesia.

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 17 ottobre, dalle ore 18,00 si svolgerà l’incontro con il prof. Gaetano Guerra, Ordinario di Chimica delle macromolecole presso l’Università degli Studi di Salerno sul tema: “La plastica, da soluzione innovativa a disastro ambientale“. Il prof. Guerra è anche Accademico dei Lincei e unico membro italiano della Commissione tecnica EASAC.

Domani venerdì 18 ottobre alle ore 19,00 è in programma l’evento musicale a cura del Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno.

Beneficenza ad Arte si concluderà sabato 19 ottobre alle ore 17,30 con la messa all’asta delle opere donate dagli artisti.

Si confida in un’ampia partecipazione di pubblico, di amanti dell’arte e di benefattori per la  Mensa dei poveri San Francesco.

CAVA DE’ TIRRENI (SA). Il Sacrario Militare di Cava sarà aperto, d’autunno alle visite, ogni domenica

Celebrazione del due novembre in memoria dei caduti ed apertura domenicale del Sacrario Militare di Cava de’ Tirreni.

Sono questi gli argomenti dell’ultimo incontro del Comitato per il Sacrario Militare di Cava de’ Tirreni cui hanno preso parte il Presidente Daniele Fasano, Antonio Proto Presidente dell’associazione Bersaglieri Maggiore Marcello Garzia, il Colonnello Carlo De Martino, Vincenzo Lamberti e Roberto Catozzi.

Ad officiare la consueta messa di sabato due novembre alle 10, nel Sacrario Militare ubicato nel civico cimitero, sarà don Giuseppe Nuschese alla presenza delle autorità civili e militari del territorio. “Invito la cittadinanza a prendere parte alla consueta cerimonia in ricordo dei caduti – sottolinea il presidente Daniele Fasano – Faremo memoria, ancora una volta, del sacrificio di quei uomini cui va la gratitudine per aver immolato la loro esistenza nell’adempimento del proprio dovere”. Dal 6 ottobre fino al 10 novembre, il Sacrario Metelliano sarà aperto, alle visite, ogni domenica dalle 10 alle 12.

SALERNO. Inaugurata alla Casa Circondariale “A. Caputo” di Salerno la Pizzeria Sociale “La Pizza Buona Dentro e Fuori”

Taglio del nastro questa mattina all’interno della Casa Circondariale “A. Caputo” di Salerno, della Pizzeria Sociale “La Pizza Buona Dentro e Fuori”. Alla presenza di Rita Romano, direttrice della Casa Circondariale di Salerno, Carmen Guarino, Presidente della Fondazione Casamica, Antonia Autuori, Presidente della Fondazione Comunità Salernitana e Paola De Roberto, Consigliere Comunale di Salerno, si sono accesi per la prima volta i forni del locale pizzeria dedicato alla realizzazione di pizze “calde e fumanti” destinate ai detenuti, ma anche alla formazione di dieci ospiti del carcere.

“La pizzeria sociale all’interno del carcere di Salerno oggi prende vita – ha spiegato Carmen Guarino – anche grazie all’impegno di tanti amici e partners che hanno sposato e condiviso il progetto. Dalla Fondazione Comunità Salernitana, all’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Salerno e la Casa Circondariale, con la collaborazione di Fondazione Carisal e Camera di Commercio di Salerno ed i tanti cittadini che hanno partecipato alle nostre serate per la raccolta fondi”. Ad oggi, infatti, sono stati raccolti 25 mila euro, tutti spesi per ristrutturare e allestire la Pizzeria Sociale, in un locale all’interno del carcere usato nel tempo solo come deposito. 

“E’ per noi una giornata importantissima – ha aggiunto Rita Romano, direttore della Casa Circondariale salernitana – perché segna l’apertura di questo posto verso l’esterno. Il carcere è un luogo che si deve aprire e diventare parte integrante della società. Il mio sogno, ed è su questo che stiamo lavorando, è quello di aprire questa pizzeria anche all’esterno. Nonostante le tante difficoltà e problematiche facciamo di necessità virtù e cerchiamo di capitalizzare ciò che abbiamo a disposizione. Puntando tanto sul capitale umano”.

         Da domani, dunque, i detenuti potranno ordinare e mangiare la loro pizza, mentre dieci di loro saranno impegnati nel progetto destinato al corso di formazione per pizzaioli.

CALVANICO (SA). Solennità San Michele Arcangelo patrono di Calvanico

Pellegrinaggio e Santa Messa al Santuario di San Michele in vetta a 1.567 mt.


“Quis ut Deus? Chi è come Dio?”. In alto, fin su, in cima, a 1.567 metri di altitudine, in un cammino di fede e di spiritualità alla riscoperta del divino. È la salita al Santuario di San Michele Arcangelo, patrono di Calvanico, che si rinnova per i solenni festeggiamenti in occasione della festività del 29 settembre 2019. 

Un cammino di fede, che si traduce nel pellegrinaggio che dal centro di Calvanico e dalla chiesa madre del SS. Salvatore si muove verso Pizzo San Michele, dove sorge il piccolo Santuario, in un luogo suggestivo, in cui divino, trascendenza e natura si incrociano. Alle ore 10.30 di domenica mattina sarà celebrata la Santa Messa in vetta. 

A piccoli gruppi, già dall’alba (partenza nella fascia oraria tra le ore 6 e le 8 del mattino) si muoveranno i pellegrini, per essere puntuali alla liturgia delle 10.30, dopo aver sostenuto la salita attraverso gli antichi sentieri di Monte San Michele. Di sera, le celebrazioni si sposteranno nella chiesa madre SS.Salvatore di Calvanico, dove sarà officiata la Santa Messa alle ore 18.30.

“La comunità ecclesiale di Calvanico è pronta ad accogliere i numerosi pellegrini provenienti dall’intero comprensorio della Valle dell’Irno e del Montorese per vivere un momento di forte spiritualità al Santuario di San Michele Arcangelo in Pizzo di Calvanico – esordisce il Rettore del Santuario, Sacerdote Don Vincenzo Pierri – Questo luogo sacro costituisce davvero quel punto che ci fa contemplare il Salmo 121 che recita: “Alzo gli occhi verso i monti, da dove mi verrà l’aiuto?”. È l’occasione per rinnovare la propria fede nell’incontro con Dio. Ovviamente ci saranno i collaboratori del santuario ad offrire accoglienza ai fedeli già dalle prime ore di sabato. Come Parrocchia saliremo insieme ad un nutrito gruppo di giovani di Calvanico e alterneremo momenti di preghiera, di sosta e di riflessione spirituale”. 

Un’aura di forte misticismo avvolge la figura del santo. Una devozione avvertita fortemente che spinge i fedeli di Calvanico e dei territori limitrofi della Valle dell’Irno e della provincia di Avellino, che attraversano i percorsi sacri dei pellegrini, tra i boschi, per poi aprirsi alla radura dove sorge il più alto santuario micaelico d’Italia, per abbandonarsi infine alla preghiera, al panorama spettacolare che si offre allo sguardo e alla contemplazione. La leggenda fa risalire la fondazione del santuario al 1400. Al fianco della chiesa anche un rifugio con focolare, sempre aperto ai fedeli.

«Si ritorna “in valle”, ovvero alla vita e alle attività quotidiane, rinnovati nello spirito e nell’animo – aggiunge Don Vincenzo Pierri – L’Arcangelo Michele continua a chiedere a noi suoi devoti di toglierci di dosso ogni comportamento contrario ai comandamenti del Signore e di vivere secondo le disposizioni e le leggi civili che mirano a rendere più umana e bella la vita comune. “Quis ut Deus? Chi come Dio?” Lasciamoci contagiare dalla missione dell’Arcangelo e proclamiamo anche noi con forza che Dio è “per noi rifugio e forza, aiuto sempre vicino nelle angosce. Questo è il Signore, nostro Dio in eterno, sempre: egli è colui che ci guida” (Salmi 45 e 47)». 

«È un percorso introspettivo – racconta Antonio, giovane pellegrino – per ristabilire un legame forte tra noi e Dio. E’ un viaggio interiore, dove si porta l’anima più vicina a Dio. Nel santuario c’è un vessillo dove c’è scritto “Quis ut Deus”. Magari è vero, in questo luogo c’è Dio, si percepisce. E’ un legame forte, inscindibile per noi credenti, difficile da spiegare con le parole, ma da sentire e da vivere». 

«Un viaggio emozionante, che ti scava dentro – insiste Francesca – Nella salita allontani i pensieri, lasci i bagagli. Ti concentri sul respiro e ti immergi nella natura. Il cammino è faticoso, le energie sembrano mancare, ma c’è una forza che spinge». 

«È straordinario. Una devozione forte che condiziona le nostre vite – spiega Amalia, giovane di Calvanico – Ci si ritrova tutti insieme in un unico grande abbraccio. Con lo sguardo rivolto al cielo, con gli occhi pieni di lacrime si intonano canti e si entra in chiesa. Lì è la vita, lì è l’attesa, pronti a riprendere il cammino».  

PROGRAMMA LITURGICO

26-27-28 settembre 2019

Triduo di preparazione – chiesa SS. Salvatore

Ogni sera:

  • ore 17 Confessioni, recita del Santo Rosario, preghiera alla corona angelica
  • ore 18 Santa Messa

Domenica 29 settembre 2019

  • Santa Messa al Santuario in Pizzo ore 10.30
  • Santa Messa Chiesa SS. Salvatore in Calvanico ore 18

CONSIGLI – Per salire verso Pizzo San Michele si consiglia abbigliamento comodo, scarpe da trekking e giacche calde per l’abbassamento delle temperature in vetta.